Benessere: ancora inverno, quasi primavera

gemma verde

Se anche quest’anno abbiamo preso qualche chilo ecco come rimettersi subito in forma e ritrovare il benessere

Prima le Feste, adesso sono i mali di stagione a mettere a dura prova la nostra forma fisica (con i cenoni si tocca il picco dei disturbi gastrici: più 23% di casi è la media segnalata dai medici).

Passato questo periodo è il caso quindi di osservare qualche regola che ci rimetta in forma e aumenti le nostre difese. Per superare gli stress dell’inverno ci sono almeno dieci cibi che – secondo i nutrizionisti dell’Università di Washington aiutano a combattere l’ansia che spesso è alla base dei disordini alimentari e mette in crisi il nostro benessere. Largo allora ai cereali integrali (farina di avena o pane integrale) ma anche ai tradizionali tè e latte caldi, cioccolata in tazza con cioccolato fondente; frutta secca come noci, mandorle, pistacchi; cibi ricchi di vitamina C (arance, mirtilli e fragole); olio di pesce (sardine, salmone, tonno); verdure semplici da consumare crude come sedano e carote e infine molta acqua (d’inverno si tende a trascurane il consumo anche se il freddo e l’aria secca dei riscaldamenti aumentano la disidratazione). I cibi consigliati vanno masticati a lungo è ciò riduce il rischio di inghiottire aria aumentando però il senso di sazietà.

In più, abbassano la glicemia mantenendo il giusto livelli di zuccheri nel sangue, sono antinfiammatori naturali e contrastano ansia e stress in quanto aumentano i livelli di serotonina. Le bevande calde facilitano (mai meno di 5 ore a notte, meglio ancora 7-8 ore). Sul fronte più specificamente correlato al benessere gastrointestinale gli esperti ricordano che il digiuno ha molte controindicazioni (e comunque richiede la supervisione del medico). Per ridurre le calorie basta seguire un regime ad alto tasso di alimenti e sostanze drenanti e depurative per cinque giorni.

Per prima cosa è bene iniziare la giornata bevendo acqua (si consiglia un litro, corrisponde a quattro bicchieri quattro bicchieri) per il buon funzionamento di reni e fegato. Una dieta bilanciata deve comprendere anche tanta verdura, frutta (meglio a fine pranzo piuttosto che a cena) e proteine. Ricordate sempre che la prima colazione è importantissima: fette biscottate ricche di fibre insieme a un po’ di ricotta con marmellata senza zucchero o qualche fettina di prosciutto cotto, a seconda dei gusti.

Per non esagerare con il cibo durante i pasti principali fate uno spuntino a metà mattina e pomeriggio. A pranzo e cena una minestra di verdure prima della portata principale saziano senza appesantire (cibi ricchi di carboidrati come pasta, pane, riso, pizza vanno sostituiti con verdure, ma che non siano carote, patate o legumi come fagioli e lenticchie). Da eliminare completamente gli alcolici per l’alto tasso glicemico, ma non l’olio per l’utilità dei suoi grassi

Infine l’indispensabile complemento di ogni regime alimentare sano: il moto, anche in vista delle prime giornate primaverili che arriveranno tra non molto. Subito dopo pranzo bisogna camminare a passo spedito per almeno venti minuti. Basta una piccola commissione, una fermata in meno, qualche rampa di scale. Niente di particolare, basta contrastare la sedentarietà e non solo per giorno, ma sempre.

 

Benessere: ancora inverno, quasi primavera ultima modidfica: 2014-01-29T13:18:39+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'