Vellutata-di-piselli-secchi-ricetta-parliamo-di-cucina

Calda e cremosa, la vellutata di piselli è un perfetto comfort food per la stagione invernale. Facile da preparare, si può cucinare in quantità doppia e surgelare: perfetta per risolvere un invito improvviso o per rientrare tardi  dall’ufficio. 

Comfort food antifreddo

Questa vellutata di piselli è particolarmente leggera, perché è preparata con soli legumi e verdure. Puoi anche non mettere a bagno i piselli secchi: in questo caso, sciacquali bene e cuocili in abbondante acqua per circa 40 minuti, poi prosegui come spiegato nella ricetta a partire dal secondo paragrafo. Se ti piace, puoi aromatizzare la vellutata di piselli con un ciuffo di foglie di menta o di erba cipollina e completare con un filo di yogurt.

Ricetta della vellutata di piselli secchi

Per 4 persone

300 g di piselli secchi spezzati

3 scalogni

20 g di farina di mandorle

1,5 litri di brodo vegetale

1 foglia d’alloro

noce moscata

olio extravergine di oliva

sale e pepe

Preparazione 10 min, cottura 30 min + riposo

Metti a bagno i piselli secchi in acqua fredda per 4 ore, poi scolali e risciacquali. Trasferiscili in una casseruola con abbondante acqua e cuocili per 10 minuti dall’ebollizione, schiumando più volte finché l’acqua sarà abbastanza limpida.

Nel frattempo, spella gli scalogni, tritali e falli appassire a fiamma bassa in una casseruola con un filo d’olio mescolando per 2-3 minuti. Aggiungi la farina di mandorle e la foglia d’alloro e fai insaporire sempre mescolando per alcuni istanti.

Versa il brodo bollente nella casseruola, poi sgocciola i piselli e uniscili subito, mescola e prosegui la cottura con il coperchio a fiamma bassa per circa 20 minuti, finché i piselli saranno teneri e si disferanno.

Elimina l’alloro e, con il frullatore a immersione, riduci tutto in crema. Se fosse troppo densa, diluisci la vellutata di piselli con ancora un po’ di brodo caldo. Regola di sale, pepe e noce moscata, suddividi la vellutata di piselli nelle ciotole e servila irrorando con un filo d’olio e accompagnando con crostini di pane al sesamo caldi.

 

Ti potrebbe interessare anche: Vellutata di lenticchie rosse alla curcuma

Ti potrebbe interessare anche: Vellutata di zucca agli aromi

E anche: Paté vegetariano di lenticchie alle noci e arancia