La dieta mediterranea è… americana

ancel keysIl padre di quella universalmente chiamata dieta mediterranea era un medico del Minnesota: Ancel Keys

Ancel Keys? Chi era costui? Americano, medico, nutrizionista e soldato, si deve a lui l’invenzione della “razione K” che i militari americani portavano con sé durante la seconda guerra mondiale, cui partecipò in prima persona risalendo l’Italia con gli alleati dopo lo sbarco di Salerno.

Keys venne colpito in particolar modo dalla magrezza e dalla solidità degli abitanti del Cilento, in particolar modo nel territorio di Pollica. Passerà molto tempo a studiale l’alimentazione locale e raccogliendo informazioni capillari che lo porteranno a dichiarare al secondo Congresso internazionale di Cardiologia (tenutosi proprio a Pollica nel settembre 1969) che «il mangiare del Cilento è quanto di meglio si possa escogitare contro i mali più micidiali». Da allora, il comune di Pollica è entrato nel gruppo delle Città Slow Food, la rete internazionale delle città del buon vivere.

La dieta mediterranea di Keys è costituita principalmente da prodotti di stagione, ortaggi, frutta, cereali, olio d’oliva; in sostanza una dieta povera, ma che ha il potere di evitare arteriosclerosi, arteriopatie, ipertensione, diabete, ictus e infarto. La dieta si diffonderà in tutto il mondo, e in particolare negli Stati Uniti. A Pollica lo studioso americano acquisterà una villetta a Pioppi, un giardino terrazzato e piante d’ulivo, chiamata Minnelea, fondendo Minnesota ed Elea (l’italiana Ascea, la città di Parmenide e Zenone, dei filosofi greci, visibile dalla villetta di Keys), e vi starà vent’anni. Tornerà poi negli Stati Uniti per morirci centenario nel 2004.

 

 

La dieta mediterranea è… americana ultima modidfica: 2014-03-19T13:00:00+00:00 da Andrea Santillana