Compiti di Natale con il trucco

compiti vacanzePer godersi al meglio le vacanze anche con i compiti di Natale da fare ecco qualche suggerimento degli esperti

Per molti ragazzi, appena trascorso il Natale, è già tempo di compiti delle vacanze che alcuni docenti puntualmente assegnano. Ma come sffrontarli al meglio senza vanificare la meritata pausa invernale? Per Marcello Lanari, direttore dell’Unità operativa complessa di pediatria e neonatologia dell’Ospedale di Imola e direttore della rivista Conoscere per crescere della Società italiana di pediatria,il trucco per affrontarli al meglio è considerarli come un modo di tenere allenata la mente facendoli poco per volta (un quarto d’ora-venti inuti al massimo).

Per la verità è il consiglio che ci davano i nostri genitori, pur sprovvisti di videogiochi e passatempi per allenare la mente a ripetizione. In più, le festività natalizie sono per i ragazzi il momento migliore per condividere attività interessanti con l’intera famiglia: visite a città d’arte, musei o spettacoli. Un modo per promuovere attività e autogestione dei  figli che devono imparare crescendo a organizzarsi e gestire i propri tempi anche durante le giornate di libertà.

Con i più refrattari ci si può cimentare insieme nelle varie attività da svolgere ricordando che ogni ragazzo ha le sue esigenze: alcuni infatti possono usare le vacanze natalizie per recuperare nozioni, altri per ampliare e approfondire cose che già sanno.

Il consiglio per tutti è abituare i ragazzi alla lettura sin da quando sono piccoli e in questo sono impegnati, oltre  alle famiglie, anche i pediatri, con progetto come Nati per leggere , organizzato dall’Associazione culturale pediatri (Acp) in collaborazione con Aib (Associazione Italiana Biblioteche), in cui gruppi di volontari leggono ad alta voce per i bambini già a partire dai sei mesi di età.

 

Compiti di Natale con il trucco ultima modidfica: 2013-12-26T11:38:29+00:00 da AC