Il riciclo di Natale

albero-di-natale-innevatoIl Comune di Buccinasco, nei pressi di Milano, ripianta l’albero di Natale nei parchi cittadini

Il piccolo comune lombardo ha trovato una sua via ecologica per salvare gli abeti e aumentare il patrimonio verde senza sopportare il costo dello smaltimento degli alberi che dopo l’Epifania non servono più. Inoltre, ogni albero ripiantato viene intitolato a un neonato.

L’amministrazione ha deciso infatti che dopo il 6 gennaio sarà possibile  il riciclo e una nuova vita degli alberi comprati per le feste piantandoli nelle aree verdi della città e dedicandoli ai più piccoli, così come prevede la legge approvata a febbraio che obbliga i Comuni sopra i 15 mila abitanti a piantare un albero per ogni bambino registrato all’anagrafe o adottato.

Acquistare un albero vero, se non lo si butta, non significa dunque fare una scelta anti-ecologica.  Anzi, secondo Rino Pruiti, assessore alla tutela ambientale di Buccinasco, permetterà di salvarne molti, potenzialmente un migliaio, aumentando il patrimonio verde cittadino.

 

Il riciclo di Natale ultima modidfica: 2014-01-02T16:15:39+00:00 da AC