La panna senza lattosio

meggle-panna-senza-lattosio

Meggle lancia la nuova panna senza lattosio da montare. Non solo per gli intolleranti, ma anche per tutti gli altri

Meggle ha introdotto nella sua gamma la nuova panna senza lattosio. Un prodotto specifico pensato proprio per quelle persone che hanno difficoltà a digerire lo zucchero del latte, oppure soffrono di una vera e propria intolleranza, ma non intendono rinunciare a gustare questo ingrediente che fa la delizia di tanti dolci golosi.

Caratterizzata da un’alta digeribilità, questa panna da montare senza lattosio (che ne contiene una quantità inferiore all’0,1%) è ideale per preparare tante gustose ricette di tradizione. Bastano pochi di minuti per montarla e farcire a piacimento torte, dolci e budini. Perfetta per accompagnare dessert al cioccolato, torte di mele, e gelati, ma anche da gustare semplicemente con fragole o lamponi.

Prima di montarla, mettetela per alcune ore in frigorifero e se possibile usate una ciotola e una frusta freddissimi; in questo modo mingerà facilmente e terrà di più. Per facilitarne l’uso quotidiano e la conservazione c’è la pratica confezione in cartone da 200 ml, in versione Uht a lunga conservazione, dotata di un pratico tappo richiudibile.

Gli altri prodotti della gamma Meggle senza lattosio sono la panna leggera per cucinare Light Cuisine e il burro leggero Butterfly, entrambi con un apporto di grassi ridotto del 50% rispetto ai prodotti tradizionali. Panna senza lattosio Uht a lunga conservazione da 200 ml, prezzo consigliato al pubblico 1,19 euro.

Filetto al pepe verde con salsa alla panna e cognac

Filetto-al-pepe-verde-con-salsa-alla-panna-e-cognac-ricetta-parliamo-di-cucina

Grande classico della cucina internazionale, il filetto al pepe verde è una ricetta superveloce e facilissima. La sua salsina cremosa è perfetta per esaltare il gusto della carne, che deve essere di prima qualità

 

Se vi piace il filetto al pepe verde, potete utilizzare la stessa tecnica e ingredienti per preparare più economici filetti di maiale oppure per carni bianche come il filetto di tacchino o i petti di pollo. Un’ottima alternativa sono anche i filetti di salmone, da spolverizzare alla fine con foglioline di aneto tritate.

 

Per 4 persone

4 fette di filetto di manzo di circa 200 g ciascuna

1 spicchio d’aglio + pepe verde in salamoia

3-4 foglie di salvia + 1 rametto di rosmarino

1 bicchierino di Cognac o brandy + 1 cucchiaino di senape

40 g di burro

2 dl di panna fresca

olio extravergine di oliva di gusto delicato

sale

 

1. Togliete le fette di filetto di manzo dal frigorifero almeno 2 ore prima di cucinarle, in modo che la carne sia a temperatura ambiente; se volete mantenerle in forma, legate intorno al bordo di ciascuna fetta 1-2 giri di spago da cucina. Disponete 2 cucchiai di pepe verde (più o meno, secondo quanto lo volete piccante) in un colino, mettetelo nel lavello sotto un filo di acqua tiepida e sciacquatelo per 1 minuto. Sgocciolatelo e asciugatelo, poi distribuitelo sulle fette di filetto e lasciate insaporire.

2. Rosolate a fiamma media in un pentolino lo spicchio d’aglio spellato con 30 g di burro, il rosmarino e le foglie di salvia pulite per 2-3 minuti, poi eliminate aglio ed erbe aromatiche. Togliete il pepe verde dalla carne, trasferitelo nel pentolino, rosolatelo per 1 minuto e irroratelo con il liquore e fiammeggiate. Versate la panna e unite 1 cucchiaino di senape. Abbassate la fiamma e proseguite la cottura della salsa per 4-5 minuti, mescolando di tanto in tanto.

3. Quando la salsa si sarà addensata e ridotta alla metà, spegnete. Scaldate il burro rimasto con 1 cucchiaio di olio in un’ampia padella antiaderente, quando sfrigolerà, trasferitevi le fette di filetto e cuocetele a fuoco medio-alto 2-3 minuti per parte. Trasferite le fette di filetto al pepe verde nei piatti individuali eliminando lo spago (se lo usate), poi abbassate la fiamma sotto la padella, unite la salsa alla panna e mescolatela con il fondo di cottura della carne. Irrorate il filetto al pepe verde con la salsa e servite subito.

 

 

(immagine:cavemag.com)

Cameo Marmorette: è il momento del dessert

cameo Marmorette gamma_300

Cameo Marmorette, un vortice di crema e soffice panna da gustare fino all’ultimo cucchiaino, da offrire a tavola oppure per una golosissima merenda.

Un dolcetto molto pratico, da tenere sempre in frigorifero a portata di mano, per prendersi una pausa gustosa oppure, se non si ha il tempo per cucinare, da offrire alla fine di uno pranzo informale: Cameo Marmorette, è perfetto per i momenti golosi e spensierati di tutta la famiglia. Creme deliziose unite alla morbidezza della panna che si fondono insieme in un perfetto equilibrio per una ricetta golosa che regala un doppio piacere, al gusto e alla vista.

Cameo Marmorette è una golosissima linea di dessert freschi che piace a grandi e bambini e che offre, in un unico prodotto, una doppia texture: quella della crema, vellutata e corposa, e quella della panna, morbida e soffice, che si fondono in un perfetto mix di consistenze e sapori, da gustare golosamente fino all’ultimo cucchiaino.

Marmorette è preparato con i migliori ingredienti, selezionati e garantiti dall’esperienza di Cameo. La panna utilizzata è di alta qualità, presenta una consistenza perfetta, leggera come una nuvola che si scioglie in bocca. Tre sono le varianti da provare: un grande classico, la Crema al cioccolato e morbida panna. Poi, la Crema alla vaniglia naturale, con bacca di vaniglia macinata dal profumo irresistibile, e panna. E infine, la Crema nocciolata, dal gusto ricco e morbido, unito alla sensualità della panna.

La pratica confezione famiglia con quattro vasetti da 100 g ciascuno si trova in grande distribuzione, al prezzo consigliato al pubblico di 2,79 euro. Un dessert gustoso e delicato che rivive in un golosissimo vortice, da gustare fino all’ultimo cucchiaino.
www.cameo.it

Cozze alla panna e vino bianco

Cozze-alla-panna-e-vino-bianco-ricetta-parliamo-di-cucina

Cozze alla panna e vino bianco. Gennaio è uno dei mesi migliori per mangiare le cozze.

 

Ecco una ricetta tipica della coste del nord della Francia e del Belgio, un po’ diversa da quelle classiche italiane, perché lega il sugo con la panna: il risultato è una cremosa e saporitissima salsa di cottura, che si serve con fette di pane tostato oppure con patatine fritte. Numerose anche le varianti delle cozze alla panna: con 2 scalogni al posto del porro e con una bustina di zafferano nella salsa, che conferisce un bel colore giallo brillante e il caratteristico profumo.

 

Per 4 persone

2 kg di cozze

1 porro

1 foglia di alloro

1 dl di vino bianco secco

2,5 dl di panna fresca

20 g di burro

sale e pepe

 

1. Raschiate le cozze con un coltellino o strofinatele con una paglietta pulita sotto acqua fredda corrente, in modo da eliminare tutte le incrostazioni. Togliete il bisso, il gruppo di filamenti che fuoriesce dalla cozza, strappandolo. Eliminate le radichette, la guaina esterna e la parte verde del porro e riducetelo a rondelle.

2. Fate appassire il porro in una casseruola ampia con il burro, la foglia di alloro e 2 cucchiai di acqua a fiamma bassa per 5-6 minuti, finché sarà trasparente. Alzate la fiamma e unite le cozze. Irrorate con il vino bianco, chiudete con il coperchio e cuocete per 3-4 minuti, in modo che i molluschi si aprano. Spegnete, sgocciolate le cozze ed eliminate quelle rimaste chiuse. Eliminate anche metà del liquido di cottura.

3. Riportate a ebollizione il liquido di cottura delle cozze rimasto nella casseruola e aggiungete la panna. Proseguite la cottura a fuoco vivace, in modo da far ridurre della metà la salsa. Regolate di sale e pepe e rimettete le cozze nella casseruola. Mescolate, lasciate insaporire per 1 minuto, poi suddividete cozze alla panna nei piatti fondi individuali e servite.

 

 

(immaginr:labouffedeclivia.com)