Peperoni: una verdura da gustare

peperoni

Sono una della verdure più amate della cucina mediterranea. Molto versatili, si usano per mille ricette diverse: sono buoni e gustosi sia crudi, sia cotti. Hanno il gusto e i colori dell’estate e la loro stagione va da maggio a ottobre

 

 

Diffusi in tutto il Mediterraneo, i peperoni si cucinano in moltissime saporite ricette: quando li acquistate, sceglieteli con la buccia ben tesa e lucida, soda e croccante, senza ammaccature né difetti. Conservateli in frigorifero per non più di 2-3 giorni, perché dopo perdono non solo le qualità organolettiche, cioè gusto e sapore, ma anche le vitamine e le sostanze nutritive: da non dimenticare che carotenoidi e vitamine, per essere assorbiti meglio, devono essere consumati con un po’ d’olio.

Numerose le varietà: i più comuni sono quelli rossi, gustosi e molto versatili nelle ricette, e i gialli, dolci e fruttati, ideali arrostiti e ripieni. Fra i migliori, ricordiamo quelli di Carmagnola Igp e i quadrati di Asti. I verdi hanno invece gusto lievemente acidulo di acerbo e si usano per insalate o peperonate. Ci sono poi gli arancioni, polposi e dolci ottimi per salse, insalate e piatti a base di pasta o riso. I verdi allungati sono detti anche friggitelli o friarielli e si consumano interi, fritti o saltati in padella. Infine, i piccoli di forma tondeggiante come ciliegie, sono leggermente piccanti e si usano ripieni sott’olio o nei sughi.

Per pulirli, lavate bene un peperone, asciugatelo e incidete, con un coltello appuntito, tutt’intorno al picciolo poi estraetelo con delicatezza insieme ai semi. Schiacciate il peperone dando un colpo secco con il palmo della mano, tagliatelo a metà ed eliminate le eventuali costole bianche. Pulitelo e dividetelo in falde seguendo la sua struttura naturale: questo formato è ideale per la cottura in padella. Se vi servono le listarelle, dopo aver ricavato le falde, tagliatele a strisce, nel senso della lunghezza: sono perfette per peperonata e sughi. Per ridurli a cubetti, raggruppate le listarelle e tagliatele in senso orizzontale: vanno bene per salse, sughi e insalate.

Per eliminare la buccia con facilità, disponete i peperoni in una placca, foderata con un foglio di carta da forno bagnato e strizzato e metteteli in forno già caldo a 200-220°C per 35-40 minuti, girandoli 2-3 volte. Estraeteli, trasferiteli in un sacchetto di carta oppure in una ciotola chiusa con pellicola e lasciateli raffreddare: la buccia verrà via con grande facilità. Ricavate le falde, disponetele in un contenitore ermetico, salate, pepate, aggiungete aglio a fettine, acciughe a pezzetti e abbondante olio extravergine, poi conservate in frigo e gustate il giorno dopo. Oppure, potete usarle per preparare involtini farciti con formaggi freschi lavorati con erbe aromatiche.

 

 

 

 

 

 

(immagine:gasath.be)

Peperoni: una verdura da gustare ultima modidfica: 2013-07-17T12:33:45+00:00 da Elettra Carrera