Composta-di-cipolle-rosse-di-Tropea-parliamo-di-cucina

La composta di cipolle è una ricetta facilissima, che permette di avere sempre a portata di mano in dispensa una salsa deliziosa, ma è anche un’ottima idea per fare dei regalini gastronomici.

La composta di cipolle è deliziosa con i formaggi ma anche con le carni rosse. A piacere, potete aggiungere 100 g di pinoli oppure di mandorle tagliate a filetti, oppure aggiungere foglioline di timo o di rosmarino tritate finemente. Questa quantità permette di preparare circa 5-6 vasetti da confettura da 250 ml. Per una corretta conservazione della composta di cipolle utilizzate sempre quelli con la capsula di sicurezza, tipo Quattro Stagioni Bormioli: si riciclano ogni anno rinnovando il tappo e le vostre leccornie saranno al sicuro.

Per 5-6 vasetti da 250 ml

1 kg di cipolle rosse, meglio se di Tropea, già pulite (circa 1,3-1,4 kg con le bucce)

2 mele renette o Golden

100 g di zucchero semolato

200 g di zucchero di canna

200 ml di vino rosso

2 cucchiai di aceto di vino rosso

80 g di uvetta (facoltativa)

2 bastoncini di cannella

1 bacca di anice stellato (facoltativo)

1 chiodo di garofano (facoltativo)

2 foglie di alloro

sale e pepe in grani

Spellate le cipolle, pesatele e ricavatene 1 kg, affettatele finemente e mettetele a bagno in acqua fredda per 10 minuti, poi sgocciolatele bene su fogli di carta da cucina sovrapposti. Sbucciate le mele e tritatele grossolanamente.

Trasferite le cipolle in una casseruola con le mele, le spezie scelte, le foglie di alloro, l’uvetta (se la usate), gli zuccheri, 5-6 grani di pepe e 2 pizzichi di sale grosso.

Mescolate, irrorate con il vino e l’aceto, coprite, portate a ebollizione e cuocete a fiamma bassissima, mescolando di tanto in tanto, per circa 1 ora e 30-2 ore, finché la composta di cipolle si sarà addensata.

Nel frattempo, lavate bene i vasetti da confettura, tamponateli e disponeteli nel forno ben caldo ma spento ad asciugare.

Versate la composta di cipolle nei vasetti, chiudete subito con il coperchio e rovesciateli. Lasciateli raffreddare completamente, poi conservateli in luogo fresco e buio e consumateli entro 6 mesi.

(immagine:www.nesting-project.com)