Ferdinando Scianna: il sapore dei ricordi

ferdinando scianna

Con Ti mangio con gli occhi Ferdinando Scianna ci porta nella Sicilia del gusto, dei luoghi, dei sapori e dei colori.

«Non ci sono ricette. È un libro sul mangiare e sul ruolo fondamentale che il cibo ha avuto e ha nella mia memoria e nelle mie esperienze di vita». Così scrive Ferdinando Scianna nel suo ultimo libro, Ti mangio con gli occhi.

Chiamarlo libro fotografico è riduttivo; anche chiamarlo memoriale o “un libro sulla Sicilia” è riduttivo Perché Ti mangio con gli occhi è tutto questo, ma è molto di più. Fotografie certo, tante, bellissime, vere, personali. Mostrano luoghi che, se pure ci sono ancora, sono ora profondamente cambiati; possiamo vederli così, autentici, come erano e come saranno per sempre nella memoria di chi vi ha vissuto.

E ci sono i testi, così come escono dalla memoria di Scianna, «frammenti che mano a mano si imponevano nella mente», che ripercorrono la sua infanzia a Bagheria, la sua giovinezza, i suoi viaggi nel mondo che comunque lo hanno sempre riportato, fisicamente ed emotivamente, a casa. In quella Bagheria in cui si sente il profumo di un’Italia ancora intatta. Come al Bar Aurora, luogo di culto, da sempre punto d’incontro principale della città. E ad accompagnare l’incipit del racconto dedicato allo storico locale (e di tutto il libro), le parole di Renato Guttuso: «Dove si fa il miglior caffè del mondo? In Italia. In Italia dove si fa il migliore? In Sicilia. E in Sicilia? A Bagheria. E il miglior caffè a Bagheria? Al Bar Aurora».

I testi seguono le fotografie, le fotografie seguono i testi in un flusso di parole e immagini che disegnano un Paese capace di essere crocevia di culture attraverso il cibo. Perché si può viaggiare ovunque, ma la cucina è terreno comune in cui ci si riconosce, come professionista, come cittadino e come persona.

In un susseguirsi di racconti, ricordi, aneddoti Scianna ci porta nel suo mondo, nel suo vissuto, nella sua città, nel suo passato, che è comune anche a noi, fatto com’è di tradizioni e di pranzi in famiglia. Ingredienti di una storia che è la nostra.

 

Ferdinando Scianna, Ti mangio con gli occhi, Contrasto, 240 pagine e 97 fotografie a colori e in bianco e nero, euro 22.

 

Ferdinando Scianna: il sapore dei ricordi ultima modidfica: 2013-06-27T10:40:07+00:00 da Alessia Stefanini