Curry di agnello con ceci e patate

Curry di agnello con ceci e patate

I curry sono tipici piatti indiani a base di carne o verdure, con un ricco condimento di aromi e spezie.

La parola curry è inglese e deriva da un termine tamil che significa salsa o zuppa; da lì è passato a indicare sia il mix di spezie, sia il piatto cucinato. Il burro chiarificato invece è un condimento tipico indiano, versatile e leggero: perfetto per cotture prolungate e fritture a temperatura molto alta. In alternativa, si possono usare 20 g di burro e 3 cucchiai d’olio. Chi non ama il sapore forte dell’agnello, può preparare la ricetta con spezzatino di manzo.

Per 4 persone

800 g di di polpa d’agnello senza ossi

240 g di ceci già lessati

250 g di patate

3 pomodori da sugo maturi

3 dl di latte di cocco

200 g di yogurt greco

curry in polvere

1 mazzetto di coriandolo o prezzemolo

2 cipolle

1 spicchio d’aglio

50 g di burro chiarificato

sale

Immergete i pomodori in acqua bollente per 1 minuto, scolateli e raffreddateli sotto acqua fredda. Spellateli, divideteli a metà, eliminate semi e tagliateli a pezzettini. Sbucciate le patate e riducetele a dadini. Spellate l’aglio e le cipolle e tritateli finemente. Tagliate la carne a pezzi di circa 2-3 cm di lato.

Fate fondere il burro in una casseruola ampia con un cucchiaio di curry. Unite la carne e rosolatela a fiamma viva per 2-3 minuti, poi sgocciolatela e tenetela in caldo. Abbassate la fiamma, mettete nella pentola il trito d’aglio e cipolla, 2 cucchiai di curry, 2-3 cucchiai d’acqua calda e fate appassire tutto per 5-6 minuti, mescolando di tanto in tanto.

Rimettete l’agnello nella casseruola, unite il trito di pomodori e proseguite la cottura con il coperchio per circa 1 ora e 30 minuti aggiungendo poco per volta, prima il latte di cocco e poi lo yogurt. Quindi, unite  i dadini di patate e poi, dopo 15 minuti, i ceci sgocciolati.

Regolate di sale e di curry e proseguite la cottura per altri 20 minuti, unendo poca acqua se il fondo di cottura tenderà ad asciugarsi troppo, e lasciando il fondo cremoso. Spegnete e servite il curry di agnello spolverizzando con il coriandolo tritato e, a piacere, accompagnando con riso pilaf.

(immagine:www.marieclaire.fr)

Cosciotto d’agnello al forno con patate

Cosciotto-d'agnello-al-forno-con-patate-ricetta-parliamo-di-cucina

Piatto tipico del pranzo di Pasqua, il cosciotto d’agnello al forno con patate è una delle grandi ricette delle tradizione.

Facilissimo da preparare, necessita solo di pochi accorgimenti e una lunga cottura. L’importante è scegliere un prodotto di qualità, molto meglio se fresco e italiano. Il cosciotto d’agnello va legato ben stretto con spago da cucina per fargli mantenere la carne in forma: fissate con un nodo lo spago all’osso e, passandovelo intorno, fatelo girare, nel senso della lunghezza del cosciotto, poi create tanti anelli attorno alla carne, nel senso della larghezza. Accompagnate il cosciotto d’agnello al forno, a piacere, anche con insalatine novelle miste, asparagi, fave, piselli e carciofi.

Per 4 persone

1 cosciotto di agnello di circa 1,2-1,5 kg

2 spicchi d’aglio

3 rametti di rosmarino

1 rametto di salvia

2 foglie di alloro

3 rametti di timo

1 kg di patate (anche novelle)

150 ml di vino bianco secco

brodo vegetale

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Fissate la carne con più giri di spago da cucina e ungetela con un filo d’olio. Sbucciate le patate, tagliatele a pezzi grossi e trasferiteli in una ciotola con acqua fredda.

Disponete il cosciotto d’agnello in una teglia ampia con gli spicchi d’aglio schiacciati e spellati, le erbe aromatiche e 4 cucchiai d’olio. Trasferitela in forno già caldo a 230 °C per 10 minuti. Estraetela, irrorate l’agnello con il  vino bianco, rimettete in forno e lasciate evaporare quasi completamente.

Girate il cosciotto d’agnello, abbassate la temperatura a 180 °C e proseguite la cottura per circa 1 ora, unendo poco brodo caldo di tanto in tanto, se il fondo si asciuga troppo, e girandolo di tanto in tanto.

Scolate le patate e disponetele nella teglia intorno al cosciotto, in un solo strato, regolate di sale e pepe e proseguite la cottura ancora per 1 ora. Ogni  tanto, girate il cosciotto e mescolate delicatamente le patate. Se desiderate che il cosciotto d’agnello al forno sia più croccante, accendete il grill per 3-4 minuti prima di sfornare. Tagliate la carne a fette spesse, eliminando l’osso, disponetele sul piatto di portata con le patate e servite.

(immagine:besthomechef.com.au)