Hamburger di pollo in salsa teriyaki

Hamburger-di-pollo-in-salsa-teriyaki-ricetta-parliamo-di-cucina

Gli hamburger di pollo in salsa teriyaki sono una gustosa ricetta della tradizione gastronomica giapponese, molto facili da preparare e piacevolmente insoliti.

 

Il termine teriyaki (letteralmente: teri=lucido e yaki=alla griglia) si riferisce sia alla tecnica di cottura, che prevede una marinatura e poi la cottura in padella o sulla piastra, sia alla salsa usata per la preparazione, che conferisce una consistenza glassata ai cibi. E’ ottima anche su carne di manzo e salmone. Facile da fare, la si può trovare già pronta anche nei supermercati.Se volete un sapore più deciso, potete unire nell’impasto degli hamburger di pollo anche 1 pizzico di spezie in polvere come cumino, coriandolo, zenzero, curry, ecc. e qualche goccia di salsa Worcester. Servite gli hamburger di pollo in salsa teriyaki con insalata mista o pinzimonio di verdure o con riso orientale cotto al vapore.

Per 4 persone

700 g di petto di pollo già pulito

1 porro piccolo

2 uova

amido di mais

1,5 dl di sake o vermouth bianco

zucchero di canna

salsa di soia

burro

olio di semi di arachidi

sale e pepe

 

1. Versate in una ciotola il sake, 6 cucchiai di salsa di soia e 5 cucchiai di  zucchero e mescolate, finché lo zucchero si sarà sciolto. Tagliate le radichette del porro, staccate la guaina esterna e conservate la parte verde. Tritate il petto di pollo e mettetelo in una ciotola, unite la parte bianca del porro tritata, le uova sbattute con 2 cucchiai di salsa di soia e un’abbondante macinata di pepe e mescolate bene.

2. Dividete il composto in 4 parti, disponete un tagliapasta di circa 9-10 cm di diametro su un foglio di carta da forno e inserite 1 parte di carne. Schiacciatela con il dorso di un cucchiaio e sfilate il cerchio. Preparate allo stesso modo gli altri 3 hamburger e passateli tutti nell’amido di mais, scuotendoli per eliminare l’eccesso. Scaldate 2 cucchiai d’olio in una padella ampia e cuocete gli hamburger a fiamma media 3-4 minuti per parte, finché saranno dorati, poi sgocciolateli su carta assorbente da cucina. Se preferite, potete cuocerli sulla griglia.

3. Intanto, fate fondere 20 g di burro in un’altra padella e, quando sarà spumeggiante, versate la salsa preparata e cuocete a fiamma media, finché si addenserà e inizierà a caramellare. Aggiungete gli hamburger e fateli insaporire per 1 minuto, girandoli da entrambi i lati. Suddivedite gli hamburger di pollo in salsa teriyaki nei piatti individuali, irrorateli con il fondo di cottura, decorate con il porro verde a fettine e servite.

 

(immagine:cookbookjunkie.blogspot.com)

Mini hamburger alla messicana

 hamburger-mini

Per cambiare menu e preparare qualcosa di insolito, ecco i mini hamburger alla messicana fatti in casa.

 

I mini hamburger alla messicana sono facilissimi e hanno un sapore delizioso, perché preparati con ingredienti di qualità, che potete scegliere personalmente, soprattutto se li cucinate per i bambini: sono perfetti anche da servire per una festicciola, basta tenere la mano molto leggera con le spezie. Il formato piccolo poi è ideale per chi non vuole mangiare troppo, e si prestano molto bene anche come finger food per un party in casa o in giardino. Questi mini hamburger alla messicana sono ispirati a una ricetta dello chef Michele Rinaldi per Casa Fiesta.

 

Per 4 persone

8 mini panini all’olio

300 g di carne scelta di manzo macinata fresca

2 cucchiaini di spezie miste messicane, tipo Fajita Seasoning Mix Casa Fiesta

1 avocado maturo

1 limone

2 cipollotti rossi

salsa Worcester

Tabasco

100 g di formaggio saporito a fettine sottili, tipo fontina o emmentaler, o 1 vasetto di Cheese Dip Casa Fiesta

1 pomodoro

insalata a piacere

sale

 

1. Eliminate le radichette, la guaina esterna e la parte verde dei cipollotti; tagliatene uno a rondelle e tritate finemente l’altro. Mettete la carne in una ciotola, unite le spezie, il cipollotto tritato, qualche goccia di salsa Worcester e di Tabasco. Mescolate bene il composto e dividetelo in 8 parti. Lavoratele con le mani inumidite e pressatele, in modo da ottenere 8 mini hamburger di diametro leggermente più piccolo di quello dei panini.

2. Incidete l’avocado tutt’intorno con un coltello, ruotatelo per separare le due metà, eliminate nocciolo e buccia, irroratele con succo di limone e tagliatele a fettine. Pulite i pomodori e tagliateli a fette; sciacquate e asciugate l’insalata. Scaldate intanto una piastra o una padella antiaderente, spolverizzatela con un pizzico di sale e cuocete i mini hamburger a fiamma bassa 4-5 minuti per lato.

3. Dividete a metà i panini e scaldateli sotto il grill disponendoli con la parte interna rivolta verso l’alto. Stendete su ciascuna base una fettina di formaggio o spalmate uno strato di salsa Cheese Dip Casa Fiesta, aggiungete i mini hamburger, completate con una fettina di avocado e una di pomodoro, una foglia d’insalata e qualche rondella di cipollotto tritato. Riposizionate le parti superiori e servite i mini hamburger alla messicana.

Hamburger di pesce bianco

Hamburger-di-pesce-bianco-ricetta-parliamo-di-cucina

Economici ma buonissimi, gli hamburger di pesce bianco si prestano a mille varianti e interpretazioni, sono pronti in pochi minuti e sempre diversi: potete gustarli nel piatto con patate, insalata, maionese al curry e salsa tartara, oppure nel classico panino

 

Se preferite, potete preparali anche in versione più golosa, ma meno light: infarinate gli hamburger di pesce preparati, passateli prima nell’uovo sbattuto e poi nel pangrattato, fateli dorare in abbondante olio di semi di arachidi ben caldo, poi sgocciolateli su carta assorbente da cucina.

Per 4 persone

700 g di filetti di nasello, merluzzo o altro pesce bianco (anche surgelato e scongelato)

2 fette di pan carré

vino bianco secco

1 uovo + grana padano grattugiato

scorza di 1/2 limone non trattato grattugiata

1 spicchio d’aglio

1 ciuffo di basilico o prezzemolo

olio extravergine di oliva

noce moscata

sale e pepe o peperoncino

 

1. Scaldate 1 dl di vino bianco in una padella ampia, disponetevi i filetti di nasello e cuoceteli per 5 minuti con il coperchio, girandoli a metà cottura. Sgocciolateli, lasciateli raffreddare e tritateli grossolanamente con il coltello.

2. Mescolate in una ciotola la polpa di pesce ottenuta con le fette di pan carré bagnate nel vino bianco, strizzate e sbriciolate, lo spicchio d’aglio spellato e tritato con le foglie di prezzemolo o basilico, poi unite l’uovo, 2 cucchiai di grana padano, la scorza di limone grattugiata, un pizzico di noce moscata, un cucchiaio di olio, sale e pepe o peperoncino. Se il composto è troppo morbido, potete aggiungere ancora un po’ di formaggio grattugiato o pan carré sbriciolato.

3. Formate con le mani inumidite o con l’apposito attrezzo 8 hamburger di pesce non troppo grandi, appiattiteli leggermente, poi cuoceteli sulla piastra ben calda per 5-6 minuti per lato, finché saranno dorati. Se preferite, disponeteli in una placca foderata con un foglio di carta da forno, irrorateli con poche gocce d’olio e cuoceteli in forno già caldo a 180°C per circa 25 minuti, girandoli a metà cottura. Servite gli hamburger di pesce bianco con patate, insalata e salsine a piacere.

 

 

(immagine:jessicasrecipebag.co.uk)