Da Tokio a Parigi: quattro gatti al bar

quattro gatti al barSull’esempio di Tokyo anche a Parigi apre il primo Café de chats. Un modo per rilassarsi a fine giornata o in pausa pranzo in compagnia delle fusa antistress offerte da questo particolare tipo di locale pubblico.

L’idea è nata a Taiwan nel 1998 e ha attecchito con grande fortuna in Giappone dove la vita frenetica e l’assoluta scarsità di spazio rendono difficile la proprietà del piccolo felino.

I Neko Cafè (letteralmente “caffè dei gatti”) sono frequentatissimi. Adesso il modello è arrivato in Europa dove Margaux Candelon, 26 anni e una grande passione per i gatti ha trovato i fondi necessari per aprire il suo locale con una decina di gatti opportunamente selezionati e forniti dalla Società per la protezione degli animali.

Il 70% dei francesi dichiara di amare i gatti e i vantaggi della pet therapy anche con questi animali sono noti.

Si prospetta quindi un momento di piacevole e affettuoso incontro tra questi animali socievoli che staranno meglio che al gattile e gli indaffarati parigini che potranno godere dell’impagabile relax offerto dalle fusa e dal morbido pelo tutto da accarezzare di questi particolari avventori. La prossima apertura prevista è Londra ma c’è da giurare che anche in Italia qualcuno ci sta pensando.

 

(Immagine: gallery NanoPress)

 

Da Tokio a Parigi: quattro gatti al bar ultima modidfica: 2013-06-13T15:08:13+00:00 da Redazione