Follador: il prosecco sostiene la Ricerca

L’azienda di Valdobbiadene rinnova per il settimo anno consecutivo il sostegno alla Onlus fondata da Gianluca Vialli e Massimo Mauro. Saranno i pluripremiati Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Extra Dry e Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Brut, in una veste grafica di eccezionale raffinatezza, a mantenere viva l’attenzione sul tema, nonostante l’emergenza sanitaria, diffondendo un messaggio di solidarietà. 

Sarà un Natale inevitabilmente diverso nelle abitudini, quello di quest’anno. Ma lo spirito di collaborazione che da oltre 7 anni lega a doppio filo Follador Prosecco e Fondazione Vialli e Mauro prosegue a vele spiegate, per dare sostegno a approcci terapeutici utili ad alcune patologie, ora più affaticate dall’emergenza sanitaria. 

Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg. Extra Dry e Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Brut, riconosciuti recentemente ai maggiori concorsi internazionali e ora impreziositi dall’elegante astuccio disegnato per l’occasione dall’artista inglese Gary Redford, accenderanno l’attenzione sull’importanza della ricerca contro il Cancro e la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA). Parte del ricavato dalla vendita dei vini sarà devoluto alla Onlus fondata dagli sportivi Gianluca Vialli e Massimo Mauro, impegnati nella raccolta fondi. 

“Riteniamo molto importante sostenere le iniziative che supportano il progresso della ricerca in campo medico, a maggior ragione in un momento particolare come quello che stiamo attraversando”, sottolinea con profonda convinzione Cristina Follador, sales & marketing director dell’azienda. “Da molti anni offriamo il nostro contributo alla Onlus di Vialli e Mauro: sono certa che si tratti di valori condivisi da tutti i nostri amici ed estimatori, ai quali auguriamo di trascorrere serenamente le imminenti feste nel nome della solidarietà”. 

La raffinata confezione a cilindro illustrato, che si avvicina al gusto e all’esclusività del Travel Retail, raffigura in primo piano il prestigioso treno Venice Simplon Orient Express, con una panoramica sui vigneti della Famiglia Follador: un tocco glamour per accompagnare le punte di diamante della produzione Docg nel loro lungo percorso internazionale, con la solidarietà nel cuore. 

“In un periodo incerto e complicato per tutti, anche per chi come noi si occupa di filantropia – ribadiscono Gianluca Vialli e Massimo Mauro – crediamo che l’emergenza sanitaria non debba far abbassare la guardia su altre ‘partite’ che ancora vanno giocate con tutte le forze possibili. Insieme a Follador da anni facciamo gioco di squadra per non mollare mai e per questo motivo chiediamo a tutti di unirsi a noi per continuare a sostenere la Ricerca. Brindiamo insieme a un 2021 migliore. Grazie.”

Follador Prosecco affonda le radici in un passato di cultura vitivinicola lunga oltre 250 anni, in un luogo in cui l’interazione virtuosa fra uomo e natura ha dato vita a un paesaggio costellato di bellezze e riconosciuto Patrimonio dell’Umanità.

L’azienda è intimamente legata ai valori della famiglia Follador che, con grande rispetto per la tradizione, amore profondo per il territorio di Valdobbiadene ed estrema attenzione nella selezione delle uve, ha tramandato un prezioso patrimonio di conoscenze e qualità per nove generazioni. 

Follador: il prosecco sostiene la Ricerca ultima modidfica: 2020-12-18T22:52:54+01:00 da Edoardo Pistoglia