crema-inglese-ricetta-parliamo-di-cucina

Grande classico del pasticceria, la crema inglese è una ricetta facile, ma richiede un po’ di attenzione da parte di chi non è esperto: ecco trucchi e segreti.

Una delle basi fondamentali della pasticceria

Per prima cosa, l’acqua del bagnomaria non deve mai toccare il fondo della ciotola, perché è il vapore che la scalda e fa rapprendere. Per fare addensare prima la crema inglese, puoi anche aggiungere alle uova montate con lo zucchero un cucchiaino scarso di amido di mais sciolto in 2 cucchiai di latte freddo. Se invece vuoi una versione ancora più golosa, puoi preparare la crema inglese con 250 ml di panna e 250 ml di latte.

Tanti modi per utilizzarla

Usala per accompagnare pasticceria secca, pan di Spagna, torta Margherita o al cioccolato, plumcake, dolci a cucchiaio e frutta fresca. La crema inglese è anche uno degli ingredienti dell’Ile flottante, delizioso dessert francese con nuvole di meringa che galleggiano sulla crema. Ma non solo: è anche lo step fondamentale di molte preparazioni dolci, come le basi per gelati, bavaresi e semifreddi e tante altre creme di pasticceria ancora più elaborate.

Ricetta della crema inglese

Per 4 persone

6 tuorli

500 ml di latte fresco intero

100 g di zucchero

1 baccello di vaniglia

Preparazione 5 min, cottura 20 min

Porta lentamente a ebollizione il latte con il baccello di vaniglia inciso, nel senso della lunghezza. Monta i tuorli con lo zucchero in una ciotola o in un pentolino con il fondo arrotondato, lavorando con la frusta elettrica fino a ottenere un composto chiaro e spumoso.

Incorpora al composto ottenuto il latte caldo privato del baccello, versandolo a filo e mescolando in continuazione.

Trasferisci la ciotola o il pentolino sopra una casseruola con acqua in leggera ebollizione e cuoci la crema inglese a bagnomaria a fiamma bassissima, senza mai farla bollire per 15-20 minuti, finché velerà leggermente il cucchiaio.

Suddividi la crema inglese in sei coppe, lasciala raffreddare e conservala in frigorifero fino al momento di utilizzarla. Servila accompagnata da panna montata e frutti di bosco. Se usi la crema inglese per guarnire dolci, versala in una ciotola, lasciala raffreddare, poi coprila con una pellicola e mettila al fresco.

Ti potrebbe interessare anche: Crema pasticcera classica

Ti potrebbe interessare anche: Lemon curd (crema di limone all’inglese)

Ti potrebbe interessare anche: Crema di mascarpone milanese all’antica