La cucina casalinga prende il volo

cucina-casalinga-parliamo-di-cucina

Con la crisi aumentano i consumi delle materie prime: è la pratica del cibo “fai da te” e il ritorno alla cucina casalinga

 

Stando a un’indagine della Coldiretti i consumatori hanno aumentato gli acquisti di prodotti per la preparazione dei cibi fatti in casa a scapito dei piatti pronti.

Pane, pasta, ma anche dolci, cucinati in casa propria, hanno fatto registrare nei primi nove mesi dell’anno scorso un aumento record della spesa per miele (+12%), farina (+7%), uova (+5%), ma anche dei preparati per dolci (+6%), in netta controtendenza rispetto al calo complessivo degli acquisti alimentari (stima – 4%).

Da questi numeri emerge un ritorno prepotente in Italia a una cucina casalinga che non si registrava dal Dopoguerra. Cambia dunque il carrello della spesa degli italiani, più attenti alla materia prima e alla sua lavorazione, a scapito di cibi pronti come merendine (-3%) o gelati confezionati (-7%). Del resto pane e olio o pane burro e marmellata  sono ottime merende e anche il gelato, come il pane o la pasta, può essere fatto in casa.

Per contenere i costi, ma anche per garantirsi qualità e sicurezza a tavola conoscendo direttamente gli ingredienti, si è verificato un aumento del 18% rispetto al passato del numero di italiani che nel 2013 hanno fatto il pane in casa.

Stessa tendenza per la preparazione di pasta, dolci e altri prodotti base dell’alimentazione nazionale che hanno tagliato del 10% gli acquisti di pasticceria come le tradizionali pasterelle della domenica, sostituendole con crostate e dolci vari cucinati dalla padrona di casa.

In vista di Expo 2015 anche questo è un passo avanti verso una migliore cultura alimentare.

 

 

La cucina casalinga prende il volo ultima modidfica: 2014-01-22T12:38:10+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'