Futuro vegetariano

The-vegetarian-chance-2-parliamo-di-cucina

Una tavola rotonda per discutere sul futuro dell’alimentazione, promossa da The Vegetarian Chance, l’associazione fondata dallo chef Pietro Leeman e dal giornalista Gabriele Eschenazi. Il 3 Marzo alle 18 a Palazzo Isimbardi a Milano.

 

L’alimentazione del futuro sarà sempre più vegetariana. Una scelta dettata da molte ragioni, ambientali, salutistiche ed etiche, e che è ormai diventata un vero e proprio stile di vita. L’incontro promosso da The Vegetarian Chance nasce con il proposito di stimolare il dibattito intorno a questi temi, anche in vista dell’ormai imminente Expo 2015 a Milano. Alla tavola rotonda, moderata da Gabriele Eschenazi, parteciperanno medici, esperti e lo chef Pietro Leeman.

Biologo di impostazione sistemica, specializzato in Igiene ed ecologia ambientale, la cui attività abbraccia attualmente tutti livelli di organizzazione biologica nel contesto dei quali è possibile verificare un’interazione tra organismo e ambiente, il prof. Carlo Modonesi si occupa oggi di ecologia umana alla luce delle sue implicazioni per la salute pubblica. Il suo intervento tratterà di come si organizzano le reti alimentari negli ecosistemi naturali, per mostrare i rendimenti materiali e energetici e poi confrontarli con quelli dell’alimentazione umana a base di carne. Inoltre parlerà del rischio di esposizione ai contaminanti ambientali connesso con il consumo di cibi di origine animale, per rendere chiara la convenienza ambientale di un’alimentazione vegetariana.

Il prof. Leonardo Pinelli, pediatra, diabetologo ed esperto in nutrizione, utilizza la nutrizione vegetariana come strumento insostituibile per la promozione e il mantenimento dello stato di salute e per la cura di tutte le malattie, ricorrendo ai farmaci solamente nei casi più complessi. Il suo intervento sarà dedicato a spiegare l’adeguatezza della alimentazione vegetariana e il crollo del livello di salute nella popolazione italiana dal 2004 al 2012, identificando la causa di questa perdita di salute nella catena alimentare: veleni, vegetali, accumulo nel grasso animale e poi in quello umano, infiammazione cronica che rappresenta la causa principale delle malattie più importanti.

All’incontro partecipa anche la prof. Monica Oldani, psicobiologa che svolge attività scientifica di ricerca e didattica nei settori dell’etologia animale e umana, dell’etica animale e della zooantropologia e si occupa delle scienze del rapporto uomo-animali. Il suo intervento si soffermerà sulla scelta dettata dal pensiero animalista, a lei vicino per competenza professionale e orientamento personale, ed esporrà alcuni dei contenuti teorici (etica animale) e dei risvolti applicativi (animal welfare) dei problemi morali propri dell’ambito zootecnico e affronterà la dimensione pragmatica della questione con accenni ai principali strumenti legislativi di protezione degli animali da reddito.

Carlo Modonesi e  Leonardo Pinelli fanno parte di ISDE Italia (International Society Doctors for the Environment)

Il 3 marzo alle 18 a Palazzo Isimbardi, in corso Monforte, 35 a Milano.

 

Futuro vegetariano ultima modidfica: 2015-03-02T01:15:28+00:00 da Edoardo Pistoglia