Se la spesa è un furto

Complice anche la crisi economica, aumentano i casi di taccheggio nella grande distribuzione. Purtroppo, stando a un recente rapporto del Centre for Retail Research, i furti sono costati 163 euro a famiglia

In ogni caso non tutti i furti sono uguali. Alcuni riguardano pochi euro di prodotti alimentari, altri piccoli lussi che magari ora pesano, e a farne le spese sono quasi sempre i reparti dei cosmetici. Talvolta gli autori sono persone molto anziane, alle prese con prodotti di igiene personale come saponi o pasta per dentiere. E’ diverso il caso di generi totalmente voluttuari come accessori firmati, telefonia o superalcolici.

Va detto che lo stesso rapporto segnalava un calo complessivo dei furti in Italia pari al 5,9% in meno (dal 2009 al 2010). Lo studio internazionale del Centre for Retail Research ha coinvolto oltre 1000 aziende in tutto il mondo, mentre sono 32 le catene di distribuzione italiane che hanno partecipato all’inchiesta.

A livello mondiale, sono oltre 3,2 milioni i taccheggiatori beccati in flagrante e 112 mila i dipendenti dei supermercati colti con le mani nel sacco. A causare le perdite alla grande distribuzione nel nostro Paese non sono infatti solo i furti dei clienti (52% in ), ma anche i dipendenti (25%), gli errori interni (15,3% ) i fornitori e i distributori disonesti (7,2 % ).

Le perdite complessive su scala mondiale ammontano a 87,5 miliardi di euro di cui 3,6 miliardi  in Italia.

Il costo pagato dai consumatori per i furti nei supermercati deriva dal rincaro dei prodotti per compensare le perdite e dai costi per potenziare i sistemi antitaccheggio (quasi un miliardo di euro all’anno). Sommando i due fattori e dividendo per il numero stimato di famiglie italiane si raggiunge quota 163 euro. Un “furto”, verrebbe da dire, che vanifica tanti sforzi per risparmiare. Ma come si difendono i diretti interessati? Guardie e ladri si fronteggiano su un terreno che tutti noi pensiamo di conoscere benissimo, ma è davvero così? Torneremo sull’argomento magari dopo qualche verifica sul campo.

 

Se la spesa è un furto ultima modidfica: 2013-07-29T16:09:34+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'