Gelatina vegana con la pectina

Gelatina-vegana-di-frutta-o-vino-ricetta-parliamo-di-cucina

La gelatina vegana alla pectina è una preparazione molto semplice che permette di addensare un liquido di frutta o un vino vegano, in modo facile e ottenere una preparazione versatile, che si può utilizzare per molte  divertenti e deliziose ricette.

Preparata con la pectina, un addensante vegetale naturale ricavato dalla buccia delle mele, la gelatina vegana ha il pregio di essere completamente trasparente, avere una consistenza molto leggera e pochissime calorie. Potete utilizzare polvere di pectina sfusa oppure, se non riuscite a trovarla, acquista al supermercato il preparato Fruttapec 2:1. Potete addensare succo di frutta o verdura fresca, spremuto e filtrato o, meglio ancora, passato all’estrattore di succo, e conservare la gelatina vegana ottenuta in vasetti e consumarla come una confettura oppure utilizzarla come base per farcire una crostata di frutta o servirla in coppetta come dessert. Per questa preparazione è ideale anche il vino, bianco o rosso, fermo o spumante, ed è deliziosa da gustare con formaggi o carni. Ecco un’idea dessert velocissima: disponete sul fondo di 6 coppette lamponi o fragoline di bosco, versatevi sopra la gelatina vegana preparata con spumante o prosecco. Servite  decorando con cioccolato bianco grattugiato o meringhe sbriciolate.

Per 3 vasetti da 250 ml

750 ml di succo di frutta fresco o conservato oppure 1 bottiglia di vino

200 g di zucchero semolato

1 bustina di Cameo Fruttapec 2:1 o 20 g di pectina in polvere

Versate in una casseruola lo zucchero e il Fruttapec e mescolateli bene, poi incorporate a filo il succo di frutta o il vino, mescolando bene.

Portate lentamente a ebollizione il composto a fiamma bassa, mescolando in continuazione ei lasciatelo sobbollire per circa 10 minuti, sempre mescolando.

Verificate la consistenza della gelatina, facendo cadere una goccia di liquido su un piattino e controllando che risulti soda, poi suddividete il composto ottenuto in vasetti di vetro ben puliti e sterilizzati e chiudete immediatamente.

Lasciate raffreddare completamente. e mettete in frigorifero per almeno 6 ore prima d consumarla. La gelatina vegana in vasetto dura per una decina di giorni ben chiusa in frigorifero.

Se volete prolungare a lungo il tempo di conservazione della gelatina vegana, è meglio sterilizzare i vasetti, facendoli bollire.

Disponete sul fondo di una pentola grande e alta qualche foglio di giornale oppure un telo da cucina. Avvolgete anche i singoli vasi in fogli di giornale o teli, per evitare che si rompano, urtando l’uno contro l’altro durante la cottura.

Riempite la pentola d’acqua, fino a coprire i vasi di almeno 3-4 cm, portate a ebollizione e lasciate sobbollire a fiamma bassa per circa 50-55 minuti. Se l’acqua si consuma, aggiungetene dell’altra bollente. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare i vasetti nella pentola immersi nell’acqua.

(immagine:pratico-pratiques.com)

Gelatina vegana con la pectina ultima modidfica: 2014-07-23T15:13:52+02:00 da Marilena Bergamaschi