I piselli: sapore di primavera

piselli-parliamo-di-cucina

Teneri e dolci, i pisellini freschi sono ideali per piatti rapidi e genuini e si possono utilizzare per creare una varietà infinita di ricette.

 

Acquistateli verdi e freschi, con i baccelli dalla consistenza soda e turgida, che non si devono piegare ma spezzare di netto. Utilizzate quelli freschi quando sono in stagione e, durante il resto dell’anno, usate pure quelli surgelati: sono una valida alternativa che conserva inalterati i valori nutritivi. Consumateli spesso perché, oltre a vitamine, sali minerali e cellulosa, contengono molte proteine: quelli secchi arrivano addirittura fino al 20 -22% del totale, la stessa quantità proteica di una fettina di vitello. Ricordate che i piselli sono legumi molto ricchi di cellulosa e quindi di fibra, ottimi per non assimilare troppo i cibi, ma non adatti per quelli che soffrono di disturbi intestinali.

Per pulire i piselli, sgranateli aprendo i baccelli nel senso della lunghezza. Potete poi riutilizzare i baccelli (controllate che siano di provenienza biologica o senza trattamenti chimici) per fare un saporito brodo vegetale in cui cuocere la pasta o per preparare un risotto tradizionale come i “risi e bisi” alla veneziana. Se vi piace, potete passarli per ottenere una crema vellutata.

Per conservare ai piselli il loro colore verde brillante, si opera un procedimento chiamato “sbianchitura”. Fate bollire abbondante acqua, salatela, immergete i piselli e cuoceteli per 2 minuti. Sgocciolateli, poi raffreddateli immediatamente sotto un getto di acqua fredda corrente. In questo modo li potete anche surgelare in casa e conservarli in freezer negli appositi sacchettini. Cuocete poi i piselli sbianchiti in un soffritto di cipolla con prosciutto tagliato a dadini, oppure utilizzateli per un sugo di pasta o per il risotto, aggiungendoli a metà cottura.

Un’ottima alternativa sono anche i piselli secchi, ideali per ottenere creme vellutate, pâté o purè. Non hanno bisogno di essere messi in ammollo: sciacquateli, poi cuoceteli per circa un’ora con aromi, sgocciolateli e frullateli con brodo o altri ingredienti, secondo la consistenza che volete ottenere. Una variante fresca da gustare, sempre in stagione, sono i piselli mangiatutto, chiamati anche taccole, una varietà dal baccello commestibile, ideali per zuppe e contorni.

Per preparare un veloce contorno, scottateli in acqua bollente per 3-4 minuti, poi passateli in padella con il burro. I piselli surgelati sono già puliti e cuociono in pochi minuti, sono ottimi se andate di fretta. Passateli in padella senza bisogno di scongelarli, dopo aver soffritto olio e burro con cipolla o altri aromi: cuoceteli a fiamma bassa per 2-3 minuti, mescolando di tanto in tanto, poi bagnateli con poca acqua o brodo o vino bianco e completate la cottura lasciando evaporare il fondo.

 

 

(immagine:rifaidate.it)

I piselli: sapore di primavera ultima modidfica: 2014-04-08T16:13:03+00:00 da Edoardo Pistoglia