Arrivano ospiti numerosi e affamati a pranzo? Niente di meglio che preparare la sera prima una bella teglia di pasta al forno con ragù di peperoni. Una ricetta tradizionale ma più leggera, con poca carne e arricchita con molta verdura e senza la besciamella, ma abbondantemente condita con il pecorino: in questo modo diventerà quasi un piatto unico, sostanzioso, nutriente e molto goloso. 

Ricetta di famiglia

La teglia di pasta al forno è un’ottima soluzione per l’organizzazione di un pranzo perché si può preparare in anticipo – e il sapore risulterà ancora migliore riscaldato – e in questo modo può addirittura essere moltiplicata. Tante poi le varianti: con 2 melanzane grandi, 5-6 zucchine, oppure altre verdure ancora come zucca, patate, sedano rapa, cavolfiori o broccoli, e così via, secondo la stagione. Se vuoi ridurre ulteriormente l’apporto della carne, al posto del guanciale usa 100 g di noci tritate grossolanamente e disponile nella casseruola quando unisci i peperoni. Saranno una deliziosa nota croccante.

Ricetta della pasta al forno con ragù ai peperoni

Per 6 persone

500 g di pasta secca formato maccheroncini, sedanini, conchiglie o mezze maniche

1 carota

1 costa di sedano

1 cipolla

1 porro piccolo

1 scalogno

1 spicchio d’aglio

1 peperone rosso grande

1 peperone giallo grande

1 foglia d’alloro

1 cucchiaio di maggiorana o origano essiccati

200 g di carne macinata di vitello o manzo

150 g di salsiccia a nastro

100 g di guanciale o pancetta tagliato a dadini piccoli

300 ml di vino rosso

500 ml di passata di pomodoro densa

1 cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro

150 g di pecorino romano grattugiato

40 g di burro

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

Preparazione 30 min, cottura 2h e 30 min

Spunta e taglia a pezzettini la carota, affetta finemente la cipolla, lo scalogno, il porro e la costa di sedano. Fai fondere 20 g di burro in una casseruola, unisci la carne, la salsiccia sbriciolata il guanciale e rosola a fiamma bassa per 8-10 minuti, finché la carne sarà dorata.

Aggiungi le verdure, irrora con il vino rosso e prosegui la cottura per circa 10 minuti a fiamma medio bassa, mescolando spesso. Aggiungi la passata di pomodoro, 200 ml d’acqua, 1-2 cucchiaini di zucchero, secondo il grado di acidità, e cuoci a fiamma bassa per circa 1 ora.

Intanto, pulisci i peperoni e riducili a dadini piccoli. Aggiungili nel ragù con la maggiorana e prosegui la cottura con il coperchio per circa 30-40 minuti a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto, e unendo poca acqua calda se serve, finché il sugo sarà ben denso. Regola di sale e pepe.

Cuoci intanto la pasta in acqua bollente salata secondo il tempo indicato sulla confezione, scolala molto al dente e condiscila con 30 g di burro e 100 g di pecorino, poi incorpora 2/3 del ragù.

Ungi con pochissimo olio una teglia grande, versaci la pasta, distribuisci in modo uniforme sulla superficie il ragù rimasto, spolverizza con il pecorino rimasto e cuoci la pasta in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti. Sforna, lascia riposare per 5 minuti, poi servi.

 

Ti potrebbe piacere anche: Lasagne al ragù

Ti potrebbe piacere anche: Cannelloni di ricotta alle erbe aromatiche

E anche: Lasagne al pesto con stracchino

Foto Freepik