Brera: scatti da Pinacoteca

© Carlo Orsi (Sette giorni a Brera, 2014)

© Carlo Orsi (Sette giorni a Brera, 2014)

La Pinacoteca di Brera vista con gli occhi di sette fotografi. Questo il progetto “Sette fotografi a Brera” curato da Sandrina Bandera, Cecilia Ghibaudi e Giorgio Zanchetti.

Sette autori di diverse generazioni e diversi stili sono chiamati a raccontare le sale di una fra le più belle pinacoteche italiane attraverso il punto di vista di narrazione personale di ognuno.

E ognuno ha il suo particolare sguardo: Luca Carrà sulle statue del Cortile d’Onore; Mario Cresci sui ritratti in esposizione; Paola Di Bello sui visitatori; Dondero sui restauratori e le opere in restauro; Orsi si concentra si concentra sulle emozioni delle opere esposte; Giovanni Ricci e Annalisa Sonzogni sulle architetture e gli spazi.

Si possono vedere gli scatti, suddivisi per autore, nelle sale della Pinacoteca in un’alternanza dialettica tra dipinti e fotografie, antico e moderno, sguardi sul mondo.

Fino al 2 novembre, tutti i giorni tranne il lunedì dalle 8,30 alle 19,15. Ingresso: 6/9 euro. Per le info consultare il sito della Pinacoteca.

La Genesi di Salgado

sebastiao-salgado

Milano celebra il lavoro di Sebastiao Salgado attraverso la messa in mostra del progetto Genesi, che inaugura la nuova stagione fotografica del Palazzo della Ragione

A 70 anni, Sebastiao Salgado è una leggenda della fotografia per la sua capacità eccezionale di diventare un unicum con l’immagine. Otto anni di lavoro, 32 viaggi in tutto il mondo, sempre accanto alla sua compagna Leila Wanick: questo è il progetto Genesi, in mostra a Milano 27 giugno al 2 novembre 2014 al Palazzo della Ragione di Piazza Mecanti di Milano. Scatti incredibili, rigorosamente in bianco e nero, attraverso i quali Salgado ci farà vedere la natura e l’umanità attraverso i suoi occhi e la sua particolarissima visione.

Dall’Antartide all’Amazzonia, dall’Africa nera alle Galapagos, dall’Algeria all’America Latina passando per ghiaccia, oceani, foreste, laghi con le popolazioni e gli animali e la flora…luoghi dove la natura è potente e gli uomini vivono in perfetta armonia con essa. Un artista forte, visionario e profondamente umano che ci racconta del suo mondo, un mondo bellissimo, attraverso immagini bellissime. Da non perdere assolutamente.

 

Il mondo dall’alto di Yann Arthus-Bertrand

Il mondo dall’alto in mostra al Museo di Storia Naturale di Milano

Cuore di Voh, Nuova Caledonia, Francia (© Yann Arthus-Bertrand)

Cuore di Voh, Nuova Caledonia, Francia (© Yann Arthus-Bertrand)

Dal 24 giugno al 19 ottobre presso il Museo di Storia Naturale di Milano, la mostra “Yann Arthus-Bertrand: la Terra vista dal cielo“. Il nostro pianeta raccontato attraverso 103 scatti a colori, di grandi dimensioni. Oceani, montagne, ghiacciai, la savana, crateri vulcanici, foreste, tutti rigorosamente ripresi dall’alto.
Accanto alle fotografie minerali, fossili da toccare, semi e frutti rari e strani, insetti curiosi che provengono dal museo e dialogano con le fotografie di Arthus-Bertrand creando un universo sensoriale attraverso cui vedere il mondo.

Doppia esposizione…

mostra fotografica

Inaugura oggi presso Banca Generali a Milano la mostra fotografica di Gabriele Lopez e Vittore Buzzi

 

«Gabriele Lopez presenterà una piccola selezione di fotografie prese senza una conversazione precisa in mente, lungo gli anni, ma che con il tempo fa parte di un ampia collezione di fotografie che rappresentano l’unico progetto a cui in fondo tenga veramente, e che rappresenta la vita stessa…»

Vittore Buzzi presenterà “La ruta della Basura”: un progetto sviluppatosi negli anni nelle discariche di Città del Messico.

Una doppia esposizione alla scoperta del lavoro di questi due artisti, attivi sul territorio milanese come fotografi e come docenti di corsi di fotografia.

19 giugno-31 luglio 2014, ore 18.30
Banca Generali, Via San Paolo 7, Milano, 6° piano
Dal 20 la mostra sarà visitabile da lunedì a venerdì dalle 9,30 alle 13 e dalle 14,30 alle 18.

 

La MIA città

Dal 23 al 25 maggio 2014 il meglio della fotografia mondiale è al MIA, Milan Image Art Fair presso il Superstudio Più di via Tortona 27 a Milano

mia

È nata nel 2011 da un’idea di Fabio Castelli questa vetrina del meglio della fotografia mondiale che si distingue dal classico schema delle fiere d’arte internazionali per il suo format originale che propone uno stand per ogni artista, con il suo catalogo. A ciascun espositore, infatti, è richiesto di proporre le opere di un solo autore cui corrisponde un fascicolo personale con testi e immagini, in uno spazio dedicato, così da far percepire al pubblico nel modo più completo il percorso di ciascun fotografo nel suo progetto espositivo.

MIA Fair organizza a latere un ricco programma culturale di conferenze, presentazioni editoriali, booksigning, tavole rotonde e una innovativa lettura portfolio, Codice MIA, con un team internazionale di reviewers provenienti dal mondo del collezionismo e dal mercato della fotografia d’arte.

Per questa quarta edizione MIA Fair inaugura anche MIA Fair a Singapore, nuova capitale dell’arte nell’area del Sud Pacifico, oltre a centro finanziario tra i primi del mondo, che si terrà in ottobre  presso il Marina Bay Sands.

Tutte le informazioni sul sito dedicato all’evento