La tre giorni dell’alimentazione sostenibile

zelataMedici, docenti e scienziati si incontrano alla Zelata per una tre giorni dedicata al cibo come benessere per il corpo e lo spirito

Se è vero che dalla buona agricoltura nasce la sana alimentazione, ecco che alla Zelata di Bereguardo, in provincia di Pavia, si tiene un corso organizzato dal 18 al 20 ottobre 2013. Per tre giorni in questa filiera virtuosa di grande bellezza, ben nota ai lombardi, dove il cibo fa da sempre rima con salute e natura,si terrano incontri ed esercitazioni pratiche per diffondere la cultura dell’alimentazione sostenibile.

Tutta una serie di patologie, dal diabete all’obesità, dalle intolleranze alle allergie, appaiono infatti sempre più correlate con il nostro modo di alimentarci e nutrirci. E allora, anche in vista di Expo 2015 (che sembra lentamente cominciare a farsi largo nel sentimento collettivo dei milanesi), ecco il corso «Agricoltura per la tua salute, nutrire l’anima, nutrire il corpo» organizzato dall’Associazione per l’agricoltura biodinamica con un pool di esperti. Non sarà ancora “nutrire il pianeta” come recita il tema della futura kermesse internazionale, ma medici, ricercatori, docenti, agronomi, agricoltori e artisti porteranno la loro esperienza e saranno a disposizione del pubblico per analizzare la connessione tra natura e benessere, tra cibo e salute.

Venerdì 18 ottobre mattina sarà Giulia Maria Mozzoni Crespi, fondatrice dell’azienda agricola Cascine Orsine e pioniera dell’agricoltura biodinamica in Italia, ad aprire i lavori. Il programma comprende interventi di Laura Maria Tedde, medico antroposofo, sulla calma nell’alimentarsi; di Paolo Toniolo, epidemiologo dei tumori per la relazione tra squilibri alimentari e calo delle difese immunitarie; di Matteo Giannattasio, medico e agronomo che tratterà di allergie e intolleranze. E ancora si discuterà di semi per la qualità dei cereali con Aldo Paravicini, responsabile Cascine Orsine, di qualità degli alimenti e bellezza con Luciana Bietti del dipartimento di Scienze degli alimenti di Bologna; di performance artistiche con Rita Cecilia Racz.

Alle mattinate di studio si affiancheranno poi i pomeriggi operativi con le visite all’orto biodinamico invernale e le lezioni di cucina applicata.

Per iscriversi al corso basta compilare un modulo di adesione (da scaricare sul sito www.biodinamica.org, dove sono contenute tutte le informazioni su orari e costi).

 Rudolf Steiner sosteneva che la vivacità del colorito dipende dal modo di concimare campi. Se è la maniera giusta gli uomini e i bambini saranno rosei e sani.

 

La tre giorni dell’alimentazione sostenibile ultima modidfica: 2013-10-17T10:35:38+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'