Summa 15 – L’anima del vino

Green-Event_Summa15-logo-web

Un intero weekend per sperimentare l’eccellenza mondiale del vino a Summa 15, l’evento creato da Alois Lageder a Magrè sulla Strada del Vino del’Alto Adige, dedicato ai vignaioli d’eccellenza provenienti da tutto il mondo.

 

Due giorni per conoscere e degustare i marchi e le produzioni più raffinate. Alla 17esima edizione di Summa, l’appuntamento annuale che Alois Lageder dedica ai vignaioli d’eccellenza provenienti da tutto il mondo. Sabato 21 e domenica 22 marzo, a Casòn Hirschprunn, il palazzo rinascimentale del XVII secolo a Magrè vicino a Bolzano di proprietà della famiglia Lageder che da anni ospita la manifestazione riservata agli operatori del settore, si terrà la grande kermesse con degustazioni di vini certificati Demeter (incluse le nuove annate di Alois Lageder), visite guidate alla cantina e ai vigneti, gastronomia di pregio, seminari e verticali di alto spessore.

Il tema dell’ecosostenibilità occupa sempre più un posto di primo piano a Summa 15, che da quest’anno ha ricevuto anche la certificazione di Green Event, rilasciata dall’Agenzia provinciale per l’ambiente e riservata alle manifestazioni realizzate secondo criteri di sostenibilità. I principi che stanno alla base di un Green Event sono il plusvalore a livello locale, la mobilità sostenibile, l’utilizzo di alimenti stagionali e regionali provenienti da coltivazioni biologiche certificate, la gestione dei rifiuti e la responsabilità sociale.

Sin dal 1823, la vitivinicoltura è parte integrante della storia della famiglia Alois Lageder. Giunta alla quinta generazione con l’attuale proprietario Alois Lageder, l’azienda si distingue per la filosofia ispirata all’approccio olistico e sostenibile e per la capacità di fondere sapientemente tradizione ed innovazione. Sono circa 50 gli ettari di vigneti di proprietà che vengono lavorati secondo i principi più stretti della coltivazione biologico-dinamica.

Alois Lageder è oggi una figura di riferimento nell’evoluzione qualitativa enologica dell’Alto Adige, pioniere e sostenitore della coltivazione biologico-biodinamica, che considera la più coerente fra le varie forme di coltivazione naturale del vigneto. L’azienda è associata Demeter, il marchio internazionale che controlla e certifica il lavoro e i prodotti degli agricoltori che praticano la coltivazione biologico-dinamica in tutto il mondo, da oltre dieci anni. Quello biodinamico è ormai universalmente riconosciuto come il metodo di coltivazione ecologico più antico, ispirato alle teorie di Rudolf Steiner, che all’inizio del 900 pose le basi del pensiero e della medicina antroposofici.

La comunità Demeter non solo svolge un importante ruolo di sensibilizzazione riguardo al tema del rapporto fra l’uomo e il terreno agricolo, ma si impegna notevolmente anche sul fronte politico, allo scopo di dare voce alle esigenze dei coltivatori e dei consumatori, sempre più attenti alla propria alimentazione. “In una logica aziendale, riteniamo fondamentale instaurare un rapporto di piena fiducia con un partner esperto e allo stesso tempo innovativo, che ci aiuti giorno dopo giorno a migliorare lo standard qualitativo dei nostri vini”, afferma Alois Lageder.

Attraverso Summa, Alois Lageder continua la sua opera di promozione del partner Demeter, riservandogli spazi di presentazione di rilievo, allo scopo di accrescere la consapevolezza del marchio sia tra i visitatori che tra i produttori stessi. Oltre a una piattaforma interamente dedicata al primo piano di Casòn Hirschprunn, l’Associazione sarà presente anche negli altri settori al fianco di numerosi viticoltori.
www.aloislageder.eu

Summa 15 – L’anima del vino ultima modidfica: 2015-03-20T12:55:02+00:00 da Marilena Bergamaschi