Tre giorni nelle terre verdiane

Rocca - Monticelli d'Ongina

Un magico weekend dedicato alla degustazione degli asparagi, alla cultura del teatro e della natura nelle Terre Traverse di Giuseppe Verdi

Maggio, mese di asparagi. Così, in collaborazione con il Consorzio dell’asparago piacentino, l’associazione culturale di aziende agricole “Le Terre Traverse” propone per il 22-23-24 maggio, all’interno del calendario annuale di iniziative turistico-cultural-enogastronomiche nel territorio, tra il parmense e il piacentino, in cui il grande Giuseppe Verdi visse tutta la vita, un weekend di cultura materiale e immateriale che si conclude con una cena a base di questo prodotto di eccellenza del territorio: sfogliatine di asparagi, ravioli agli asparagi e cime con ripieno di asparagi, più bavarese… alla frutta, nei locali e nel parco-giardino affacciato sulle acque del grande fiume dell’agriturismo “La Finestra sul Po”, a San Nazzaro di Monticelli d’Ondina.

Il legame privilegiato con la terra di questa speciale associazione culturale si mostra però ben prima di cena, con una particolare messa in scena all’aperto, nella grande aia al centro della corte chiusa dell’antica Cascina Colombarone a Monticelli d’Ondina, del notissimo romanzo della scrittrice angloamericana Frances Hodgson Burnett, “Il giardino segreto”.

Chi non ricorda la storia di Mary e Colin, i due ragazzini che si rinfrancano e si rimettono, psicologicamente e fisicamente, prendendosi cura, fino al tripudio di lussureggianti fioriture, di un giardino abbandonato dopo un tragico incidente? Bene, nello spettacolo della traduttrice e scrittrice di orti e giardini Pia Pera e dall’attrice-giardiniera Lorenza Zambon, le innovative tesi della Hodgson Burnett (il romanzo, più volte trasformato in film, è del 1910) sul potere educativo della vita all’aperto e del rapporto diretto e immediato con la natura danno vita a uno spettacolo che mette al centro, e in contesto, le piante, i giardini, i paesaggi e addirittura il pianeta, casa del genere umano.

Oltre agli itinerari a piedi e in bicicletta nel Parco naturalistico di Isola Giarola, alle visite ai bei borghi e cittadine della pianura emiliana, nonché ai classici luoghi verdiani, questo fine settimana delle Terre Traverse offre l’occasione per visitare la mostra di immagini e oggetti sull’alimentazione al fronte durante la Prima guerra mondiale “Eppur si mangia”, tratta dalla collezione di Luca Azzini e curata da Giancarlo Martina, Anna Maria Zilli, Maria Pacelli e Elio Varutti, presso il cinquecentesco castello di San Pietro in Cerro, che ospita anche il MIM-Museum In Motion, con la sua interessante collezione di arte contemporanea.

 

Tre giorni nelle terre verdiane ultima modidfica: 2015-05-20T22:55:13+00:00 da Leopoldina Del Vecchio