Global warming: chiamati a rapporto

Come avevamo anticipato l’Ipcc ha pubblicato l’atteso rapporto sul cambiamento climatico. Il global warming rischia di avere un impatto sociale catastrofico

Secondo il rapporto dell’Ipcc, il gruppo intergovernativo dell’Onu sui cambiamenti climatici, gli eventi meteorologici estremi derivanti dal global warming metterebbero a serio rischio la biodiversità: piante e animali entrerebbero in crisi e con essi le popolazioni che dipendono dagli ecosistemi agricoli. La riduzione dei raccolti e l’aumento delle patologie correlate si farebbero sentire (e in molte aree è già così) sull’intero pianeta, dato che gli effetti causati dai cambiamenti climatici sono già percepibili in tutti i continenti così come negli oceani.

I rischi di inondazione aumenterebbero soprattutto in Europa e Asia a causa delle emissioni di gas effetto serra, mentre la produzione di cereali andrebbe incontro a pesanti diminuzioni, a fronte di una domanda crescente. Paesi in dirittura di arrivo per uscire dalla povertà tornerebbero indietro, con la conseguenza di destabilizzare i già fragili equilibri attuali. Povertà, fame, sete e migrazione provocate dalle catastrofi naturali non sono – in un mondo globalizzato – circoscrivibili a questo o quel Paese, ma con un effetto domino sono in grado di mettere a rischio l’intero sistema. Il rapporto dovrà fare da base alle decisioni politiche e istituzionali che  verranno prese alla riunione Cop di Lima nel 2014 e, soprattutto,  in quella di Parigi del 2015. Entro questo lasso di tempo sarà ancora più urgente arrivare a decisioni praticabili e condivise che tengano conto del parere degli scienziati e della effettiva adozione delle misure contro il global warming.

Meglio poco, ma sicuramente applicato, che una serie di modelli più o meno catastrofisti che rimangono poi lettera morta. Certo è che la sostenibilità dovrà diventare una modalità di vita necessaria, o di morta, oltre alla lettera, resterà sul terreno anche la pace sociale e la Terra futura.

 

Global warming: chiamati a rapporto ultima modidfica: 2014-04-02T17:09:21+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'