Baked potatoes

Baked-potatoes-ricetta-parliamo-di-cucina

Le baked potatoes sono un grande classico della cucina americana, proposto anche nei migliori fast food e ormai diffuso a tutte le latitudini degli Usa e apprezzato anche in Europa.

Le baked potatoes sono un’idea gustosissima e davvero facile da realizzare, ideale da servire come contorno per un piatto unico con hamburger o carni alla griglia, e che piace moltissimo anche ai bambini. Le patate, che si cuociono in forno intere, devono essere preferibilmente quelle a pasta gialla (le più compatte) e vanno bucherellate in profondità con uno stecchino, in modo che il calore penetri anche all’interno. Quando poi le scavate, lasciate uno spessore di almeno 1 cm, per non rischiare che si rompano. La ricetta delle baked potatoes, non va confusa con quella delle jacket potatoes, che si cuociono invece avvolte nel cartoccio di alluminio e si servono con burro o panna acida.

Per 4 persone

4 patate

100 g di formaggio cheddar o gruyère

50 ml di panna fresca o mascarpone

4 fette di bacon

30 g di burro

sale e pepe

Sciacquate le patate, foratele con uno stecchino in 2-3 punti, disponetele sulla placca foderata con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e cuocetele in forno già caldo a 200 °C per circa 30 minuti. Tiratele fuori dal forno, lasciatele intiepidire leggermente, dividetele a metà, nel senso della lunghezza, e scavatele delicatamente con un cucchiaino, in modo che abbiano uno spessore di circa 1 cm.

Trasferite la polpa di patata prelevata in una ciotola, schiacciatela con la forchetta, unite il formaggio grattugiato con una grattugia a fori medi, il burro ammorbidito, un pizzico di sale e pepe e mescolate, finché il composto sarà morbido e omogeneo. Infine, incorporate la panna fresca.

Rosolate le fette di bacon da entrambi i lati in una padella antiaderente ben calda, finché saranno croccanti, sgocciolatele dal grasso e trasferitele su carta assorbente da cucina. Tritate 2 fette e mescolatele con il purè di patate e formaggio.

Farcite le patate scavate con il composto, disponetele di nuovo nella placca foderata con carta da forno, decoratele con le fette di bacon rimaste tagliate a pezzetti, pepate e cuocetele in forno già caldo a 200 °C per 10-15 minuti. Servite le baked potatoes ben calde.

(immagine:nomsaurus.com)

Insalata russa con tonno e uova sode

Insalata-russa-con-tonno-e-uova-sode-ricetta-parliamo-di-cucina

L’insalata russa è un goloso antipasto di tradizione, molto facile da preparare, ideale da aggiungere a un buffet ricco e variato. Piacerà proprio a tutti.

L’insalata russa preparata con verdure fresche e maionese fatta in casa è assolutamente deliziosa e ha un sapore inimitabile, niente a che vedere con quella industriale: inoltre non contiene conservanti né altri ingredienti indesiderati. Questa ricetta è arricchita da tonno e uova sode, ma se vi piace potete realizzarla solo con gli ortaggi e, piacere, anche con la maionese vegana. Se preferite, potete anche servire l’insalata russa in porzioni individuali: inumidite un tagliapasta di 6-7 cm di diametro, disponetelo su un piattino, riempitelo con l’insalata russa preparata, compattatela schiacciandola leggermente con il dorso di un cucchiaio poi, sempre premendo con il cucchiaio, sfilate il tagliapasta e decorate la superficie con foglioline di prezzemolo o erba cipollina.

Per 4-6 persone

2 uova freschissime

500 ml di olio di semi di mais o di oliva (non extravergine)

succo di limone

aceto di vino bianco

2 patate

2 carote

100 g di fagiolini, freschi o surgelati

100 g di pisellini surgelati

1 cucchiaio di capperi sott’aceto

2 cetriolini agrodolci

2 uova sode

150 g di tonno sott’olio sgocciolato

sale e pepe

Per la maionese, versate l’olio nel recipiente graduato del mixer a immersione. Unite le uova, 4-5 g di sale secondo il gusto (circa 1 cucchiaino da caffè), pepe, 2 cucchiai di aceto bianco e 6 cucchiai di succo di limone. Immergete il frullatore e, tenendolo fermo sul fondo, frullate incorporando tutto l’olio, poi muovetelo lentamente su e giù, finché la maionese si sarà ben amalgamata. Chiudete e fate riposare in frigorifero per almeno 2 ore.

Sbucciate le patate e lavatele; spellate le carote, spuntatele e sciacquatele, poi tagliate entrambe le verdure a cubetti di circa 1 cm di lato. Pulite i fagiolini e tagliateli a pezzetti. Tuffate in abbondante acqua bollente salata, nella stessa pentola, tutte le verdure, una alla volta: cuocete prima le patate per circa 3 minuti, sgocciolatele con un mestolo forato e trasferitele ad asciugare su fogli di carta assorbente da cucina sovrapposti.

Riportate a ebollizione, lessate e sgocciolate allo stesso modo le carote (3-4 minuti), poi i fagiolini (4 minuti) e, infine, i pisellini (5 minuti). Per mantenere vivo il colore delle verdure, dopo averle scolate, passatele subito sotto un getto di acqua fredda corrente.

Mettete tutte le verdure preparate in una grande ciotola, unite le uova sode tritate, i capperi sciacquati e strizzati, i cetriolini tritati e il tonno sott’olio sbriciolato grossolanamente, aggiungete la maionese e mescolate con delicatezza. Coprite con una pellicola e fate riposare l’insalata russa con tonno e uova sode per almeno 3 ore in frigorifero prima di servire.

(immagine:olympichotelsochi.com)

Insalata nicoise

insalata-nicoise

L’insalata nicoise è una delle più note ricette della cucina della Costa Azzurra.

Tipica della città di Nizza, la nicoise veniva originariamente preparata solo con verdure crude. Secondo la stagione, si possono aggiungere favette crude spellate o carciofi giovani crudi tagliati a fettine, mentre alcune ricette suggeriscono l’aggiunta di fagiolini e patate novelle lessate. Le versioni più recenti e creative della ricetta prevedono di sostituire il tonno sott’olio con tonno fresco, cotto al forno o alla piastra, e lasciato rosato all’interno. Servite l’insalata nicoise accompagnata rigorosamente da una croccante baguette appena sfornata.

Per 4 persone

300 g di tonno sott’olio (peso sgocciolato)

400 g di patatine novelle

200 g di insalatine miste, tipo misticanza

1 peperone giallo

1 cetriolo

1 cipolla rossa

4 acciughe sott’olio

2 uova

4 cucchiai di olive taggiasche

150 g di fagiolini

100 g di pomodorini

aceto di vino bianco o succo di limone

1 spicchio d’aglio

1 ciuffo di basilico

1 cucchiaio di senape di Digione

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Cuocete le patatine a partire da abbondante acqua fredda per circa 20 minuti dall’ebollizione. Spellate la cipolla e tagliatela a fettine sottilissime, mettetela a bagno in una ciotola con acqua fredda e un pizzico di sale grosso per 10 minuti, poi sgocciolatela. Cuocete le uova in acqua fredda con 2 cucchiai di aceto, calcolando 8-9 minuti dall’ebollizione. Raffreddatele sotto acqua fredda corrente, sgusciatele e tagliatele a spicchi.

Spuntate i fagiolini ed eliminate gli eventuali fili, sciacquateli, tuffateli in una pentola con abbondante acqua bollente salata e cuoceteli per 5-6 minuti. Scolateli e raffreddateli sotto acqua fredda corrente.

Dividete i pomodorini a metà, snocciolate le olive e tagliatele a filetti. Incidete il cetriolo con un rigalimoni o un pelapatate, nel senso della lunghezza, eliminate i semi e tagliatelo a fettine sottili. Pulite il peperone e riducetelo a listarelle sottili. Dividete le patatine a metà e disponetele nei piatti con i fagiolini, i pomodori, le olive e la cipolla.

Tagliate l’aglio a metà e strofinatelo all’interno di una ciotola grande o in 4 ciotole individuali. Distribuite insalata, pomodori, cipolla, fagiolini, peperone, cetriolo; completate con il tonno, le acciughe, le olive, le uova sode e una decina di foglie di basilico spezzettate.

Versate 6 cucchiai d’olio, la senape, sale, pepe e 3 cucchiai di aceto o di succo di limone in un vasetto con il tappo a vite, chiudetelo e scuotete con decisione. Irrorate con la vinaigrette l’insalata nicoise e servite.

(immagine:www.femmeactuelle.fr)

Insalata mista con feta e frutti di bosco

Insalata-mista-con-feta-e-frutti-di-bosco-ricetta-parliamo-di-cucina

Deliziosa e coloratissima, l’insalata mista con feta e frutti di bosco non solo è bella ed elegante da vedere, ma anche molto saporita.

Dolcemente aromatica, l’insalata mista con feta e frutti di bosco è una ricetta deliziosa e può essere servita come starter leggero o in sostituzione del primo, per iniziare il pranzo con una ricetta facile e molto chic. A piacere, potete variare il formaggio scelto: usate i fiocchi di latte o il quartirolo se volete un effetto light, per chi è sempre a dieta ma non vuole rinunciare al piacere del formaggio; scegliete invece un gorgonzola piccante o un roquefort per una raffinata versione gourmande. Servite l’insalata mista con feta e frutti di bosco con un calice di prosecco o di spumante rosé.

Per 4 persone

150 g di insalate miste, tipo lattughino, rucola, spinacini, radicchio rosso, ecc., già pulite

200 g di mirtilli

250 g di fragole

80 g di gherigli di noci

60 g di mirtilli rossi disidratati (cranberries) o uvetta

250 g di formaggio feta

aceto balsamico

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Pulite le fragole, sciacquatele e mettetele ad asciugare su carta assorbente da cucina, poi eliminate la corona di foglioline e tagliatele a fettine, in senso orizzontale.

Sciacquate i mirtilli e disponeteli ad asciugare su carta assorbente da cucina. Aprite la confezione della feta, sciacquatela sotto acqua fredda corrente per eliminare il sale e asciugatela con carta assorbente, poi sbriciolatela grossolanamente.

Versate in un barattolo con il tappo a vite 4 cucchiai d’olio, 2 cucchiai di aceto balsamico, sale e pepe. Chiudete con il coperchio e scuotete con energia, fino a ottenere una salsina ben amalgamata. Suddividete in 4 piatti le insalatine, i mirtilli, le fragole, i gherigli di noce spezzettati grossolanamente, i cranberries e la feta, irrorate con la vinaigrette e servite subito l’insalata mista con feta e frutti di bosco.

(immagine:reciperunner.com)

Caesar Salad

Caesar-Salad-ricetta-parliamo-di-cucina

La Caesar salad è un’insalata piatto unico tipica della cucina americana. L’inventore della famosa Caesar salad è stato Cesare Cardini, ristoratore e albergatore di origini italiane negli anni ’20 a Tijuana in Messico, a due passi dal confine con la California.

 

Cardini inventò la Caesar salad usando quel che c’era in cucina in un giorno di grande afflusso: l’insalata piacque così tanto che divenne famoso e il suo ristorante meta di personaggi famosi come Clark Gable o Jean Harlow. La ricetta classica della Caesar salad non prevede il pollo e le foglie di lattuga sono servite intere. Ma numerose sono le versioni, anche con tanti altri ingredienti a piacere.

 

Per 4 persone

2 cespi di lattuga romana

4 fette di pane casereccio

500 g di petto di pollo a fettine

2 uova

grana padano

1/2 spicchio d’aglio (facoltativo)

1/2 limone

1 cucchiaino di senape

1 cucchiaino di salsa Worcester

1 cucchiaio di aceto di mele

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Scaldate una piastra per la cottura ai ferri, spolverizzatela con 1 pizzico di sale fino e cuocete le fettine di petto di pollo 3-4 minuti circa per parte. Tagliatele a striscioline e irroratele con un filo d’olio e qualche goccia di salsa Worcester.

2. Pulite la lattuga romana, lavatela e asciugatela; a piacere, tagliatela a pezzetti e suddividetela in 4 piatti. Eliminate la crosta dalle fette di pane, tagliate la mollica a dadini, irroratela con un filo d’olio e fatela dorare in una padella, mescolando per 2-3 minuti. Unite 30 g di grana padano grattugiato al momento.

3. Intanto, cuocete le uova in un pentolino per 2-3 minuti dall’ebollizione, partendo da acqua fredda, in modo che i tuorli rimangano quasi crudi. Scolatele, raffreddatele sotto acqua fredda corrente, sgusciatele, e frullatele al mixer con la senape, 20 g di grana padano grattugiato al momento, 6 cucchiai di olio, la salsa Worcester, il succo di 1/2 limone, l’aceto, l’aglio spellato (a piacere), sale e pepe. Aggiungete all’insalata il pollo e i dadini di pane e condite la Caesar salad con la salsa preparata.

 

(immagine:peanutbutterandpeppers.com)