Tonitto 1939 diventa Socio sostenitore dell’Università degli Studi di Scienze gastronomiche di Pollenzo. Al via un contest dedicato agli studenti dell’ateneo sull’innovazione della nuova gamma sorbetti e gelati 2022

Tonitto 1939 diventa Socio sostenitore dell’Università degli Studi di Scienze gastronomiche di Pollenzo. L’azienda ligure, produttrice di gelati e leader in Italia per il sorbetto, e l’ateneo nato nel 2004 su iniziativa dell’associazione internazionale Slow Food, in collaborazione con la Regione Piemonte e la Regione Emilia Romagna, condividono la stessa missione: costruire nuovi scenari sostenibili di produzione e di consumo del cibo, innovare in campo gastronomico, valorizzando la territorialità italiana in una continua generazione di benessere che coinvolge tutti i protagonisti della filiera, dal produttore al consumatore.

Un percorso virtuoso e di prestigio quello raggiunto da Tonitto 1939 che ha aderito all’Associazione amici dell’Università di scienze gastronomiche in qualità di Socio sostenitore e che da sempre ha l’obiettivo di regalare attraverso i propri prodotti un momento di gioia e felicità a tutti consumatori. L’azienda ligure ha intercettato 4 principi cardine che stanno alla base del mercato del gelato e allo stesso tempo della filosofia aziendale: bontà, autenticità, sostenibilità e innovazione. 

“Per la realizzazione dei sorbetti usiamo materie prime di altissima qualità, provenienti da cultivar selezionate e per le quali viene fatta un’attenta ricerca delle aree geografiche con le condizioni climatiche ideali alla coltivazione”, afferma Luca Dovo, AD di Tonitto 1939. “Abbiamo fortemente creduto nel sostegno all’Università in qualità di Socio sostenitore, perché condividiamo gli stessi valori di sostenibilità e innovazione su tutte le tematiche gastronomiche. L’ateneo è in grado di formare i gastronomi del futuro con competenze interdisciplinari nell’ambito di scienze, cultura, politica, economia ed ecologia del cibo e di sviluppare valori come la sostenibilità e la sovranità dei sistemi alimentari globali, comprendendone tutte le fasi, dalla produzione al consumo”. 

Tonitto 1939 inoltre, è da sempre impegnata in favore dell’ambiente, non solo nel packaging dei prodotti (convertendo il 75% delle confezioni di plastica in plastica riciclata R-Pet o in cartoncino), che quotidianamente vengono realizzati rispettando i massimi protocolli di sicurezza, ma coinvolgendo direttamente lo storico stabilimento di Campi, a Genova, dove viene utilizzata energia rinnovabile attraverso pannelli fotovoltaici in grado di abbassare le emissioni di anidride carbonica di 150 tonnellate ogni anno e vengono ridotti del 50% i consumi di acqua usata per il lavaggio degli impianti.

Per dare il via ufficiale alla nuova partnership, che ha come obiettivo quello di supportare le attività di ricerca e l’impegno per costruire nuovi scenari sostenibili di produzione e di consumo del cibo, presso l’ateneo piemontese sono stati organizzati una tavola rotonda con Luca e Massimiliano Dovo, rispettivamente amministratore delegato e responsabile ricerca e sviluppo Tonitto 1939, e Silvio Barbero, vice presidente dell’UNISG, e un workshop aperto agli studenti in cui si è puntata l’attenzione sul carattere innovativo di Tonitto 1939, attraverso un confronto diretto e una masterclass dedicata con interventi di Damiano Cortese, docente di Economia delle aziende agroalimentari e visiting professor UNISG e Alberto Piscioneri, marketing e sales director Tonitto 1939: i ragazzi presenti parteciperanno inoltre a un contest per sviluppare ulteriormente il processo di innovazione di Tonitto 1939 relativa alla nuova gamma di sorbetti e gelati per il 2022.

Dal 2004 a oggi sono stati oltre 3100 gli studenti accolti dall’Università di Pollenzo che hanno potuto frequentare i corsi di laurea: di questi oltre mille e 200 sono studenti stranieri suddivisi per oltre 94 nazionalità differenti.

Ha commentato Silvio Barbero, vicepresidente dell’Università: “L’Ateneo continua a sviluppare una didattica volta alla collaborazione con le aziende dell’agroalimentare, in particolare favorendo la ricerca e l’innovazione nella produzione. Accogliamo quindi con soddisfazione la collaborazione fattiva iniziata con Tonitto 1939 e l’interazione con la nostra comunità studentesca”.

http://www.tonitto.com/