Il panettone di pan brioche è una preparazione facile e assolutamente accessibile anche a chi non ha esperienza né spazi adeguati per cucinare un lievitato importante. 

Fatto in casa

Naturalmente questa non è la ricetta del vero panettone, che è un prodotto professionale e richiede capacità e attrezzature che travalicano le possibilità della cucina di casa. Il pan brioche è un composto soffice e gustoso, ma ha una consistenza un po’ più compatta e più simile al pane, da dolce fatto in casa. In questo caso è aromatizzato all’acqua di fiori d’arancio, che aggiunge una nota molto profumata, ma se non ti piace usa la sola vaniglia oppure zafferano, cannella, zenzero, mix di spezie esotici, ecc.

Senza canditi e altro ancora

Naturalmente l’impasto di base si può aromatizzare in mille altri modi, secondo i gusti: chi non ama i canditi né l’uvetta ha a disposizione tante altre idee, come frutta disidratata tipo albicocche, fragole, ciliegie, datteri, zenzero e così via. E poi, semi oleosi, come mandorle, noci e pistacchi, ma anche marrons glacés, cioccolato fondente o gianduia (no bianco, si scioglie nell’impasto). Ma anche pezzetti di frutta cotta sciroppata, come pere e mele, castagne, pesche e tutto quello che ti ispira la fantasia.

Ricetta del panettone di pan brioche ai fiori d’arancio

Per 8 persone

300 g di farina Manitoba

200 g di farina 00

180 g di zucchero

200 g di burro

6 uova

100 ml di latte

25 g di lievito di birra fresco

1 cucchiaio di miele

150 g di scorze d’arancia candite

100 g di uvetta

2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio (facoltativo)

1 cucchiaio di estratto di vaniglia

sale

 

 

Preparazione 30 min, cottura 50 min + riposo

Sciogli in una ciotola il lievito con il latte tiepido e il miele. Setaccia nella ciotola della planetaria la farina Manitoba e la farina 00. Unisci il latte con il lievito e 6 uova sbattute con un pizzico di sale e aziona.

Impasta per 2 minuti, poi senza fermare, unisci lo zucchero e il burro morbido tagliato a pezzetti, l’acqua di fiori d’arancio e l’estratto di vaniglia e lo zucchero. Prosegui lavorando a velocità media per circa 15 minuti, poi spegni, copri la ciotola con un telo umido e fai lievitare la pasta per 1 ora a temperatura ambiente. Intanto, metti a bagno l’uvetta in acqua tiepida.

Fai ripartire la planetaria e lavora ancora per 1 minuto. Aggiungi i canditi a pezzetti e l’uvetta sgocciolata, asciugata e passata nella farina, scuotendola per eliminare l’eccesso, impasta ancora per qualche istante, poi spegni, copri e lascia lievitare ancora per 1 ora.

Imburra e infarina uno stampo rotondo alto di circa 18 cm di diametro, oppure uno stampo di carta per panettone da circa 700-750 g. Forma una palla con l’impasto, mettilo nello stampo e lascialo lievitare finché raddoppierà di volume. Pratica un,’incisione a croce sulla superficie e cuocilo in forno già caldo a 180° per 45-50 minuti. Lascia riposare per 5 minuti, sforma e lascia raffreddare.

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

Veneziane di pan brioche alla crema

Pandolce genovese tradizionale

Torrone morbido ai pistacchi

Foo Freepik