Effetto farfalla

effetto farfallaIl 29 dicembre 1979, il fisico Edward Lorenz presentò alla Conferenza annuale della American Association for the Advancement of Science, una relazione in cui ipotizzava come il battito delle ali di una farfalla in Brasile, a séguito di una catena di eventi, potesse provocare una tromba d’aria nel Texas. L’insolita quanto suggestiva relazione, diede il nome al cosiddetto butterfly effect, effetto farfalla

Bè, non si tratta di questo, ma di un progetto coordinato da Gustavo Gandini, professore di Genetica della conservazione a Veterinaria, che ha come partner Eugea, spin off dell’Università di Bologna, che produce insetti per la lotta biologica e semi dei fiori per attirare le farfalle, e da Geraldina Strino, dell’associazione che si occupa della valorizzazione della cultura contadina (www.civiltacontadina.it).

Da alcuni anni alcune farfalle «cercano di colonizzare le aree verdi della città – spiega Gandini – ma i fiori e le piante di cui si nutrono scarseggiano. Effetto farfalla vuole creare disponibilità di fiori e piante». Da marzo ad agosto vanno seminati finocchio e carota selvatica, prezzemolo, zinnia, ortica, budleia, erba medica in giardini, vasi sui terrazzi, aiuole e nei parchi. Le farfalle che arriveranno possono essere fotografate e pubblicate sulla mappa del corridoio delle farfalle disponibile sul web.

www.effettofarfalla.net

e www.facebook.com/EffettoFarfallaMilano

Effetto farfalla ultima modidfica: 2013-06-19T12:48:03+00:00 da Redazione