Olè, ecco La Spagna a Milano

spagna milanoDall’8 al 18 maggio 2014 Madrid e Milano sono più vicine con la manifestazione “La Spagna a Milano”

L’evento “La Spagna a Milano” è organizzato dall’Ente Spagnolo del Turismo in collaborazione con l’Instituto Cervantes e con il patrocinio del Comune di Milano. Con l’occasione saranno presentate iniziative culturali, intrattenimento e gastronomia in vista di Expo 2015. In Piazza Cordusio, all’angolo con Via Mercanti, le regioni e le città spagnole partecipanti presenteranno e promuoveranno le loro novità e i loro prodotti tipici. Ci sarà anche un palcoscenico per ospitare attività e spettacoli, come il Food Painting della città di Logroño, il Carnevale di Aguilas (Murcia), i Templari di Monzón (Aragona) e il flamenco andaluso. Con l’occasione si potranno assaggiare i prodotti della gastronomia spagnola in collaborazione con Saborea España e Eataly , presso il nuovo negozio all’ex Smeraldo di Piazza XXV Aprile.

Per i più piccoli, laboratori creativo-gastronomici per permettere ai bambini di creare un’opera d’arte che poi potranno mangiare. Inoltre, per la prima volta a Milano, si terrà il Festival del Cinema Spagnolo, che propone una selezione di film presso l’Apollo SpazioCinema, il Palestrina e il Beltrade, piccola sale che sta avendo molto successo. Protagoniste le migliori pellicole iberiche dell’ultima stagione tra cui il film di apertura: Vivir es fácil con los ojos cerrados di David Trueba.

Per gli sportivi invece, in occasione del campionato mondiale di pallacanestro che avrà luogo quest’estate in Spagna, un camion di grandi dimensioni, organizzato dalla Federazione spagnola di pallacanestro in collaborazione con Fiba, ospiterà una mostra itinerante sulla storia del basket e offrirà un’ampia gamma di giochi.

Tutte le informazioni su “La Spagna a Milano” sono sul sito dedicato.

 

La Via Lattea del Fai

via latteaPiù AgriCultura, uguale più cibo, più salute, più lavoro, più difesa del territorio; il 4 maggio 2014 si inaugura la Via Lattea del FAI

Più integrazione tra città e campagna, più lavoro e più salute: ne è convinto il FAI (Fondo Ambiente Italiano) che domenica 4 maggio a Milano, in occasione degli Expo Days 2014, inaugura il progetto Via Lattea (si concluderà a fine settembre). La campagna “invaderà” la città, con un programma che rappresenta una sintesi del progetto stesso e che si snoderà da Piazza Duomo alla Palazzina Appiani, presso l’Arena Civica, dal Castello al Parco Sempione.

In piazza del Duomo, se il tempo lo permetterà, una grande mongolfiera bianca consentirà di vedere Milano dall’alto attraverso un volo vincolato. Durante gli orari in cui  il pallone non potrà alzarsi verranno organizzate esibizioni con grandi aquiloni acrobatici e attività di costruzione di aquiloni per bambini e genitori.

Dal Duomo al Castello Sforzesco visite guidate, a cura dei volontari FAI, ai principali monumenti e palazzi che si incontrano lungo il percorso pedonale, con spettacoli di artisti di strada. In via Dante presso la sede degli uffici Expo 2015, ci sarà una distribuzione gratuita di palloncini e un totem informativo per collegarsi al sito dedicato al progetto.

Per l’occasione, nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco ci sarà il mercato a km 0 con oltre  60 agricoltori delle cascine del Parco agricolo Sud Milano e delle altre località toccate dai percorsi della Via Lattea 2014, con laboratori del pane e dei formaggi. Nel Castello, visite guidate agli Arazzi Trivulziani dedicati ai mesi e al lavoro nei campi.

Nel Parco Sempione, si potranno fare tour in bici o a piedi con tappe presidiate da guide FAI all’Arco della Pace, Triennale, Acquario eccetera. Presso l’Arena Civica e la Palazzina Appiani invece le visite guidate saranno agli affreschi del Salone d’Onore, recentemente restaurati, e non mancheranno spettacoli con artisti di strada e giocolieri.

Infine, la Grande Caccia al Tesoro che prenderà il via da Piazza del Duomo, alla quale tutte le famiglie con bambini sono invitate a partecipare. Le tappe avranno come temi agricoltura e alimentazione, i cui simboli dovranno essere individuati su alcuni monumenti di Milano secondo una mappa consegnata alla partenza. Lungo il percorso presso i gazebo del FAI, i partecipanti potranno trovare tutte le informazioni utili sul programma di Via Lattea 2014, iscriversi al Fondo Ambiente Italiano e partecipare alle attività.

I programmi possono essere soggetti a modifiche, pertanto si raccomanda di verificare gli aggiornamenti sul sito indicato più sopra.

 

 

Primo Pavia Fantasy

fantasyLunedì 21 aprile 2014 giorno di Pasquetta al Castello Visconteo di Pavia si svolgerà la prima edizione di Pavia Fantasy

È dedicato al genere fantasy e si sviluppa seguendo due temi fondamentali: Il Signore degli Anelli™ e Lo Hobbit™ il primo Pavia Fantasy tutto dedicato agli amanti de Il Signore degli anelli di Tolkien.

Per l’occasione ecco oltre 50 botteghe e banchi a tema fantasy e medioevale, centinaia di personaggi fantastici, laboratori didattici, truccatori per trasformare bambini e adulti in orchi e mostri, musica e danze elfiche, falchi e rapaci, combattimento a cavallo tra il bene e il male, giochi fantastici e area ludica di oltre 300 mq, taverne e locande con cibi e vini

Oltre ad assistere ai molti spettacoli in programma, tutti i bambini potranno partecipare alla manifestazione. Saranno truccati e vestiti con abiti a tema e potranno, anche per un solo giorno, essere catapultati in questo meraviglioso viaggio fuori dal tempo tra elfi, orchi, maghi, stregoni e molti altri personaggi fantastici.

Nel biglietto di ingresso infatti per tutti i bambini è compresa la vestizione e l’armamento (con abiti completi, archi, spade e scudi), l’arruolamento e l’addestramento per l’avventura con gli animatori.

Tutti gli spettacoli e le esibizioni non avranno orari prestabiliti, ma saranno itineranti e con postazione fissa in vari punti della manifestazione. L’unico spettacolo in programma con orario fisso sarà lo spettacolo con cavalli che si svolgerà dalle ore 16,30. Un doveroso ricordo va a Ombromanto, il cavallo di Gandalf scomparso da poco.

Biglietto ingresso intero costa 10 euro a persona. I bambini fino a 5 anni non pagano. È vietato l’ingresso ai cani.

 

Milano Clown Festival

meneghinoIl carnevale ambrosiano quest’anno è all’insegna della giocoleria e della musica con le maschere della tradizione

Cecca e Meneghino, le maschere tradizionali milanesi, tornano a sfilare con i carri in Piazza del Duomo. Ma il vero evento è in strada, con il Milano Clown Festival giunto alla nona edizione con lo storico direttore Maurizio Accattato. Street artists e clown, giocolieri e trampolieri faranno di Milano un palcoscenico itinerante, che partendo dal quartiere Isola si snoderà fino al centro, offrendo 130 tra eventi e manifestazioni, per far sorridere grandi e piccoli in questo momento difficile.

Tutti gli eventi saranno a ingresso libero, con un’offerta  volontaria secondo il gradimento dello show (l’unico spettacolo a pagamento inserito nel programma del carnevale si terrà al Teatro Sala Fontana, il 7 e l’8 marzo). Ad esibirsi saranno 25 compagnie di artisti internazionali di cui otto saranno in gara per il premio del pubblico, quello della giuria e  quello dei bambini.

La novità di quest’anno sarà l’8 marzo –  sabato grasso – con le performance di musica e animazione dei migliori artisti di strada in quattro piazze: piazza Duomo, piazza San Carlo, piazza della Scala e piazza San Fedele, dalle 11 alle 15.

Alle 15 partirà dalla piazza del Duomo la tradizionale sfilata di carri con le maschere di Meneghino e Cecca. Quest’anno il tema scelto per la parata è lo sport (a Sochi si svolgono le Paralimpiadi per atleti disabili).

E infine una sfilata di “Quote Rosa”, per sottolineare la concomitanza del Carnevale con la Festa della Donna che  come sempre si celebra proprio l’8 marzo.

Nell’ immagine Meneghino, classica maschera del carnevale ambrosiano.

 

 

 

Muba, la Milano dei bambini

muba

Per un weekend diverso con i bambini segnaliamo il Muba (Museo dei Bambini), presso la Rotonda della Besana a Milano

È stato inaugurato il 30 gennaio 2014, il Muba, il primo centro permanente cittadino interamente dedicato a progetti culturali e artistici per l’infanzia.

Sono oltre 1200 i metri quadri progettati dallo studio Bdgs Architetti Associati per accogliere famiglie e scuole e corredato da un giardino storico, pubblico e di libero accesso.

È prevista una ricca programmazione con tre grandi mostre all’anno e progetti in sinergia con i grandi eventi della città (Salone del Mobile, BookCity ecc.); e poi laboratori con temi di attualità, feste, campus…

All’interno lo spazio permanente Remida Milano è allestito con tavoli e scaffali ricchi di materiali didattici e laboratoriali con cui i bambini possono divertirsi a creare opere sempre nuove, imparando l’utilità del riciclo creativo.

È presente anche Rotonda Corraini, una libreria con libri per bambini di tutte le età (dagli o ai cent’anni). E poi per rilassarsi Rotonda Bistro, una caffetteria con dehor nel parco in primavera, dove gustare menù a km 0 o bere un aperitivo con la tranquillità di avere i bambini in sicurezza.

La prima mostra-gioco (fino al 31 marzo) sarà “Scatole“, di Antonio Catalano: una mostra sensoriale alla scoperta del concetto di scatola.

Inoltre dal 23 febbraio al 31 marzo, il Muba ospiterà la mostra “L’essenza e l’eccesso“, a cura di Paolo Ulian: una riflessione sui temi del consumo e della produzione attraverso 25 coppie di oggetti di uso comune…

Tutte le info su orari, costi e mostre sul sito del Muba.