Frittelle di baccalà alle erbe aromatiche

Frittelle-di-baccala-ricetta-parliamo-di-cucina

Fanno venire l’acquolina in bocca solo a guardarle: le frittelle di baccalà alle erbe aromatiche si gustano come delizioso antipasto oppure si servono come secondo di pesce accompagnate da salse e insalata.

Le frittelle di baccalà alle erbe aromatiche sono una ricetta facile e golosa, che si prepara rapidamente: a piacere, potete utilizzare anche filetti di merluzzo, nasello, pescatrice o altro pesce bianco, anche surgelato, e usare prezzemolo, basilico, erba cipollina, timo o altro ancora al posto di finocchietto o aneto. Servite le frittelle di baccalà calde e fragranti accompagnate dalle classiche patatine fritte.

Per 4 persone

500 g di filetti di baccalà già dissalato o altro pesce bianco fresco o surgelato

250 g di farina 00

8 g di lievito in polvere per pizze e torte salate (mezza bustina)

2 cucchiai di olio extravergine di oliva

20 g di finocchietto o aneto

qualche stelo di erba cipollina

olio di semi di arachidi

sale e pepe

Sciacquate il baccalà dopo l’ammollo, asciugatelo tamponandolo con carta assorbente da cucina ed eliminate la pelle, facendo scorrere la lama di un coltello ben affilato fra pelle e polpa. Tastate i filetti con le dita per individuare le eventuali lische e toglietele con la pinzetta. Tagliate la polpa a tocchetti di 3-4 cm di lato e asciugateli bene con altra carta da cucina.

Setacciate la farina in una ciotola con il lievito, aggiungete un pizzico di sale e una macinata di pepe, il finocchietto o l’aneto tritati (in mancanza, potete usare le barbine fresche del finocchio), l’erba cipollina tagliuzzata con le forbici e l’olio extravergine, poi incorporate a filo circa 200 ml d’acqua ghiacciata, mescolando con una frusta, fino ottenere una pastella omogenea e senza grumi.

Scaldate abbondante olio di semi in una padella a bordi alti. Immergete i tocchetti di baccalà nella pastella, ricoprendoli in modo uniforme, poi tuffateli nell’olio bollente, pochi per volta, e friggeteli a fiamma media per 3-4 minuti, girandoli, finché saranno ben dorati.

Sgocciolate man mano le frittelle di baccalà con il mestolo forato su fogli di carta assorbente sovrapposti . Procedete fino a esaurire gli ingredienti, facendo attenzione a non lasciar mai abbassare la temperatura dell’olio. Spolverizzate le le frittelle di baccalà con un pizzico di sale e servitele subito ben calde.

(immagine:meltyfood.fr)

Frittelle di mele

Frittelle-di-mele-ricetta-parliamo-di-cucina

 Un classico dei dolci di tradizione: le frittelle di mele. Un dolce semplice e invitante, perfetto anche per un invito a merenda

 

Scegliete preferibilmente mele il più possibile di forma regolare e prive di macchie o ammaccature. Friggete poche mele alla volta, altrimenti la temperatura si abbassa e le frittelle rischiano di assorbire olio e risultare eccessivamente unte. Se dovessero formarsi grumi nella pastella, passatela al setaccio, per eliminarli, ma prima di incorporare l’albume montato a neve. Per frittelle di mele ancora più soffici, potete aggiungere alla pastella 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci, setacciato attraverso un colino a maglie fitte.

 

Per 4 persone

3 mele Golden Delicious o renette

1 uovo

100 g di farina 00

7 cucchiai di latte

1 cucchiaio di brandy + 1 limone

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

1 cucchiaino di zucchero

olio di semi di arachidi

zucchero a velo

sale

 

1. Lavate le mele, asciugatele e sbucciatele con il pelapatate. Eliminate il torsolo con l’apposito attrezzo levatorsoli, facendo attenzione a non romperle e lasciandole intere. Tagliatele a fette di 2 cm scarsi di spessore, in senso orizzontale, e spennellatele con il succo di limone mescolato al brandy.

2. Versate la farina in una ciotola e amalgamate gradualmente il latte, lo zucchero, 1 pizzico di sale, la vaniglia e il tuorlo, mescolando con una frusta, per evitare di formare grumi. Disponete la pastella a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora. Montate l’albume a neve con 2-3 gocce di succo di limone, poi incorporatelo delicatamente nella pastella.

3. Scaldate abbondante olio di semi in un’ampia padella antiaderente. Immergete man mano le fette di mela nella pastella, trasferitele nella padella e cuocetele, poche per volta, su entrambi i lati finché saranno dorate. Sgocciolatele con un mestolo forato su fogli di carta assorbente da cucina sovrapposti. Trasferitele in un vassoio, spolverizzatele con zucchero a velo e servite le frittelle di mele  tiepide.

 

(immagine:brooklynsalt.com)