WorkCoffee, ovvero lavorare stando al bar

Inaugura oggi, 12 giugno, a Milano, il primo bar in cui si trova lavoro…e non come baristi

workcoffee

L’idea è quella di un bar in cui idee, contatti e progetti si mescolino come lo zucchero nel caffè. Inaugura oggi WorkCoffee che si trova nella Galleria di via dell’Unione 4, nel pieno centro di Milano.

È un normale bar, dove ordinare un cappuccino, o un caffè decerato (ovvero torrefatto eliminando le cere e quindi più digeribile e leggero), una birra o un bicchiere di vino (rigorosamente artigianali), con rete wi-fi e riviste e giornali work oriented, ma dove si può anche imparare a compilare un cv o a prepararsi a un colloquio, partecipare ad aperitivi in lingua (spagnolo, francese, inglese, tedesco) o incontrare aziende.

Inoltre c’è una bacheca con le offerte di lavoro a cui si può attaccare la propria candidatura. Il tutto in forma anonima: saranno poi gli operatori a inserire i dati nel database e mettere in contatto gli utenti con le aziende a loro più consone. All’origine di WorkCoffee, infatti, c’è un network di società che operano nel settore delle politiche del lavoro, tra cui enti di formazione.

I prezzi? Quelli di un normalissimo bar milanese. Ma gli incontri, le consulenze ecc. sono rigorosamente gratuiti.

WorkCoffee, ovvero lavorare stando al bar ultima modidfica: 2014-06-12T11:37:36+00:00 da Alessia Stefanini