Lavoro contro spesa…gratis

portobelloUn’iniziativa a suo modo rivoluzionaria per arrivare a fine mese e contenere i furti

Fare la spesa tutti i giorni e riuscire ad arrivare alla fine del mese è sempre più difficile per fasce sempre più ampie di popolazione. Nel 2013 l’Italia conta già quasi 4 milioni di poveri in più e oltre alle ristrettezze materiali va messo in conto il disagio psicologico di chi deve pensarsi incapace di soddisfare i bisogni primari propri e della famiglia.

Per questo a Modena il Centro servizi per il volontariato ha varato l’Emporio Portobello, www.PortobelloModena.it, un supermercato per disoccupati e famiglie in difficoltà economica, circa 450 nuclei vulnerabili, scelti in base al quoziente Isee (indicatore della situazione economica equivalente).

le famiglie avranno a disposizione gratuitamente una tessera e un tot di bollini per fare la spesa nell’arco di un anno. Fin qui sembrerebbe una delle tante iniziative sociali, ma questa è diversa perché i beneficiari dovranno offrire in cambio il proprio lavoro almeno una volta a settimana, cambiando anche il proprio stile di vita e di consumo.

Portobello ha tre locali: magazzino, supermercato vero e proprio e un’area di incontro con le associazioni. Intendiamo instaurare con gli utenti un vero dialogo per cercare di assisterli in questa nuova fase di vita. Sul sito è possibile dare il proprio contributo in tanti modi diversi: si può donare una spesa o denaro, oppure le aziende possono regalare direttamente prodotti d’acquisto. Alla voce dona il tuo tempo si cercano studenti o semplici cittadini che per qualche ora a settimana possano dare una mano a gestire la struttura. Man mano le capacità di chi per passione o per professione sa fare qualche cosa verranno avanti.

Così non si fa solo la spesa, ma si fa in concreto qualcosa per realizzare un orizzonte di vita più sostenibile. Il taccheggio si combatte anche così.

 

 

Lavoro contro spesa…gratis ultima modidfica: 2013-08-05T11:05:38+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'