Gratin-di-finocchi-alla-fontina-ricetta-parliamo-di-cucina

Uno sformato ghiotto e ricco a base di verdura e formaggio: il gratin di finocchi alla fontina valdostana è un modo per rendere appetitose le verdure anche per quelli che non le amano, come i bambini, e non solo. L’apprezzeranno tantissimo e ne chiederanno ancora…

Sformato di verdura grande freddo

Un piatto antifreddo, caldo e nutriente, un vero comfort food per gratificarsi: basta anche una piccola porzione, se il problema è contenere le calorie. Se vuoi poi arricchire ulteriormente il gratin di finocchi alla fontina e renderlo un piatto unico ancora più ricco anche di sapore, aggiungi 120 g di prosciutto cotto oppure di Praga spezzettato grossolanamente, riducendo però a 200 g il peso di fontina.

Ricetta del gratin di finocchi alla fontina valdostana

Per 4 persone

700 g di finocchi

250 g di fontina valdostana Dop

grana padano grattugiato

300 ml di panna fresca

30 g di burro

pangrattato

noce moscata

sale e pepe

Preparazione 20 min, cottura 50 min

Taglia la sommità con la parte verde e le barbine dei finocchi ed elimina le parti esterne sciupate. Dividili a metà, elimina la base, poi affettali non troppo sottili nel senso della larghezza.

Fondi 10 g di burro in una padella ampia, disponici metà fettine di finocchio in un solo strato, irrorale con 100 ml di panna e cuocile a fiamma media per 4-5 minuti, mescolando di tanto in tanto con delicatezza, finché saranno cotti ma ancora al dente. Regola di sale, pepe e noce moscata, trasferiscili in un piatto e cuoci allo stesso modo i finocchi rimasti.

Disponi uno strato di fettine di finocchio in una teglia unta con il burro rimasto e spolverizzata con pangrattato. Aggiungi uno strato di fontina a dadini e spolverizza con un velo di grana padano grattugiato. Prosegui fino a esaurire gli ingredienti. Irrora la superficie con i 100 ml di panna rimasta e spolverizza con abbondante grana padano e un po’ di pangrattato.

Cuoci il gratin di finocchi alla fontina valdostana in forno già caldo a 200° per circa 25-30 minuti, finché la superficie sarà dorata. Sforna, lascialo riposare per 5 minuti, poi servi.

Ti potrebbe interessare anche: Carciofi gratinati con pecorino e mandorle

Ti potrebbe interessare anche: Capesante gratinate alla veneziana

Ti potrebbe interessare anche: Scegliere il forno ideale