Brera: scatti da Pinacoteca

© Carlo Orsi (Sette giorni a Brera, 2014)

© Carlo Orsi (Sette giorni a Brera, 2014)

La Pinacoteca di Brera vista con gli occhi di sette fotografi. Questo il progetto “Sette fotografi a Brera” curato da Sandrina Bandera, Cecilia Ghibaudi e Giorgio Zanchetti.

Sette autori di diverse generazioni e diversi stili sono chiamati a raccontare le sale di una fra le più belle pinacoteche italiane attraverso il punto di vista di narrazione personale di ognuno.

E ognuno ha il suo particolare sguardo: Luca Carrà sulle statue del Cortile d’Onore; Mario Cresci sui ritratti in esposizione; Paola Di Bello sui visitatori; Dondero sui restauratori e le opere in restauro; Orsi si concentra si concentra sulle emozioni delle opere esposte; Giovanni Ricci e Annalisa Sonzogni sulle architetture e gli spazi.

Si possono vedere gli scatti, suddivisi per autore, nelle sale della Pinacoteca in un’alternanza dialettica tra dipinti e fotografie, antico e moderno, sguardi sul mondo.

Fino al 2 novembre, tutti i giorni tranne il lunedì dalle 8,30 alle 19,15. Ingresso: 6/9 euro. Per le info consultare il sito della Pinacoteca.

Gin Day a Milano

gin dayIl gin ci fa andare fuori… weekend. Vi diamo infatti appuntamento lunedì, 15 settembre a Villa Necchi Campiglio nel centro di Milano, per la seconda edizione del Gin Day, unico evento italiano interamente dedicato al superalcolico delle star, da Ian Fleming a Francis Scott Fitzgerald, passando per Tennessee Williams: il gin.

Un’intera giornata (dalle 10 alle 22) aperta a tutti, operatori del settore e semplici appassionati che avranno modo di conoscere e degustare oltre 200 qualità di gin provenienti da tutto il mondo e confrontarsi con grandi esperti del settore alla scoperta dell’affascinante storia di questo affascinante alcolico.

Ci saranno poi cinque gin bar dove si potranno degustare cocktail con i propri gin preferiti, seminari tecnici, un ristorante a tema, uno street bar che proporrà il classico food di Londra, un gin shop dove acquistare strumenti di lavoro e prodotti e tante altre novità.

Dalle ore 19 il bordo piscina della Villa si anima di live jazz british style.

Tutte le info sul sito dedicato.

La Festa dell’Uva 2014

Dal 12 al 14 settembre Broni (Pavia) si anima della Festa dell’Uva, evento che celebra una delle principali risorse economiche dell’Oltrepo (e di Broni in particolare).

Durante la manifestazione ci saranno mostre d’arte, spettacoli, musica, sfilate di macchine d’epoca, esposizioni di trattori, gite in moto tra i vigneti, un mercato dell’antiquariato e uno di slow food, produttori di vino con i loro stand, la terza edizione dello show dilettantistico e aperto a tutti “Broni Gots Talent” e tanti aperitivi degustazioni.

Orari: venerdì, 18,30/24; sabato 15/24; domenica 9,30/24.
Per info e programma: tel. 0385257011, filippo.ajardi@comune.broni.pv.it, o il sito del Comune di Broni.

MiTo, un ponte culturale

Milano e Torino ospitano MiTo, diventando un unico, grande palcoscenico della musica internazionale

mitoLogo2014Dal 4 al 21 settembre Milano e Torino saranno palcoscenici di una delle più importanti manifestazioni musicali del nord Italia. MiTo SettembreMusica, infatti, non solo ospita nomi di livello internazionale, ma è il simbolo della cooperazione culturale fra città.

Milano e Torino infatti, guardano alla globalizzazione, al futuro e alla Expo con occhio aperto e fiducioso. In questa direzione va l’impegno delle due Amministrazioni (con Fassino per Torino e Pisapia per Milano) di sostenere il festival per l’edizione della Expo 2015.

Inizia così una programmazione di MiTo che che è di fatto una programmazione biennale che anticipa l’edizione 2015 con il suo tema mondiale.

Il festival si è aperto il 2 settembre due diverse inaugurazioni: a Milano, la Terza e Quarta sinfonia di Brahms; a Torino l’Incompiuta di Schubert, due Lieder di Mahler e valzer di Strauss.

Johannes Brahms sarà anche protagonista di tutta questa edizione meneghina (ma presente anche a Torino), e le sue quattro sinfonie saranno eseguite da orchestre di San Pietroburgo, Budapest, Katowice (Polonia) e Imola.

E poi un occhio particolare anche alla musica contemporanea e agli appuntamenti per i bambini.

Si conferma “Brain and Music”, la giornata di dialogo tra musica e neuroscienze.

Inoltre MiTo fa attenzione al sociale con una doppia presenza: al carcere di San Vittore sarà presente Hamid Drake con uno spettacolo e con lavori insieme ai detenuti, mentre al carcere di Bollate andranno in scena due concerti dell’Italia Saxophone Quartet.

E poi programmi ad hoc legati al tempo della Prima Guerra Mondiale e all’Africa Day dedicato alla cultura del Mozambico. E  la caduta di un tabù: cinque concerti saranno aperti anche ai cani.

La magia del legno

In Carnia per riscoprire questo prezioso materiale con scultori e artigiani

magia del legno

Scultura, intarsio, restauro, pirografia, lavorazione del legno in tutte le sue forme e sfumature: in ogni cortile, sotto ogni antico porticato di Sutrio (il paese carnico noto per i suoi artigiani del legno) “Magia del legno” prende il via l’ultima settimana di agosto con corsi di intaglio tradizionale sul legno e corsi di motosega e il Simposio internazionale di Scultura su Legno “Semplicemente legno”.

Poi, il 7 settembre 2014 falegnami e intagliatori lavorano davanti al pubblico, accompagnati dal suono della fisarmonica e di antichi strumenti tradizionali, e un’ottantina di scultori e artigiani provenienti dall’Italia e dall’estero realizzare le opere, alcune delle quali veramente monumentali.

Sculture artistiche e oggetti d’uso quotidiano, mobili tipici e giocattoli, incisioni decorative e complementi d’arredo sono esposti sulle bancarelle di un caratteristico mercatino che si snoda nel centro del borgo. A raccontare come, a Sutrio, l’artigianato del legno sia storia antica e tradizione, ecco da visitare la bottega del falegname Conte, rimasta intatta, con tutti gli attrezzi, e il Presepio di Teno, realizzato nel corso di 30 anni di lavoro da Gaudenzio Straulino (1905-1988), maestro artigiano, che vi ha riprodotto in miniatura architettura e attività della Sutrio di un tempo, con le case, la chiesa, le botteghe, i mulini, le segherie, le malghe. Per i bambini, in programma laboratori didattici e stand dedicati al gioco.

Non mancheranno  le degustazioni  nelle trattorie e negli stand allestiti negli angoli più caratteristici del paese di piatti tradizionali: simbolo della festa sono i cjarsòns, sorta di agnolotti con ripieno a base di ricotta e di una ricchissima varietà di ingredienti (spezie, frutta secca, uva sultanina, erbe aromatiche, aromi orientali…) in molteplici varianti.