Tante proposte per tutti i gusti

le vie dei presepiPrima dei festeggiamenti di Capodanno ecco tante proposte per un weekend colto, gastronomico o mistico (o tutti insieme)

Anche questo fine settimana continua l’iniziativa Una notte al Museo, con possibilità di visite gratuite in tutta una serie di strutture. Ecco un elenco, ma sul sito del Ministero della cultura troverete tutte le informazioni:

Basilicata: Museo Archeologico (Melfi); Calabria: Museo Archeologico (Reggio Calabria); Campania: Circuito Museale Complesso Vanvitelliano – Reggia di Caserta (Caserta); Palazzo Reale di Napoli; Museo di Capodimonte (Napoli); Museo Archeologico Nazionale (Napoli); Castel Sant’Elmo (Napoli); Emilia Romagna: Pinacoteca Nazionale di Bologna (Bologna); Museo Nazionale Archeologico di Ferrara; Friuli Venezia Giulia: Museo Storico del Castello di Miramare (Trieste); Lazio: Terme di Diocleziano (Roma); Palazzo Massimo (Roma); Palazzo Altemps (Roma); Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia (Roma); Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea (Roma); Crypta Balbi (Roma); Liguria: Palazzo Spinola (Genova); Palazzo Reale (Genova); Lombardia: Museo di Palazzo Ducale (Mantova); Pinacoteca di Brera (Milano); Marche: Rocca di Gradara (Pesaro-Urbino); Umbria: Museo Archeologico e Palazzo Pistilli (Campobasso); Piemonte: Palazzo Reale di Torino; Museo Archeologico (Torino); Galleria Sabauda (Torino); Armeria Reale (Torino); Biblioteca Monumentale (Torino); Puglia: Castello Svevo di Bari (Bari); Castello di Copertino (Lecce); Castello di Trani (Trani); Sardegna: Museo Archeologico Nazionale (Cagliari); Toscana: Galleria dell’Accademia di Firenze; Galleria degli Uffizi (Firenze); Cappelle Medicee (Firenze); Umbria: Galleria Nazionale dell’Umbria (Perugia); Veneto: Gallerie dell’Accademia (Venezia); Galleria “Giorgio Franchetti” alla Ca d’oro (Venezia).

Per chi preferisce darsi alla gastronomia ecco tutta una serie di iniziative.

Pettole e frittelle in sagra, Polignano a Mare. Il 27 ed il 28 dicembre all’interno del centro storico di Polignano a Mare in provincia di Bari si possono gustare i sapori della tradizione con l’evento “Borgo delle meraviglie – pettole e frittelle in sagra”. Oltre al gusto ci saranno anche tanti spettacoli per i più piccoli con il teatrino delle marionette, giullari e sputafuoco. Inoltre girando per la cittadina si possono visitare i mercatini dell’artigianato e gli spettacoli di luci.

Sagra del Porsèl, Ossimo. A chi non sono bastati i grandi pranzi e le grandi cene del Natale, può recarsi a Ossimo, in provincia di Brescia, dove si celebra una grande festa del maiale. Dal 27 al 29 dicembre si potrà girare tra gli stand allestiti con ogni ben di dio, come il salame, la pancetta, il lardo, il guanciale, il cotechino, il pà con le grepole e altri prodotti ricavati della lavorazione delle carni del maiale. Sarà inoltre possibile entrare nelle antiche cantine per osservare dal vivo la preparazione del salame, simbolo della tradizione culinaria ossimese.

Sagra d’inverno a Corropoli. Dal 28 al 30 dicembre nel borgo di Corropoli, in provincia di Teramo, si tiene la sagra d’inverno, dove si possono assaporare tutti i profumi e le prelibatezze più autentiche della cucina tipica abruzzese. All’interno della tendostruttura riscaldata, posizionata nella centrale piazza Pié di Corte, si potranno gustare le specialità gastronomiche tradizionali, innaffiate dal superbo vino abruzzese e divertirsi al ritmo dei balli popolari.

Sagra della zeppola a Positano. In questo weekend oltre al maiale e ai prodotti tipici dell’inverno trova spazio anche il dolce. A Positano vengono infatti celebrati dei dolci tipici della Campania, le zeppole. Il 28 ed il 29 dicembre sulla spiaggia di Positano si riuniscono cittadini e turisti per gustare la ciambella di pasta fritta cosparsa di granelli di zucchero. L’atmosfera regalata dal mare d’inverno con le luci natalizie che lo circondano creano uno scenario unico al mondo. Durante la festa ci saranno tante competizioni, verrà infatti premiata la migliore zeppola di patate, la migliore zeppola di pasta cresciuta e un premio speciale andrà a chi saprà decorare in modo più bizzarro i piatti della tradizione campana.

Infine, per chi è ancora immerso nello spirito del Natale ecco due eventi fuori dal comune dedicati alla Natività.

Le vie dei presepi a Urbino. Continua la manifestazione legata ai presepi nella cittadina umbra, con decine di presepi allestiti nei luoghi più caratteristici della città  e realizzati con i materiali più disparati, come pietra, cartapesta, stoffa e ceramica. In questo modo i presepi daranno vita a un originale percorso espositivo che parte dall’Oratorio di San Giuseppe, dove si conserva un vero e proprio capolavoro che risale al ‘500: si tratta di un presepe in stucco a grandezza naturale realizzato da Federico Brandani. Nella mostra allestita nel capoluogo marchigiano troveranno posto anche le Natività provenienti da tutto il mondo e una sezione dedicata ai presepi in miniatura: da quelli realizzati all’interno di un vongola a quelli racchiusi in un guscio di noce o in una lampadina.

A Orvieto ecco il Presepe nel pozzo. Fino al 12 gennaio il presepe è allestito all’interno di una cava e i personaggi sono elementi meccanici. Quest’anno ad accompagnare i visitatori ci sarà una giovane di Nazareth che sarà la voce narrante della venticinquesima edizione di questa  rappresentazione unica al mondo. Sarà un’occasione molto particolare perché, oltre alle istallazioni della natività, il percorso  si snoda tra i reperti archeologi etruschi, medievali e rinascimentali ritrovati in questa grotta.

 

 

Tante proposte per tutti i gusti ultima modidfica: 2013-12-27T15:24:02+00:00 da Antonella Danioni Cicalo'