Costine di maiale alla griglia con salsa barbecue

Costine-di-maiale-con-salsa-barbecue

Grigliata in compagnia di amici: le costine di maiale con la salsa barbecue fatta in casa sono una golosità spettacolare

 

Le costine, chiamate anche puntine secondo gli usi regionali, sono le punte delle costole del maiale. Di solito sono poco carnose e hanno molta cartilagine, per questo sono sempre state considerate un taglio di seconda scelta, molto usato però nella cucina popolare, perché saporitissimo. La salsa barbecue, nota anche come BBQ Sauce, è di origine americana ma è ormai diventata un classico internazionale. Se ne trovano numerose versioni con sapori e aromi che spaziano dall’agrodolce all’affumicato, al piccante. In alternativa alla salsa barbecue, potete marinare le puntine con un mix di miele, aglio tritato, peperoncino e salsa di soia per almeno un’ora. Sgocciolate le costine, ungetele d’olio e cuocetele a lungo, girandole spesso, perché la carne di maiale deve essere ben cotta.

 

Per 2 persone:

1,2 kg di costine di maiale

1 cipolla

1 spicchio d’aglio

1 dl di birra

80 g di concentrato di pomodoro

2 cucchiai di aceto di mele

1 cucchiaio di salsa Worcester

1 cucchiaino di senape

1 rametto di rosmarino

2 cucchiai di miele

4-5 gocce di Tabasco

20 g di burro

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Spellate la cipolla, tritatela finemente e fatela appassire a fiamma bassa in una casseruola con il burro, 2 cucchiai d’olio e 2 di acqua per 5-6 minuti, mescolando di tanto in tanto, finché sarà morbida. Aggiungete il concentrato di pomodoro, la birra, l’aceto di mele, la salsa Worcester, gli aghetti di rosmarino e lo spicchio d’aglio tritati insieme, il miele e la senape. Mescolate e proseguite la cottura per circa 20 minuti.

2 Regolate di sale e pepe, aggiungete il Tabasco e frullate con il mixer a immersione. Lavate intanto le costine di maiale e asciugatele, tamponandole con carta assorbente da cucina. Spennellatele in modo uniforme con la salsa barbecue preparata, disponetele in un piatto, coprite con pellicola e mettetele in frigorifero a riposare per almeno 1 ora, meglio ancora se per 3-4 ore.

3. Scaldate bene la griglia e cuocete le costine per 30-35 minuti a fiamma medio-bassa, girandole spesso. Salate, pepate e spennellatele con altra salsa, poi servite subito le costine di maiale, accompagnandole con insalata mista verde, cipolle rosse tagliate a rondelle sottili, pomodori e, a piacere, patatine fritte.

 

(immagine:glutenfreefoodbudget.com)

Arrosto di maiale allo zafferano

Arrosto-di-maiale-allo-zafferano

Per preparare l’arrosto di maiale i tagli migliori sono la lonza, il carré o il filetto. L’aggiunta di spezie lo rende insolito, come questa ricetta, preparata con lo zafferano 3 Cuochi, dal delicato profumo

 

Anche il vino è un ingrediente importante: quando lo aggiungete in fase di cottura, versatelo bollente, riscaldato in un pentolino sulla fiamma. In questo modo la preparazione non subirà lo shock termico e, nello stesso tempo, il vino perderà velocemente l’acidula componente alcolica e manterrà il suo profumo. A piacere, potete gustare arrosto di maiale freddo, tagliandolo a fettine sottili, meglio se con l’affettatrice e irrrorandolo con la salsa di zafferano tiepida

 

Per 4 persone

800 g di filetto di maiale

1 dl di vino bianco secco

brodo vegetale

2-3 foglie di salvia

2-3 rametti di timo

2 foglie di alloro

1 spicchio d’aglio

60 g di burro

1 bustina di zafferano

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Sciacquate, sgocciolate e staccate le foglie di salvia, pulite il timo e l’alloro. Legate l’arrosto di maiale con spago da cucina, avvolgendolo con più giri per fargli mantenere la forma, e inserendo all’interno della legatura qualche foglia di salvia e di alloro. Scaldate in una casseruola 20 g di burro con 2 cucchiai d’olio e l’aglio, schiacciato e spellato, e rosolatelo con i rametti di timo finché sarà dorato.

2. Eliminate l’aglio e il timo e unite la carne, poi rosolatela bene in modo uniforme, per sigillarla. Salate e pepate, sfumate con il vino e lasciatelo evaporare. Coprite e cuocete a fiamma bassa per circa 1 ora, aggiungendo di tanto in tanto pochissimo brodo per non far asciugare troppo il fondo, e girando più volte l’arrosto di maiale da tutti i lati con cucchiai di legno, senza punzecchiare mai la carne, perché uscirebbero i succhi interni.

3. Trasferite l’arrosto di maiale su un tagliere, eliminate lo spago e le erbe aromatiche e avvolgetelo con un foglio di alluminio. Scaldate il fondo di cottura della carne a fiamma bassissima, unite il burro rimasto e lo zafferano e fateli sciogliere fino ottenere un composto fluido e cremoso. Tagliate l’arrosto di maiale a fettine e servitele irrorando con la salina e accompagnando con insalata mista o purè di patate.