Torta-di-rose-alla-crema-crema-e-uvetta-ricetta-parliamo-di-cucina

La torta di rose alla crema pasticcera è un dolce semplice e gustoso, perfetto da offrire con il tè oppure per il brunch in giardino.

La ricetta è antica e tipica della cucina del nord Italia: la variante tradizionale non prevedeva la crema pasticcera, ma inseriva uno strato di burro lavorato con lo zucchero, spesso aromatizzato alla cannella, che oggi potrebbe sembrare forse un po’ troppo pesante. Inoltre, la crema pasticcera aggiunge un tocco più raffinato, meno casalingo e sicuramente molto goloso. Servite la torta di rose tiepida o fredda, spolverizzata a piacere con zucchero a velo, staccando i boccioli di pasta, uno per volta. Se preferite, potete omettere l’uvetta, oppure sostituirla con gocce di cioccolato fondente.

Per 9 persone

Per l’impasto:

200 g di farina 00

200 g di farina Manitoba

80 g di zucchero

25 g di lievito di birra

100 ml di latte

30 g di burro

Per la crema:

1 baccello di vaniglia

500 ml di latte

5 tuorli

125 g di zucchero

30 g di farina 00

30 g di amido di mais

Per completare:

30 g di uvetta

brandy

1 uovo

1 tuorlo

sale

Sbriciolate il lievito nel latte tiepido. Setacciate le 2 farine sul piano di lavoro e formate un incavo al centro, poi unite l’uovo, il tuorlo, 30 g di burro morbido, la scorza grattugiata del limone, lo zucchero, il lievito sciolto nel latte e spolverizzate un pizzico di sale sui bordi.

Amalgamate e impastate il composto con le mani, finché sarà liscio ed elastico. Formate una palla, mettetela in una ciotola, praticate un taglio a croce sulla superficie, coprite con un telo e lasciate lievitare per almeno 2 ore a temperatura ambiente.

Per la crema, incidete, nel senso della lunghezza, il baccello di vaniglia. Mettetelo in una casseruola, aggiungete il latte e portate lentamente a ebollizione. Lasciate intiepidire, poi eliminate la vaniglia.

Nel frattempo, montate in una ciotola i tuorli con lo zucchero. Aggiungete la farina e l’amido di mais setacciati insieme, poco per volta, alternandoli con un mestolo di latte e mescolando.

Incorporate il latte caldo rimasto a filo. Cuocete la crema a fuoco molto basso per circa 10 minuti, mescolando in continuazione, finché il composto si addenserà, quindi lasciate intiepidire. Mettete a bagno l’uvetta nel liquore per una decina di minuti.

Riprendete la pasta, lavoratela e stendetela con il matterello, fino a ottenere un rettangolo di circa 34×40 cm di lato. Distribuitevi sopra la crema e spolverizzate con l’uvetta sgocciolata, poi avvolgete la pasta sul ripieno, avvolgendola dal lato più lungo.

Trasferite il rotolo su un piano di lavoro, rifilate i bordi e ricavate 9 rondelle regolari di circa 3-4 cm di spessore. Distribuitele in una teglia foderata con carta da forno bagnata e strizzata, disponendole in piedi, in modo da formare un motivo a rosone e tenendole leggermente distanziate tra loro.

Coprite e lasciate lievitare la torta di rose in un luogo tiepido ancora per un paio d’ore, poi cuocetela in forno già caldo a 200 °C per 15 minuti. Abbassate la temperatura a 180 °C e proseguite la cottura ancora per 15 minuti e lasciatela raffreddare completamente e riposare per almeno 3-4 ore. Servite la torta di rose alla crema tiepida, leggermente riscaldata.

(immagine:ettesfamillenombreuse.blogspot.com)