Lasagne-tradizionali-ricetta-parliamo-di-cucina

Amatissime in tutto il mondo, le lasagne al ragù all’emiliana sono una delle più famose ricette della cucina regionale italiana. Un po’ elaborate per i lunghi tempi di preparazione, sono in realtà facili da preparare, basta solo un po’ di pazienza. Ma il risultato è assolutamente strepitoso. 

Primo golosissimo

Piatto simbolo della cucina di casa emiliana, le lasagne al ragù fanno parte del mito della gastronomia golosa. Numerose sono le varianti, ma se in tutta la regione le lasagne sono quasi sempre di pasta fresca all’uovo semplice, a Bologna invece la tradizione le vuole rigorosamente colorate in verde, con l’aggiunta degli spinaci.

Piatto di festa

Questo gustoso primo è la ricetta ideale per i periodi delle festività natalizie e non solo, perché si può preparare in anticipo e in grandi quantità, conservare in freezer e cuocere al momento. Le lasagne al ragù possono anche essere un ideale piatto unico, soprattutto se seguono un antipasto ricco: per completare il menu bastano poi un’insalata e un dessert leggero e rinfrescante.

Ricetta delle lasagne al ragù all’emiliana

Per 6 persone

400 g di pasta fresca per lasagne già pronta

500 g di carne macinata mista di manzo e maiale

100 g di salsiccia

20 g di prosciutto crudo

50 g di pancetta

100 g di parmigiano reggiano grattugiato

1,2 litri di latte

noce moscata

100 g di farina 00

100 g di burro

1 cipolla dorata

1 carota

zucchero

1 costa di sedano

150 ml di vino rosso

50 g di concentrato di pomodoro

400 ml di brodo vegetale

olio extravergine di oliva

sale e pepe

 

Preparazione 1 h, cottura 4 h + riposo

Scalda un filo d’olio in una casseruola, unisci pancetta, prosciutto crudo, cipolla, carota e sedano tutti tritati insieme e rosola per 3-4 minuti. Intanto, rosola in un’altra padella la salsiccia spellata e sgranata e la carne macinata per circa 7-8 minuti. Riunisci tutto nella casseruola con il soffritto, sfuma con il vino e lascia evaporare.

Aggiungi il concentrato di pomodoro sciolto nel brodo, 1 cucchiaino di zucchero, sala e prosegui la cottura a fuoco molto basso per circa 2 ore e mezzo, mescolando di tanto in tanto. Unisci 200 ml di latte, pepe e noce moscata grattugiata, prosegui la cottura per altri 30 minuti, poi spegni lascia intiepidire.

Per la besciamella, fondi il burro in una casseruola, unisci la farina a pioggia mescolando, tostala per circa 2 minuti poi versa il latte rimasto (1 litro) freddo tutto in una volta, mescolando con una frusta e prosegui la cottura per 8-10 minuti, sempre mescolando finché il composto si addenserà. Regola di sale, pepe e noce moscata e infine incorpora 60 g di parmigiano.

Vela il fondo di una teglia o pirofila imburrata con poca besciamella, copri con uno strato di pasta, aggiungi besciamella e ragù e prosegui ripetendo gli strati fino a esaurire gli ingredienti. Termina con besciamella e ragù e spolverizza con il parmigiano rimasto.

Copri la teglia con un foglio di alluminio e cuoci le lasagne in forno già caldo a 180° per 20 minuti. Elimina l’alluminio, prosegui la cottura per altri 20-30  minuti, finché la superficie delle lasagne sarà dorata. Sforna la teglia, lascia riposare per 5 minuti, poi servi.

Ti potrebbe interessare anche: Lasagne al pesto con stracchino

Ti potrebbe interessare anche: Lasagne di verdure

E anche: Pasta al forno con ragù ai peperoni