Carpaccio di polpo

Carpaccio-di-polpo

Tenero, saporito e leggerissimo, il carpaccio di polpo è una ricetta facile, tipica della tradizione regionale italiana, da gustare con moltissimi contorni.

 

Per rendere tenero il polpo i pescatori usano batterlo a lungo sugli scogli. Se non volete batterlo, potete congelarlo in freezer: il freddo spezza le fibre che lo rendono gommoso, poi scongelatelo e cuocetelo. In alternativa, acquistatelo già surgelato. A piacere, potete aggiungere al carpaccio di polpo anche altre erbe aromatiche come erba cipollina o basilico oppure spezie come paprika o curry. Se preferite consumarlo immediatamente, senza aspettare di poterlo affettare a carpaccio, tagliatelo a tocchetti e gustatelo tiepido con carciofi a fettine sottilissime o cubetti di patate al vapore o avocado maturo. Servite il carpaccio di polpo  come antipasto o secondo.

 

Per 4 persone

1 polpo di circa 1,2 kg

1 carota + 1 cipolla

2 coste di sedano

4 foglie di alloro

4 grani di pepe + 4 bacche di ginepro

1 spicchio d’aglio

1 ciuffo di prezzemolo

1 limone

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Eliminate gli occhi e il becco del polpo, aiutandovi con le forbici. Privatelo delle interiora, rovesciando la testa come un guanto e lavatelo a lungo sotto un getto di acqua fredda corrente. Battetelo con un batticarne per sfibrare i tessuti muscolari e ammorbidirlo. Spellate carota, aglio e cipolla e dividete quest’ultima a metà, sciacquateli con il sedano e mettete tutti gli ortaggi nella pentola con alloro, ginepro, grani di pepe e un pizzico di sale. Coprite con abbondante acqua fredda, portate a ebollizione e immergete per qualche istante le punte dei tentacoli per 4-5 volte, per farli arricciare. Infine, calate il polpo nell’acqua e cuocetelo per circa 1 ora e 10 minuti. Verificate se la polpa è cotta ma soda, infilzandola con la forchetta, lasciatelo intiepidire nell’acqua di cottura, poi sgocciolatelo.

2. Tagliate la parte superiore di una bottiglia di plastica con le forbici e introducete il polpo. Bucate il fondo della bottiglia, sempre aiutandovi con le forbici, per far defluire il liquido. Infine, pressate bene il polpo, spingendolo verso il basso con il batticarne. Chiudete con un foglio di pellicola e mettete a riposare per almeno 24 ore nella parte più fredda del frigorifero.

3. Togliete la bottiglia dal frigo, tagliatela ed eliminatela, ricavate il rotolo di polpo ottenuto e affettatelo finemente. Mettete in un vasetto con il tappo a vite 5 cucchiai d’olio, 2 di succo di limone, sale e pepe, chiudete e scuotete con energia, irrorate le fettine di carpaccio di polpo con la citronnette, spolverizzate con il prezzemolo tritato e servite.

 

 

(immagine:finistonassiette.blogspot.com)

Carpaccio di polpo ultima modidfica: 2013-09-13T10:23:52+00:00 da Marilena Bergamaschi