E’ la stagione delle prugne

prugne treFrutti della tarda estate, le prugne sono un concentrato di gusto e di vitamine. Consumatele in quantità e approfittatene per preparare una confettura: è perfetta a colazione e nelle crostate

Saporite e succose, ricche di acqua e di vitamine, le prugne maturano in estate e all’inizio dell’autunno. Si consumano come frutta al mattino e a merenda oppure a fine pasto e sono ideali per preparare confetture. Quelle secche sono disponibili tutto l’anno e sono ottime per cucinare per piatti dolci o salati. Ricordate che sono ricche di fibre, vitamine e sali minerali e quelle secche sono un efficace alimento antinvecchiamento, senza dimenticare l’effetto benefico che hanno sulle funzioni intestinali.

Le varietà più comuni sono la President, grande, di colore blu-violaceo e di forma allungata. Matura in settembre. La Sangue di drago è una delle più diffuse: rossa e tonda, ha polpa rosso rubino densa e carnosa. Fra le prugne chiare, la Goccia d’oro è di colore giallo intenso ed è matura già in luglio ed è succosa e croccante. La Regina Claudia invece è verde, piccola e tonda, ha la polpa dolcissima ed è adatta per preparare dessert e accompagnare formaggi.

Quando le acquistate, controllate che siano leggermente morbide ma elastiche al tatto e molto profumate. Conservatele in frigorifero nell’apposito scomparto per la verdura, preferibilmente racchiuse in un sacchetto di carta per alimenti per circa 5-6 giorni. Gustatele come dessert o spuntino fuori pasto, soprattutto se fate sport, perché sono molto succose e dissetanti. Utilizzatele anche per macedonie, salse e crostate. Quelle secche si abbinano bene anche con carni rosse, salumi e pollame.

Le prugne si utilizzano soprattutto per preparare confetture: mettete in una pentola 500 g di zucchero mescolato con una busta di pectina (tipo Fruttapec Cameo 2:1), aggiungete 1 kg di polpa di prugne a pezzetti, fate bollire a fuoco vivace per 5 minuti, poi versate la confettura bollente in vasetti di vetro ben puliti, chiudete, rovesciate e fate raffreddare si conserva per un paio di mesi.

Per un antipasto velocissimo, farcite tante grosse prugne secche con una mandorla pelata, avvolgetele con fettine di pancetta o lardo e fissatele con stecchini. Disponetele sulla placca foderata di carta da forno e cuocetele sotto il grill ben caldo per 3-4 minuti finché saranno croccanti.

 

 

 

E’ la stagione delle prugne ultima modidfica: 2013-09-08T17:16:15+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'