Spiedini di tacchino all’uva con crema di fagioli

Spiedini-di-tacchino-all'uva

Questa ricetta degli spiedini di tacchino aggiunge alla carne il tocco orientale della salsa di soia e si gusta con una saporita crema di fagioli. Da provare

 

L’uva in cucina è deliziosa. Questo frutto generoso e versatile che matura alla fine dell’estate è ottimo non solo nei dolci, ma anche nei piatti salati, a cui conferisce un gusto dolce-asprigno che si sposa alla perfezione con le carni, in particolare quelle bianche e con il pesce.

 

Per 4 persone

500-600 g di filetto di tacchino o petto di pollo

limoni o lime

aglio

salsa di soia

vermouth tipo Martini Dry o saké

aceto di mele

amido di mais, tipo Maizena

1 pezzettino piccolo di radice di zenzero fresco

zucchero di canna

uva bianca e rosata, preferibilmente senza semi

olio extravergine di oliva

sale e pepe o peperoncino

Per la crema di fagioli:

1 barattolo di fagioli borlotti (240 g peso sgocciolato)

aglio

triplo concentrato di pomodoro

aceto di vino rosso

50 g di gherigli di noci

1 pizzico di cumino in polvere (facoltativo)

olio extravergine di oliva

sale e pepe o peperoncino

 

1. Tagliate il filetto di tacchino a cubotti di 2-3 cm di lato e disponeteli in una ciotola. Versate in un barattolo con il tappo a vite 2 cucchiai di olio extravergine, il succo filtrato di 1/2 limone, 1 spicchio d’aglio schiacciato, spellato e tritato, sale e pepe o peperoncino. Chiudete con il coperchio e agitate con decisione. Irrorate il tacchino con la citronette preparata, mescolate, coprite con pellicola e lasciate insaporire in frigorifero per almeno 30 minuti, meglio se per alcune ore.

2. Sgocciolate i fagioli e sciacquateli. Metteteli nel mixer con il concentrato di pomodoro, 1 pizzico di zucchero, 1 cucchiaio di aceto, 1/2 spicchio d’aglio, i gherigli di noci, il cumino, sale, pepe o peperoncino, 4 cucchiai d’olio e 3-4 cucchiai di acqua. Frullate fino a ottenere un composto cremoso, unendo eventualmente ancora un po’ d’acqua, poi trasferitelo in una ciotola.

3. Scaldate 5 cucchiai di salsa di soia con 1 cucchiaino di aceto di mele, 1 bicchierino di vermouth, 1/2 spicchio d’aglio tritato, 1 cucchiaio di zucchero di canna e lo zenzero grattugiato. Aggiungete 1 cucchiaino di amido di mais, sciolto in 2 cucchiai di acqua fredda e mescolate, per qualche minuto, fino a ottenere una salsa densa. Spennellate i cubotti di tacchino con la salsa preparata e infilzateli su spiedini di legno, tenuti a bagno in acqua fredda per 10 minuti in modo che non brucino in cottura, alternandoli agli acini d’uva puliti e privati degli eventuali semi. Scaldate a fuoco medio la bistecchiera o un’ampia padella antiaderente, spolverizzatela con un pizzico di sale fino e cuocete gli spiedini di tacchino per 8-10 minuti, girandoli su tutti i lati. Servite gli spiedini di tacchino con spicchi di limone e con la crema di fagioli accompagnata da pane arabo o indiano.

 

 

(immagine:littleleopardbook.com)

Cosce di tacchino farcite

Cosce-di-tacchino-farcite-ricetta-parliamo-di-cucina

Le cosce di tacchino farcite sono un secondo gustoso e facile da preparare, un taglio di carne bianca magro e molto economico, perfetto per essere valorizzato con una farcia insolita.

 

I classici ingredienti mediterranei all’uso invernale, cioè in conserva, che ben si prestano a una cottura lunga e lenta, sono gli ingredienti che rendono particolarmente gustosa la ricetta delle cosce di tacchino farcite. Pomodori secchi e carciofini sott’olio sono insaporiti dalle olive e dai pinoli, con un intenso aroma di timo e origano. Accompagnate le cosce di tacchino farcite con una teglia di patate al forno aromatizzate con rosmarino e aglio oppure con insalata verde mista.

 

Per 4 persone

 

2 grosse cosce di tacchino disossate e spellate

100 g di pancetta a fettine o bacon

8 carciofini sott’olio sgocciolati

6 pomodori secchi sott’olio sgocciolati

80 g di olive taggiasche snocciolate

30 g di pinoli

2 foglie di alloro

1 mazzetto di timo

origano secco

1 spicchio d’aglio

1,5 dl di vino bianco secco

30 g di burro

brodo vegetale

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

  1. Disponete le cosce di tacchino tra due fogli di carta da forno e schiacciatele con il batticarne per renderle morbide. Tagliate i carciofini in 4 spicchi e i pomodori a pezzetti, tritate grossolanamente le olive. Stendete le fettine di pancetta all’interno delle due cosce di tacchino, poi suddividete le verdure preparate e i pinoli. Spolverizzate con 1 pizzico di pepe, 1 di origano e qualche fogliolina di timo, arrotolate la carne e legate le cosce con più giri di spago da cucina, inserendo sotto lo spago qualche rametto di timo e una foglia di alloro per ciascuna coscia.

 

  1. Scaldate il burro e 3 cucchiai di olio in una casseruola, rosolate lo spicchio d’aglio spellato, poi eliminatelo. Unite le cosce di tacchino farcite e fatele dorare in modo uniforme a fuoco vivace. Sfumate con il vino bianco, spolverizzate con 1 pizzico di sale e pepe e lasciate evaporare. Versate 1 mestoloni di brodo vegetale caldo, abbassate il fuoco al minimo, coprite e proseguite la cottura per circa 1 ora, bagnando di tanto in tanto le cosce di tacchino con qualche cucchiaiata di brodo, se il fondo dovesse asciugarsi.

 

  1. Spegnete, regolate di sale e pepe, lasciate riposare per un paio di minuti la carne nella casseruola, poi servite le cosce di tacchino ripiene tagliate a fette, irrorandole con il fondo di cottura.

 

 

(immagine:djfoodie.com)

Polpettone di tacchino al forno

Polpettone-di-tacchino-al-forno-ricetta-parliamo-di-cucina

Classico della cucina di casa, il polpettone di tacchino al forno è una ricetta economica e gustosa.

 

La carne di tacchino è ideale per questa preparazione, il suo sapore delicato è perfetto per esaltare il gusto del verdure: potete aggiungere secondo la stagione ancora altri ortaggi tagliati a dadini e sbollentati, come patate, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, broccoli, piselli fagiolini o altro ancora a piacere. Il polpettone di tacchino al forno è migliore se viene lasciato raffreddare completamente e fatto riposare alcune ore. Inoltre, in questo modo la carne resta molto più compatta e non si sbriciola quando viene tagliata. Servite il polpettone di tacchino al forno riscaldato con verdure e salsine.

 

Per 4 persone

400 g di polpa di tacchino macinata

200 g di polpa di maiale macinata

200 g di ricotta

80 g di grana padano grattugiato

1 uovo

pangrattato

2 carote

1 spicchio d’aglio

2 rametti di maggiorana

2 cipollotti

3 pomodori ramati

noce moscata

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

  1. Spellate le carote, spuntatele e tagliatele a dadini; tuffateli in un pentolino con acqua bollente, cuoceteli per 2 minuti, sgocciolateli e lasciateli raffreddare. Tuffate i pomodori in una pentola con abbondante acqua bollente per 1 minuto, sgocciolateli, spellateli, divideteli a metà, eliminate i semi e tagliateli a pezzettini. Eliminate le radichette e la guaina esterna dei cipollotti e tagliateli a fettine, compresa la parte verde.

 

  1. Disponete in una ciotola i 3 tipi di carne macinata, la ricotta, l’uovo, lo spicchio d’aglio tritato con le foglioline della maggiorana, il grana padano grattugiato, 2-3 cucchiai di pangrattato, 2 cucchiai d’olio, 1 pizzico di noce moscata, sale e pepe. Mescolate fino a ottenere un composto omogeneo, poi unite le verdure preparate. Se il composto risulta troppo morbido, aggiungete ancora poco pangrattato. Disponete la carne su un foglio di alluminio, dategli una forma tipo pagnotta oppure a rotolo e avvolgetelo e praticate qualche forellino nel parte superiore del cartoccio.

 

  1. Trasferite il polpettone sulla placca e cuocetelo in forno già caldo a 180°C per circa 1 ora; aprite il cartoccio, alzate la temperatura a 200°C e proseguite la cottura ancora per 15 minuti. Avvolgete di nuovo il polpettone con l’alluminio, lasciate raffreddare completamente. Servite il polpettone di tacchino al forno tagliato a fette, con contorno di patate e carote, irrorando con un filo d’olio e accompagnando con salse a piacere.

 

(immagine:lepoulet.qc.ca)

Polpettine di pollo e tacchino al sugo di pomodoro

Polpettine-di-pollo-e-tacchino-al-sugo-di-pomodoro-ricetta-parliamo-di-cucina

Veloci e facilissime da fare, le polpettine di pollo e tacchino sono una ricetta classica della cucina economica.

 

Le polpettine di pollo hanno il vantaggio che si possono preparare con largo anticipo e addirittura si prestano a essere surgelate a porzioni per tenere sempre a portata di mano qualcosa di buono per un pranzo improvvisato. A piacere, potete anche prepararle con altre carni: tenendo lo stesso quantitativo, mescolate vitello, maiale e salumi come salsiccia o mortadella. Se preferite potete anche cuocere le polpettine di pollo al forno per circa 30 minuti e poi immergerle nel sugo.

 

Per 4 persone

300 g di carne di pollo macinata

300 g di carne di tacchino macinata

80 g di grana padano grattugiato

1 uovo

1 ciuffo di prezzemolo

1 spicchio d’aglio

1 limone non trattato

noce moscata

800 g di pomodori pelati a pezzetti

1 cipolla dorata piccola

1 pizzico di zucchero

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Versate le 2 carni macinate in una ciotola, unite l’uovo, il grana padano, il prezzemolo tritato con lo spicchio d’aglio, la scorza del limone grattugiata, un pizzico di noce moscata, sale e pepe. Amalgamate bene tutto e formate con le mani inumidite tante polpettine della grandezza di una noce. Friggete le polpettine di pollo in una padella con abbondante olio di semi di arachidi ben caldo per circa 2-3 minuti per parte, finché saranno dorate, poi sgocciolatele su fogli di carta da cucina sovrapposti.

2. Scaldate in una padella ampia 3 cucchiai di olio extravergine, unite la cipolla spellata e tritata e fatela appassire a fiamma bassa per 2-3 minuti con 1 cucchiai di acqua e un pizzico di sale. Aggiungete i pomodori pelati, un pizzico di zucchero, sale e pepe, coprite e cuocete a fiamma media per circa 15 minuti, mescolando di tanto in tanto.

3 Unite le polpettine di pollo nella padella con il sugo, lasciatele insaporire per 5-6 minuti a fuoco dolce, regolate di sale e pepe e servite, spolverizzando con foglie di prezzemolo tritato.

 

 

(immagine:gourmandisesassia.com)

Spiedini di tacchino con insalata di legumi misti

Spiedini-di-tacchino

Gli spiedini fanno allegria e sono un piatto molto conviviale. Il segreto della ricetta è tutto nella marinatura, che rende la carne tenerissima.

 

Se preferite, potete preparare gli spiedini anche con altre carni, come vitello o pollo oppure anche pesce bianco: in questo caso aggiungete anche un pezzetto di zenzero a fettine nella salsa per marinare. Il gusto sarà delizioso

 

Per 4 persone

700 g di filetto di tacchino

1 limone

1 vasetto di yogurt intero naturale

1 spicchio d’aglio

1 rametto di timo

1 barattolo di ceci (240 g peso sgocciolato)

1 barattolo di lenticchie(240 g peso sgocciolato)

1 cipolla di Tropea

un ciuffo di basilico

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Disponete il filetto di tacchino sul tagliere, tagliatelo a cubotti di 3-4 cm di lato e disponeteli in una ciotola. Mescolate in un’altra ciotola lo yogurt, 2 cucchiai di olio extravergine, il succo filtrato di 1/2 limone, le foglioline del rametto di timo, l’aglio schiacciato, spellato e tagliato a fettine, sale e pepe. Irrorate la carne con la salsina preparata, coprite e lasciate insaporire per almeno un’ora in frigorifero.

2. Spellate la cipolla, tagliatela a fettine molto sottili e mettetela a bagno in una ciotola con acqua fredda per 20 minuti. Sgocciolate i ceci e le lenticchie e sciacquateli sotto acqua fredda corrente, poi stendeteli su fogli di carta assorbente da cucina sovrapposti ad asciugare. Versate i legumi e la cipolla ben sgocciolata in una ciotola, unite 7-8 foglie di basilico spezzettate con le mani, irrorate con il succo di limone rimasto, un filo d’olio, un pizzico di sale e pepe e mescolate.

3. Sgocciolate bene i cubotti di tacchino dalla marinata e infilzateli negli spiedini di legno, tenuti a bagno in acqua fredda per 10 minuti, in modo che non brucino in cottura. Per facilitarvi il lavoro, utilizzate due bastoncini per spiedino. Scaldate a fuoco medio la bistecchiera o la padella antiaderente, spolverizzatela con un pizzico di sale fino e cuocete gli spiedini per 8-10 minuti, girandoli su tutti i lati. Suddividete l’insalata preparata nei piatti, disponetevi sopra gli spiedini e servite.

 

 

(immagine:kathdedon.wordpress.com)