Cheesecake al mascarpone e fragole

Cheesecake-al-mascarpone-e-fragole-ricetta-parliamo-di-cucina

Dolce sontuoso e scenografico, la cheesecake al mascarpone con le fragole è perfetta per un invito o un’occasione festosa. In realtà è una ricetta facile da preparare e non serve neppure il forno

Chi preferisce una versione più leggera della cheesecake, al posto del mascarpone può mescolare 500 g di ricotta e 200 di formaggio spalmabile, tipo Philadelphia. A piacere, la base può essere aromatizzata con spezie come cannella o zenzero. Per decorare la torta si può utilizzare altra frutta fresca di stagione, come pere, prugne, albicocche o pesche, tagliate a fettine o dadini, ma anche con lamponi o un mix di frutti di bosco.

Per 8-10 persone

125 g di biscotti secchi (circa 20-25 biscotti)

60 g di burro

100 g di zucchero

500 g di mascarpone

200 g di ricotta o formaggio spalmabile

2 cucchiai di marmellata di limone o arancia

2,5 fogli di gelatina (circa 13 g)

2 cucchiai di panna fresca

200 g di fragole

Mettete a bagno la gelatina in acqua fredda per 10 minuti. Sciogliete il burro in un pentolino e lasciatelo raffreddare. Sbriciolate finemente i biscotti nel mixer e versateli in una ciotola. Unite il burro fuso, 2 cucchiai di zucchero e mescolate fino a ottenere un composto omogeneo. Versatelo in uno stampo a cerniera di circa 18-20 cm di diametro, foderato con carta da forno bagnata e strizzata, premendo con il dorso di un cucchiaio per compattarlo e pareggiare la superficie.

Scaldate la panna, unite poco più di metà della gelatina ammorbidita e leggermente strizzata e fatela sciogliere, mescolando. Amalgamate con la frusta i due formaggi, incorporando 20 g di zucchero e la marmellata. Unite la panna e versate il composto sulla base, livellandolo bene con una spatola. Coprite con pellicola e trasferite la torta in frigorifero per circa 3 ore.

Lavate le fragole, tagliatele a metà, mettetele in una casseruola e cuocetele a fiamma bassa con lo zucchero rimasto per 5-6 minuti, mescolando di tanto in tanto. Sgocciolatele e frullatene 2 cucchiai con il fondo di cottura, poi passate tutto al setaccio e scioglietevi la gelatina rimasta strizzata, finché la salsa è ancora calda. Distribuite le fragole rimaste sulla cheesecake al mascarpone, poi versate la salsa, coprendole in modo uniforme. Lasciate raffreddare, coprite e mettete in frigorifero per almeno 6 ore. Per servire, estraete il dolce dallo stampo ed eliminate la carta da forno, facendolo scivolare su un piatto da portata. Lasciate riposare la cheesecake al mascarpone 20 minuti a temperatura ambiente, poi servite.

(immagine:zufallsrezept.com)

Risotto alle fragole

Risotto-alle-fragole-ricetta-parliamo-di-cucina

Il risotto alle fragole era un abbinamento ardito tipico della cucina degli anni ’70. Oggi quello stile gastronomico è stato riscoperto ed è tornato di moda.

 

Servite il risotto alle fragole per una cena sofisticata, di pesce o anche vegetariana. Alla fine, se piace, insaporite anche con qualche goccia di aceto balsamico. Potete preparare la ricetta del risotto alle fragole anche con altri frutti: mirtilli, mele o pere. Se scegliete i mirtilli, aggiungetene 200 g all’ultimo momento, come per le fragole e irrorate il riso tostato con vino rosso. Se invece usate mele o pere, sbucciatene 2 e tagliatele a dadini. Irrorate il riso tostato con birra, sidro o 1 bicchierino di Calvados, unite metà dei dadini di mele o pere a metà cottura del riso e i dadini rimasti alla fine. A piacere, potete insaporire il risotto con 50 g di formaggio cremoso oppure di gorgonzola.

 

Per 4 persone

320 g di riso Carnaroli o Vialone nano

200 g di fragole

1 cipolla rossa piccola

60 g di burro

1,5 dl di spumante o di prosecco

brodo vegetale, anche di dado

grana padano

2-3 rametti di timo

sale e pepe

 

1 Tuffate velocemente le fragole in una ciotola con acqua fredda e asciugatele, tamponandole con carta assorbente. Eliminate il picciolo verde e la corona di foglioline e tagliatele a pezzetti. Spellate e tritate finemente la cipolla rossa.

2. Trasferite la cipolla in una casseruola bassa e larga e fatela appassire a fuoco basso con 40 g di burro, per 4-5 minuti, finché diventerà trasparente. Alzate la fiamma, unite il riso e tostatelo per 1-2 minuti, mescolando in continuazione. Irrorate con lo spumante caldo e lasciatelo completamente evaporare. Versate 2 mestoli di brodo bollente e mescolate. Proseguite la cottura a fiamma bassa, aggiungendo 1 mestolo di brodo ogni volta che il precedente sarà evaporato e mescolando ogni volta. Cuocete il riso per circa 16-18 minuti, regolate di sale e pepe e spegnete.

3. Unite 20 g di burro a pezzetti, 3 cucchiai di grana padano grattugiato al momento e le fragole preparate, mescolate delicatamente, coprite e lasciate insaporire per 1-2 minuti. Suddividete il risotto alle fragole nei piatti individuali, decorate ciascun piatto con qualche fogliolina di timo e servite immediatamente.

 

 

(immagine:seasonedtotaste.wordpress.com)

Torta alle fragole e crema chantilly

Torta-alle-fragole-e-crema-chantilly-ricetta-parliamo-di-cucina

Scenografica e golosa, la torta alle fragole e crema chantilly è ideale per un’occasione di festa, come per esempio un compleanno, servita con le candeline.

 

Facile ma elaborata, la torta alle fragole richiede tempo per eseguire tutti i passaggi e per lasciar raffreddare tutti i diversi componenti. Organizzatevi per prepararla alla mattina per la sera o, meglio ancora, il giorno prima, perché il riposo in frigorifero rende i sapori più intensi. Se non avete lo stampo a cerniera quadrato, potete preparare la torta alle fragole e crema chantilly anche con quello rotondo di 24 cm di lato, eseguendo la ricetta come indicato nella spiegazione.

 

Per la base

100 g di farina 00 + 50 g di amido di mais (Maizena)

5 uova + 150 g di zucchero

1 limone non trattato

1 pizzico di sale

Per la crema chantilly

30 g di farina 00 + 3 tuorli

2,5 dl di latte fresco + 60 g di zucchero

1 baccello di vaniglia + 1,5 dl di panna fresca

Per completare

500 g di fragole + zucchero a velo

 

1. Per la base della torta alle fragole, sgusciate le uova in una ciotola ampia, aggiungete metà della scorza di limone grattugiata, lo zucchero e 1 pizzico di sale. Montate gli ingredienti con la frusta elettrica per circa 10 minuti, fino a ottenere un composto molto chiaro, spumoso e che scenda a nastro. Setacciate insieme la farina e l’amido di mais e incorporateli nella ciotola in 3 volte, mescolando con una spatola, con movimenti dal basso verso l’alto. Versate il composto ottenuto in uno stampo a cerniera quadrato di circa 24 cm di lato, foderato con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato, e cuocetelo in forno già caldo a 180°C per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare completamente il biscotto, sformatelo su una gratella per dolci ed eliminate delicatamente la carta da forno.

2. Per la crema pasticcera, portate a ebollizione il latte con il baccello di vaniglia inciso nel senso della lunghezza. Montate i tuorli con 40 g di zucchero e la farina. Incorporate a filo il latte caldo filtrato e cuocete la crema a fuoco basso, mescolando in continuazione con una frusta, finché si addenserà. Trasferite la crema pasticcera in una ciotola, copritela a contatto con una pellicola e lasciatela raffreddare.

3. Dividete la torta a metà in senso orizzontale. Pulite le fragole, tenendo da parte 2 intere con la corona di foglioline per decorare, sciacquatele e asciugatele con carta assorbente da cucina, poi dividetele a metà. Montate la panna ben fredda in una ciotola gelata con lo zucchero rimasto e amalgamatela alla crema pasticcera, con movimenti dal basso verso l’alto. Foderate di nuovo lo stampo con carta da forno, trasferitevi la base, disponete una serie di fragole lungo i bordi con la parte tagliata rivolta verso l’esterno, poi mettete le fragole rimaste al centro. Versate in modo uniforme la crema chantilly preparata, poi coprite con la calotta superiore della torta, premendo leggermente per compattare. Mettete in frigorifero per almeno 3 ore. Per servire, sformate il dolce, eliminate la carta da forno e disponetelo su un piatto. Servite la torta alle fragole e crema chantilly spolverizzata con zucchero a velo e decorata con le fragole messe da parte.

 

 

(immagine:eatsmarter.de)

Biancomangiare di mandorle alle fragole

Biancomangiare-di-mandorle-alle-fragole-ricetta-parliamo-di-cucina

Un dessert leggero ma goloso, un dolce di antica tradizione siciliana: il biancomangiare di mandorle, in una versione attuale e particolarmente scenografica: le fragole all’interno del bicchiere di vetro disposte in modo da creare un motivo decorativo.

 

In alternativa, potete servire il biancomangiare di mandorle con altra frutta di stagione, oppure arricchirlo con guarnizione di pistacchi tritati, cioccolato grattugiato e così via…

 

Per 6-8 persone

1 litro di latte di mandorle non dolcificato

90 g di amido di mais (Maizena)

200 g di zucchero

succo di limone

400 g di fragole più o meno della stessa grandezza

qualche rametto di menta

 

1. Pulite le fragole, sciacquatele e mettetele ad asciugare intere su fogli di carta assorbente da cucina. Tenetene da parte circa 200 g, poi eliminate la corona a quelle rimaste e tagliatele a metà. Disponetele all’interno di coppette o bicchieri in vetro larghi e bassi con la parte piatta verso l’esterno in modo da formare un motivo decorativo.

2. Versate l’amido di mais in una pentola con lo zucchero, poi stemperatelo con una frusta, poco per volta, con il latte di mandorle e 1 cucchiaino di succo di limone. Portate lentamente a ebollizione il composto su fiamma bassissima, mescolando in continuazione con la frusta, e lasciando sobbollire per una decina di minuti, finché il biancomangiare di mandorle si addenserà e avrà una consistenza gelatinosa.

3. Cuocete ancora per qualche istante, poi suddividete il biancomangiare di mandorle all’interno delle coppette e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Copritele con una pellicola e mettete in frigorifero per almeno 4-6 ore. Per servire, eliminate le pellicole, distribuite sulla superficie del biancomangiare di mandorle le fragole rimaste e le foglioline di menta.

 

 

(immagine:aftouch-cuisine.com)

Le fragole: sapore di primavera

fragole-parliamo-di-cucina

Rosse, fresche e golosissime, le fragole sono irresistibili. Sono ottime al naturale o in macedonia, ma anche ideali per preparare dolci semplici, oppure torte, gelati e dessert molto scenografici

 

Acquistate le fragole in piccole quantità, perché sono molto deperibili e spesso, nei cestini sotto la superficie, le fragole sono meno fresche e rovinate. Sceglietele sode e rosse, senza macchie o ammaccature, con la corona di foglioline ben verdi e fresche, mai appassita. Fate attenzione anche che siano mature al punto giusto: solo così i frutti sono completi dal punto di vista nutritivo e consumatele di preferenza quasi subito o al massimo entro un paio di giorni dall’acquisto. Ricordate che le fragole sono molto ricche di vitamina C, ma possono scatenare allergie, soprattutto nei bambini piccoli: per questo è meglio evitarle prima dei 2 anni.

Conservatele in frigorifero, dopo averle trasferite in un piatto, disponendole in un solo strato. Per pulirle, sciacquatele bene, poi stendetele ad asciugare su carta assorbente da cucina. Se usate fragoline di bosco, molto delicate e fragili, immergetele in acqua fredda, poi procedete come indicato. Per eliminare il picciolo e la corona di foglioline, non dovete strappare, ma torcerli in modo da estrarli con il filamento bianco senza rovinare il fronte. Per decorare, scegliete fragoloni grandi e solidi, appoggiatevi sul tagliere con la punta verso l’alto, praticate tanti tagli senza arrivare fino in fondo, poi apriteli a ventaglio.

Le fragole sono disponibili dalla primavera fino alla fine dell’estate. Tante le varietà coltivate, oltre a quelli più comuni, ci sono i fragoloni giganti, che maturano tra maggio e giugno e sono adatti anche per scenografici decori; e le fragoline di bosco, piccole e profumate: di solito si trovano quelle coltivate ma se siete fortunati potete trovare anche le selvatiche.

Per gustarle, mescolate alle fragole poco zucchero a velo vanigliato, poi guarnitele con panna montata fresca, gelato al fiordilatte o alla crema. Se preferite un dessert più leggero, usate lo yogurt. Per altre idee dal gusto insolito, aggiungete alle fragole qualche goccia di aceto balsamico, miele millefiori tiepido, Porto, vino rosso cotto con zucchero, anice stellato e scorze d’arancia.

 

(immagine:juicefactory.com.au)