Il risotto al sedano rapa con bacon croccante è una delle tante variazioni creative di questo ingrediente assolutamente duttile e multiforme, perfetto per accogliere mille sapori. Questo accostamento di gusto un po’ nordico si sposa perfettamente con un bicchiere di rinfrescante birra chiara.

Sapore raffinato e insolito

Il risotto è una preparazione facile ma richiede esperienza e capacità di governare la situazione. Ecco un trucco interessante per ottenere il massimo dal riso, qualunque sia la sua qualità: subito dopo la tostatura e l’eventuale sfumatura con vino o birra (mai di frigorifero e sempre scaldati, perché altrimenti rovinerebbero la cottura del riso), l’aggiunta di una quantità di brodo più abbondante e la cottura a fiamma molto viva mescolando, fa sì che il chicco rilasci molto più amido, in questo modo si può meglio formare il fondo cremoso che caratterizza il vero risotto all’italiana.

Bacon o pancetta?

Tipica preparazione anglosassone, il bacon si ottiene dalla cottura di alcuni tagli del maiale come pancia, lonza o posteriori. La carne è trattata con sale, zucchero e spezie e poi messa a marinare in salamoia o a secco, quindi il bacon è affumicato, stagionato e consumato cotto in varie ricette. Bacon e pancetta non sono la stessa cosa: la differenza principale è nel taglio di carne impiegato. Per produrre il bacon si usano parti differenti, la pancetta invece è prodotta solo ed esclusivamente con la pancia di maiale ed è stagionata a crudo. 

Ricetta del risotto al sedano rapa con bacon croccante

Per 4 persone

300 g di riso Vialone Nano o Carnaroli

300 g di polpa di sedano rapa pulita

80 g di bacon o pancetta affumicata a fettine

1 porro piccolo

2 foglie d’alloro

100 ml di birra chiara o vino bianco secco

1 l di brodo vegetale

80 g di parmigiano reggiano grattugiato

60 g di burro

sale e pepe

 

Preparazione 20 min, cottura 30 min + riposo

Taglia il sedano rapa a dadini, tuffali in acqua bollente salata e cuocili per circa 10 minuti, finché saranno morbidi. Frullali con poca acqua di cottura fino a ottenere una crema e tienila in caldo.

Intanto, pulisci il porro, elimina la guaina esterna, le radichette e la parte verde e tritalo finemente. Fallo appassire a fiamma bassa in una casseruola con 40 g di burro, la foglia d’alloro e un pizzico di sale per 3-4 minuti, mescolando e facendo in modo che non prenda colore.

Unisci il riso nella casseruola e tostalo per 3-4 minuti a fiamma media, sfuma con la birra calda e lasciala evaporare. Versa 2 mestoli di brodo bollente nella pentola, mescola, alza la fiamma al massimo e cuoci mescolando finché il brodo sarà stato assorbito.

Abbassa di nuovo il fuoco e prosegui la cottura per 14-16 minuti, aggiungendo 1 mestolo di brodo bollente e mescolando ogni volta che il precedente sarà evaporato. Intanto, rosola in un padellino antiaderente le fette di bacon finché saranno croccanti. Incorpora la crema di sedano al risotto 5 minuti prima del termine della cottura.

Quando il riso sarà al dente e il fondo non troppo asciutto, spegni e regola di sale. Per mantecare, incorpora il burro rimasto freddo a fiocchetti e il parmigiano, copri e lascia riposare per 1 minuto. Servi subito il risotto, decorando con le fette di bacon, scagliette di parmigiano e profumando con un’abbondante macinata di pepe.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Risotto con gamberi e pompelmo rosa sfumato al Campari

Risotto alle fragole profumato al timo

Tagliatelle cremose agli asparagi con prosciutto

Foto Freepik