Natrue: bellezza al naturale

Logo_NATRUE

La certificazione biologica anche per i cosmetici risponde a una precisa domanda da parte dei consumatori. Per questo è nato Natrue, un organismo di garanzia che tutela le produzioni naturali e genuine

La forte domanda di naturalità da parte dei consumatori si riflette non solo nelle scelte alimentari, ma anche in quelle per la cura della persona e più in generale in un approccio più sostenibile al consumo. Per questo anche la cosmetica deve adeguarsi e offrire sempre più garanzie: dalla coltivazione delle materie prime alla certificazione e commercializzazione di prodotti biologici che coniugano bellezza e rispetto per l’ambiente. La promozione dell’agricoltura bio per la produzione di materie prime cosmetiche rappresenta un forte impulso alla difesa della biodiversità in Italia e nel mondo.

Natrue è l’Associazione internazionale per la cosmesi naturale e biologica, con sede a Bruxelles, che dal 2007 promuove e protegge la cosmesi naturale nell’interesse dei consumatori di tutto il mondo. Il marchio impone standard molto rigorosi e restrittivi offrendo la certezza di acquistare un prodotto naturale assolutamente autentico e garantito.

Sono oltre 150 i marchi, per un totale di più di 4 mila e 400 prodotti, che hanno adottato il marchio Natrue in tutto il mondo. Il logo dell’associazione permette di riconoscere i prodotti che contengono un’elevata percentuale di ingredienti naturali, secondo la categoria. Natrue ha definito 13 categorie di prodotto differenziando, per esempio, creme, oli, shampoo e prodotti per l’igiene orale. In questo modo si può ottenere il massimo livello di naturalità per ogni cosmetico certificato con il logo: rigorosi criteri e processi di certificazione indipendenti garantiscono il più alto grado di qualità della cosmesi naturale e biologica nell’interesse dei consumatori.

Natrue garantisce una quantità stabilita di sostanze naturali che aumenta al crescere del livello di certificazione. La componente biologica caratterizza il secondo e il terzo livello di certificazione: cosmetici naturali, cosmetici naturali con componenti biologiche (percentuale biologica almeno al 70%), cosmetici biologici (percentuale biologica almeno il 95%).

Per ricevere la certificazione, non solo un prodotto, ma almeno il 75% della linea deve soddisfare i criteri Natrue: questo evita di supportare fenomeni che vedono la certificazione di uno-due prodotti per brand che non si rispecchiano in un approccio coerente alla certificazione.
Grazie a queste rigorose regole e a attenti controlli i consumatori possono contare sul massimo livello di qualità e purezza dei prodotti cosmetici certificati Natrue.

Francesca Morgante, label manager di Natrue, ha approfondito gli aspetti distintivi della certificazione, spiegando quali ingredienti sono ammessi e in quali percentuali, concludendo poi che ogni brand deve garantire la possibilità di certificare almeno il 75% della linea per poter ottenere la certificazione. “Vogliamo far conoscere l’autentica cosmesi naturale e biologica tramite le testimonianze, i progetti e i prodotti delle aziende”, prosegue. “Come associazione ci preme sottolineare come la mancanza di una regolamentazione specifica per la cosmesi naturale e biologica disorienti il consumatore e favorisca il greenwashing. Standard elevati di certificazione quali quelli di Natrue rappresentano invece una risposta concreta a supporto della scelte quotidiane di acquisto”.

Certificarsi rappresenta una scelta di qualità, trasparenza, serietà e crescita e i continui aggiornamenti e miglioramenti dettati dal disciplinare Natrue si riflettono concretamente nella struttura, nelle procedure e nelle competenze aziendali. L’importanza di una certificazione progressivamente riconosciuta a livello mondiale nasce dall’esigenza di dare voce a un settore che ha bisogno di una rappresentanza adeguata per affrontate le sfide del futuro: lo standard Natrue è talmente elevato da stimolare anche le aziende che hanno già rigorosi criteri a migliorare ulteriormente la qualità naturale dei propri prodotti.
www.natrue.org

Sarchio: bio bontà

Sarchio Prodotti bio

Una linea di prodotti naturali, biologici, senza glutine e vegani, frutto di un’agricoltura rispettosa dell’ambiente, che non usa sostanze chimiche. Sarchio produce nel rispetto della natura per uno stile di vita sano e genuino

Per garantire salute del corpo e benessere della mente non è necessario rinunciare al piacere dei sapori mediterranei. È sufficiente prestare attenzione a cosa si porta sulla tavola ogni giorno, cercando di prediligere cibi biologici e facendo in modo che questa pratica diventi un vero e proprio stile di vita orientato a un’alimentazione più sana e rispettosa della Terra.

Lo conferma anche Sarchio, che nasce nel 1982 come marchio di tutela della salute dell’uomo, dell’ambiente e del buongusto e che da allora propone alimenti naturali preparati artigianalmente secondo l’antica cucina tradizionale: senza additivi chimici, coloranti e conservanti. Il nome dell’azienda deriva proprio dal suo legame alla terra e alla sua salvaguardia.

“Scegliere un’alimentazione biologica significa innanzitutto sostenere un’agricoltura fonte di vita, lottare contro il saccheggio dell’ambiente, rispettare gli animali, salvaguardare la biodiversità del pianeta e proteggere la salute di tutti”, dichiara Sandra Mori, responsabile marketing di Sarchio. “Vogliamo testimoniare come un’alimentazione sana, buona e naturale rappresenti l’alternativa migliore per il pianeta e per tutti noi rispetto a quella convenzionale. È una scelta responsabile che cambia il mondo”.

Cibo sano, gustoso e realizzato utilizzando esclusivamente materiali green e ecosostenibili: ecco cosa si può trovare all’interno del padiglione del biologico e del naturale del Parco della biodiversità di Expo Milano 2015, una delle quattro aree tematiche dell’esposizione universale creata da BolognaFiere.

Nello spazio Sarchio non mancheranno presentazioni, degustazioni e showcooking che daranno modo ai visitatori di scoprire una nuova linea di snack biologici dagli abbinamenti originali e gustosi come bacche di goji e mandorle, quinoa e mirtilli rossi, riso e gocce di cioccolato, crispy rice con cioccolato al latte finissimo o fondente extra e Sarciok al cocco ricoperto di cioccolato al latte. Presenti anche le gallette di mais, di cereali e di sesamo; la linea di biscotti biologici e gluten free; i biscotti al kamut, farro e riso, mela e carota, tutti senza latte e uova.

Golosità anche per gli intolleranti al glutine e per chi segue regimi alimentari particolari, con le farine biologiche Sarchio: c’è quella di grano saraceno fine, a macinatura fine e dal caratteristico sapore rustico, ideale per preparare pane fresco e sfiziose focacce, utilizzabile da sola o abbinata ad altre farine. La farina di mais finissima invece è ottima per la realizzazione di dolci e biscotti ed è ottenuta dalla macinatura di solo mais italiano, che può essere aggiunta ad altre farine senza glutine per fare in casa un pane saporito e appetitoso. Infine, la farina di riso impalpabile, realizzata con solo prodotto italiano, è ideale per rendere più soffici e leggeri pan di spagna, torte, pasta frolla e pastelle per fritture.
www.sarchio.com