La cultura non si confisca

festival beni confiscati alle mafie

A Milano, al via la seconda edizione del Festival dei beni confiscati alle mafie

Si svolgerà a Milano dall’8 al 10 novembre 2013 la seconda edizione del Festival dei beni confiscati alle mafie, dedicato quest’anno a Lea Garofalo.

Sono tanti gli immobili coinvolti, più di trenta, tra villette, appartamenti, negozi dislocati in varie parti della città. Alcuni di essi saranno palcoscenico della cultura della legalità, aprendo le porte per ospitare performance teatrali, proiezioni di film, presentazioni di libri, attività per bambini eccetera.

Una particolare attenzione sarà dedicata ai giovani, con visite guidate per le scuole e la presenza di alcune classi superiori milanesi all’inaugurazione del festival presso la cascina confiscata di Chiaravalle, che avverrà alle 10,45 dell’8 novembre alla presenza del sindaco Giuliano Pisapia, Ilaria Borletti Buitoni (Sottosegretario ai Beni Culturali), Pierfrancesco Majorino (Assessore alle Poliche Sociali e Cultura della Salute), Nando Dalla Chiesa (presidente onorario di Libera), David Gentili (presidente della Commissione Antimafia) e della direttrice artistica Barbara Sorrentini.

A questa edizione parteciperanno inoltre altre Amministrazioni che hanno particolarmente a cuore il problema, prima fra tutti quella di Marsala, che organizzerà incontri a tema parallelamente alla manifestazione milanese.

Il festival è organizzato dal Comune di Milano-Politiche Sociali e Culturali della Salute in collaborazione con Libera e Anbsc (Associazione nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata).

Il programma è ricco e i luoghi sono tanti. Per tutte le info rimandiamo alla pagina dedicata del Comune di Milano.

 

La cultura non si confisca ultima modidfica: 2013-11-06T17:08:10+00:00 da AS