Tagliatelle cremose agli asparagi con prosciutto croccante

Ideali per preparare un primo gustoso con un sugo ricco a base di asparagi, le tagliatelle sono un formato di pasta fresca all’uovo molto antico e diffuso in molte parti d’Italia, con varie denominazioni tipiche locali, da Nord a Sud.

Gli impasti differiscono fra loro secondo il numero di uova, che varia secondo le tradizioni regionali: le più note sono quelle classiche emiliane, da gustare con il ragù alla bolognese, ma che si preparano anche con altri sughi, come funghi, cacciagione, pesce e frutti di mare, pesti di erbe e verdure, ecc. Altri formati come fettuccine, tagliolini, pappardelle e così via hanno come base l’impasto delle tagliatelle e differiscono solo nella larghezza del formato.

Per 4 persone

500 g di asparagi

500 g di tagliatelle all’uovo fresche

100 g di prosciutto crudo a fettine

2 rametti di timo

4 tuorli

noce moscata

1 spicchio d’aglio

50 ml di panna fresca

60 g di parmigiano reggiano grattugiato

30 g di burro

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Eliminate la base legnosa degli asparagi e spellate il gambo con il pelapatate. Tuffateli in abbondante acqua bollente salata e cuoceteli per 5-6 minuti, poi sgocciolateli e passateli sotto acqua molto fredda. Ricavate le punte, tagliate a tocchetti i gambi e rosolate tutto per 2-3 minuti in una padella ampia con il burro e lo spicchio d’aglio tagliato a fettine, le foglioline del timo, sale, pepe e noce moscata. Spegnete ed eliminate l’aglio.

Versate i tuorli in una ciotola, aggiungete il formaggio, un pizzico di sale e di pepe e sbattete fino a ottenere un composto cremoso. Tagliate il prosciutto a striscioline sottili e rosolatele in un padellino per 2-3 minuti mescolando, finché saranno croccanti.

Nel frattempo, tuffate le tagliatelle in abbondante acqua bollente salata a cui avrete aggiunto 1 cucchiaio d’olio e cuocetele al dente per 2-3 minuti o  secondo le indicazioni della confezione. Sgocciolatele tenendo da parte 2 cucchiai di acqua di cottura, trasferitele nella padella con l’acqua messa da parte e la panna e fatele insaporire per alcuni istanti. Spegnete e incorporate la crema di uova e formaggio, mescolando. Unite gli asparagi, mescolate e servite subito le tagliatelle cremose agli asparagi con il prosciutto croccante.

(Immagine da www.solo.be)

Tagliatelle al ragù di soia

Tagliatelle-al-ragù-di-soia-ricetta-parliamo-di-cucina

Sono la versione salutista di una grande ricetta emiliana di tradizione: le tagliatelle al ragù di soia sono perfette per i vegetariani

 

Ma non solo, perché questo sugo è un condimento gustoso a prescindere: si presta per essere impiegato in tutte le preparazioni in cui si usa comunemente il ragù, come lasagne e cannelloni, ma è ottimo anche su crostini e bruschette di pane caldo serviti come antipasto, oppure può accompagnare un tagliere di polenta fumante. Se possibile, utilizzate tutti ingredienti biologici o integrali e, per chi è intollerante, preparate le tagliatelle al ragù anche con pasta senza glutine.

 

Per 4 persone

320 g di tagliatelle secche biologiche o senza glutine

150 g di granulare di soia bio

2 cipolle dorate + 2 carote + 2 coste di sedano

1 foglia di alloro + 1 spicchio d’aglio

brodo vegetale

1 dl di vino bianco

300 g di polpa di pomodoro

qualche foglia di basilico

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

1. Mettete in una ciotola il granulare di soia, copritelo a filo con il brodo vegetale caldo e lasciate reidratare per almeno mezz’ora o finché si sarà gonfiato bene. Intanto, spellate le cipolle, raschiate e spuntate le carote, eliminate le foglie e i filamenti del sedano, spellate lo spicchio d’aglio. Tagliate le verdure a pezzetti, radunateli sul tagliere e tritateli non troppo finemente con la mezzaluna o il coltello.

2. Trasferite le verdure preparate in una casseruola con la foglia di alloro e fatele appassire a fiamma bassa con 2-3 cucchiai d’olio per una decina di minuti, mescolando spesso. Unite al soffritto il granulare di soia strizzato, fatetelo insaporire per 4-5 minuti, poi irroratelo con il vino, alzate la fiamma e lasciate evaporare. Aggiungete la polpa di pomodoro e proseguite la cottura con la pentola semicoperta, a fuoco molto basso, per circa 50 minuti, mescolando di tanto in tanto e unendo, se serve, poco brodo vegetale. Regolate di sale e pepe.

3. Portate a ebollizione abbondante acqua in una pentola, salatela e immergete le tagliatelle; mescolate e cuocete per il tempo indicato sulla confezione. Sgocciolatele, trasferitele nella casseruola con il ragù ben caldo, mescolate poi suddividete le tagliatelle al ragù nei piatti, irrorate con un filo d’olio e le foglie di basilico tritato e servite.

 

 

(immagine:relishingit.com)