Il Bistrot di Santa Marta

bistrot santa martaLa Fondazione Mudima riporta a Milano Daniel Spoerri con una mostra che ha come riferimento il mondo della cucina e della preparazione del cibo

Daniel Spoerri è stato molte volte ospite a Milano, ma finora solo due progetti erano comprensivi di veri e propri banchetti realizzati dall’artista: L’Ultima Cena nel 1970, in occasione del decimo anniversario del Nouveau Réalisme, dove realizzò una grande tiara papale di pan di zucchero in onore del critico Pierre Restany e nel 1975, con la realizzazione di dodici cene astro-gastronomiche dedicate a ciascun segno zodiacale alla Galleria Multhipla,  trasformata in ristorante per l’occasione.

Oggi, Il Bistrot di Santa Marta, ideato alla Fondazione Mudima, è dedicato alla santa patrona delle casalinghe, delle cuoche, delle domestiche, degli osti, degli albergatori e dei ristoratori. L’artista crea spazi-ristorante attivi a tutti gli effetti, che inglobano un momento di vita particolare, sfruttando la ritualità collettiva della consumazione di un pasto.

Sono in mostra ventuno tavole che presentano assemblaggi di utensili di cucina ritrovati da Daniel Spoerri nei mercatini delle pulci di tutta Europa, fissati in una raccolta ideale, che conserva traccia e memoria di tradizioni, usi e costumi attraverso la pratica millenaria della preparazione e consumazione del cibo.

Fino al 9 febbraio 2014, la Fondazione Mudima in via Tadino, 26 a Milano, sarà trasformata ne Il Bistrot di Santa Marta dove, oltre alle opere realizzate appositamente per questa occasione, verranno organizzate alcune cene a tema sotto la supervisione dell’artista.

L’ingresso è gratuito, per informazioni rivolgersi al sito o telefonare allo 02 2940 96 33.

 

 

 

 

Il Bistrot di Santa Marta ultima modidfica: 2014-01-16T18:24:51+00:00 da AC