Desperados: magico mix in musica

Desperados-parliamo-di-cucina

Con Partyinstinct, il festival musicale in tour targato Desperados, la musica elettronica è protagonista nelle più importanti città italiane.

 

Desperados, la birra Heineken Italia aromatizzata alla tequila, ha viaggiato per le principali capitali europee sempre accompagnata dalla migliore musica elettronica del momento: è stata in Belgio al festival Tomorrowland, a Berlino al Melt e quest’anno gira l’Italia in tour con il festival Partyinstinct.

Nell’Europa del nord e negli Stati Uniti è già amatissima, gli artisti italiani non mancano e gli esperti del settore hanno definito la musica elettronica made in Italy l’unico genere realmente esportabile. E ora arriva anche la Desperados di Heineken, in 30 location diverse nelle più importanti città italiane: Partyinstinct è stato a Milano e arriva anche a Roma, dove proseguirà fino al 25 ottobre.

Il marchio Heineken è da sempre dalla partner della buona musica e in ogni manifestazione porta con sé musicisti, appassionati, skaters e creativi di tutto il mondo che si riuniscono intorno al palco ma anche nei negozi di abbigliamento, nei bar e nei locali selezionati, che accoglieranno eventi speciali e serate all’insegna del divertimento.

Torna di moda il sidro

sidro-strongbow

Heineken affianca al già affermato Strongbow Gold, altre due interessanti bevande a base di sidro

 

Non c’è solo la birra. Chi ama le bevande leggere e predilige gusti dolci e aromatici trova una novità come il sidro, lanciato di recente da Heineken, marchio mondiale della birra, con Strongbow Gold. Il Gruppo ripropone in chiave moderna il concetto di sidro, una bevanda che merita di tornare di moda, e oggi rafforza la sua presenza sul mercato con altre due bevande. Un rito antico da riscoprire: nato in Inghilterra e consumato fin dai tempi dei romani, il sidro è sempre stato la bevanda popolare per eccellenza. Prodotto dalla fermentazione del succo di mele, ha gradazione alcolica variabile fra 1,2% e 8,5%. Può avere gusto secco oppure dolce, essere fermo o gassato, naturale o aromatizzato. È una bevanda che si adatta a diverse occasioni: ottimo come aperitivo, accompagnato a piatti particolari o con il dolce. In Spagna, è consuetudine bere sidro con la tortilla di patate, empanada e Cabrales o formaggio erborinato. Gli inglesi lo abbinano soprattutto a pollo, maiale e bacon, adatti alla dolcezza della mela. Mentre in Francia si accompagna a formaggi, gallette salate e le immancabili crêpes. In Argentina invece, è tradizione consumarlo soprattutto in occasione delle feste natalizie.

Ma quali sono i modi migliori per gustarlo? Il sidro si beve a una temperatura di 3-5° e può diventare anche una base interessante per creare nuovi cocktail. Le combinazioni sono tante quante la fantasia può pensare: fra le più note ricordiamo il Kir normand e il Kir breton, varianti con sidro prodotto in Normandia o in Bretagna della bevanda ideata dall’abate Félix Kir che, diventato sindaco di Digione, per promuoverne i prodotti tipici ideò una miscela di vino bianco e crème de cassis.

E sull’onda del crescente successo che il sidro oggi riscuote a livello internazionale, Heineken propone anche in Italia due varianti aromatizzate: Bulmers Original, dal gusto dolce-amaro, e Bulmers Pear, con il tocco sofisticato e la dolcezza del succo di pera.

sidro

 

Da sinistra, Strongbow Gold,  Bulmers Original, Bulmers Pear