Il torrone morbido ai pistacchi è una ricette semplice che si può preparare in casa, contrariamente a quello duro, che è una specialità di pasticceria e necessita di un’attrezzatura professionale. Tipico di molte ricette regionali, non solo in Italia, ma anche in Francia, dove è chiamato nougat, si prepara anche in anticipo durante i periodi festa, perché poi dura a lungo, anche 2-3 settimane. 

Tecniche & idee

Per un sapore diverso prova a sostituire i pistacchi con mandorle, pinoli, nocciole, macadamia, noci, noci di pecan e anche ad aggiungere 100 g di frutta candita mista multicolore tagliata a pezzettini, come ciliegine, scorze di cedro, d’arancia, uvetta, fichi secchi, ecc. Puoi anche colorare l’impasto di meringa con con mille diverse sfumature, dal rosa al turchese, utilizzando coloranti alimentari naturali. Prova anche la variante ricoperta di cioccolato, immergendo i pezzetti nel cioccolato fuso, fondente o al latte.

Varianti di gusto e colore

Se vuoi dare un tocco di sapore aromatico puoi aggiungere al composto un cucchiaio di acqua di fiori d’arancio o di acqua di rose, spezie in polvere come cannella, zenzero, pepe, cardamomo, anice, scorza di agrumi grattugiata, ma anche erbe aromatiche fresche tritate come finocchietto, verbena, rosmarino, basilico, ecc. Per conservarlo, avvolgilo con una pellicola e disponilo in un contenitore a chiusura ermetica. Non metterlo mai in frigorifero perché con l’umidità diventa molle.

Ricetta del torrone morbido ai pistacchi

Per 4-6 persone

3 albumi a temperatura ambiente

300 g di zucchero semolato fine

120 g di miele di acacia o millefiori o agrumi

220 g di pistacchi spellati

succo di limone

ostie da pasticceria

 

Preparazione 20 min, cottura 20 min + riposo

Stendi uno strato di ostie sul fondo di uno stampo quadrato di circa 18×24 cm. Intanto, metti le mandorle sulla placca foderata con carta da forno e cuocendole in forno già caldo a 180° per circa 5-6 minuti, mescolandole a metà cottura. Lasciale raffreddare, poi versale in una ciotola con i pistacchi e i canditi.

Versa il miele in un pentolino, portalo lentamente a ebollizione a fiamma bassissima e cuocilo per circa mezz’ora. Versa in un altro pentolino lo zucchero con 1 dl di acqua e cuocilo a fiamma bassa mescolando per 10 minuti circa fino a quando il composto avrà una consistenza sciropposa e densa, facendo attenzione a non farlo caramellare, poi incorporalo al miele e lascia sobbollire ancora per 10 minuti.

Monta a neve gli albumi con 3-4 gocce di succo di limone, poi aggiungi poco per volta il composto sciropposo bollente, continuando a montare, quindi incorpora il mix di semi tiepido, mescolando delicatamente.

Versa il composto nello stampo, livellandolo con una paletta poi copri con altre ostie. Lascialo riposare per almeno 12 ore, quindi estrai il torrone dallo stampo e taglialo a quadrotti.

 

Ti potrebbe interessare anche:

Zuccotto al torrone e lamponi

Il croccante di mandorle tradizionale

Torta sbrisolona mantovana

Foto Freeepik